• Follow Affascinailtuocuore's Blog on WordPress.com
  • Migranti, Rifugiati, Profughi: Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra

    Lampedusa 3 Ottobre 2013- Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Rifugiati… Refugee Blues (1939), by W.H.Auden

    Poniamo che in questa città vi siano dieci milioni di anime, V’è chi abita in palazzi, v’è chi abita in tuguri: Ma per noi non c’è posto, mia cara, ma per noi non c’è posto...‎‎

  • “La più piccola deviazione dalla verità si moltiplica via via che procede, mille volte tanto” Aristotele

    Lo dobbiamo a "un ragazzo contemporaneo" , come lo definisce sua madre Paola, che come tanti nostri giovani ha attraversato il mondo cercando di ascoltarlo e di capirlo

  • 23 Maggio 1992 Strage di Capaci- 19 Luglio 1992 Strage di Via D’Amelio Ma le Idee Restano…e sono potenti!

    Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, insieme per la legalità.Non li dimentichiamo! Inutile che vi date tanto da fare...Maneggioni di ogni tipo!

  • Contromafie per non dimenticare

    « La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni. » Giovanni Falcone

  • 2 Giugno-Festa della Repubblica Italiana

    Teresa Mattei, Insegnante. La più giovane eletta all'Assemblea Costituente, ai giovani di oggi: "siete migliori di noi e lo dimostrerete coi fatti..."

  • 25 Aprile 2016- Festa della Liberazione dal nazifascismo

    La Storia che mi piace...Fiori di Aprile nel giardino d'Italia liberato

  • Salone Internazionale del Libro di Torino 2016

    12-16 Maggio 2014 nella Libreria più grande d'Italia...

  • 8 Maggio 2016- Festa della Mamma con AIRC

    Madri e Figli, Universi Paralleli Pluridimensionali

  • 9 Maggio 2016 Festa dell’Europa. Prendiamola dal verso giusto…

    Erasmus+ 2014-2020-Opportunità e risorse per progetti di mobilità in EU

  • 1° Maggio su coraggio! Ti amo…

    Alto e basso.Guttuso e Tozzi. Tempo di contaminazioni...

  • Retratos Y Amor Propio: storie di creatività fotosociale

    Ritratti di vite e corpi nello sguardo della Fotografa-Architetta Stefania Scamardi

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro e un grazie megagalattico a Shakespeare e Cervantes!

    Grazie Libro, perchè mi coccoli, mi accompagni, mi lusinghi, mi diverti, mi rattristi, mi aiuti, mi conforti, mi stimoli, mi persuadi, mi accusi, mi difendi, mi fai piangere, mi fai arrabbiare, mi fai incontrare il mondo, mi fai vivere!

  • 22 Aprile-Giornata della Terra 2016

    La Terra è "Un Pianeta Blù Senza Confini" (La Stampa)

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • Io sto con Emercency

    sempre più guerre, sempre più vittime, Per fortuna che c'è Emercency.

  • Fatti e idee: Il Tempo e la Storia- RAI3

    "È uno dei capitoli più dolorosi della storia del Ventennio fascista: le leggi razziali del 1938, l’antisemitismo che diventa discriminazione, esclusione dalla vita pubblica. Fino alle deportazioni."

  • Libriamoci a scuola 2015: leggiamo ad alta voce!

    26-31 ottobre 2015- appuntamenti di lettura ad alta voce nelle classi.

  • Progetto ‘Il Quotidiano in Classe’

    Per la promozione della lettura dei quotidiani e la lettura in generale nelle scuole superiori Italiane

  • A proposito di compiti e casa…Pedagogia Democratica-L’EVIDENZIATORE DI Maurizio Parodi

    I Compiti fanno male! Pubblicato da NARCISSUS, è disponibile su AMAZON, GPLAY, ITUNES

  • 5 Ottobre-Giornata Mondiale degli Insegnanti. Auguri, oggi e sempre eroi indispensabili!

    5 October 2015: Empowering Teachers, Building Sustainable Societies

  • 20 Novembre2015- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • Sabato 21 e domenica 22 marzo tornano le Giornate FAI di Primavera!

    Scopri i luoghi da visitare...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 5 anni con Affascinailtuocuore

    Questo ultimo anno è volato via senza quasi accorgermene. Spero che anche voi l'abbiate vissuto piacevolomente e con leggerezza insieme a noi. Grazie per la vostra presenza. Il viaggio continua...

  • Tag

  • Categorie

  • Blog Stats

    • 54,273 hits
  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • Affascinailtuocuore e gli accessi dal mondo

    un viaggio colorato tra le bandierine dei visitatori

Home

Speranza e Futuro

 

 

speranza

 

 


Amatrice e L’Aquila, terremoti e coincidenze. Ma la vita chiama… Storia di un golfino di lana d’angora rosa.

Amatrice_-_Corso

L’Aquila,  un giorno di primavera del 1972. Un soffice golfino rosa di lana d’angora, innocente e caldo. Un paio di pantaloni a zampa d’elefante, capelli lunghi ondulati, di un castano scuro dorato e intenso, occhi verdi grandi, pieni di timori e speranza. È la nostra prima vera gita fuori porta. Andiamo ad Amatrice: paesaggio romantico, una buona pasta all’amatriciana, vanto culinario della zona e forse qualche sorpresa. A bordo di una fiammante Mini Minor partiamo.

 Amatrice 1972. Noi due a passeggio per il paese, a tavola nella trattoria familiare per gustare la famosa pasta e poi sull’erba fresca a guardare il cielo, pieni di aspettative, timorosi e felici. Il mio golfino rosa d’angora non è l’abbigliamento più adatto, peraltro ha le maniche corte e nonostante sia di lana, un po’ di fresco, o forse altro, attraversa con un brivido il mio corpo. Non ricordo altro. I dettagli non contano, conta l’intensità di un momento felice vissuto in un posto ricco di magia antica.

Amatrice 24 Agosto 2016, h.3.36…read more  

 


 

Recensione di  Agosto-Il delitto del conte Neville. A braccetto con Nothomb e  la tragedia greca, tra un bicchiere di champagne e l’altro

 

neville-nothomb

Il Conte Neville si confronta con eventi  e persone molto particolari: una profezia destabilizzante, una figlia adolescente instabile,   eredità di casta molto ingombranti,  un “dovere” sociale incombente. Ce la farà il nostro eroe a  “passare la nottata”? Lettura veloce di un breve romanzo frizzante…read more

 

 

 


Recensione di Agosto-The Ballad of the Sad Cafè, o dello strano amore tra Amelia e Lymon

 

the-ballad-of-the-sad-cafe-carson-mccullers-1578-MLA4756524947_082013-F-621x1024Miss Amelia, la protagonista, irrompe sulla scena come una donna indipendente e poliedrica (è tra le tante altre cose, una dottoressa molto apprezzata per la sua ricerca sperimentale che la porta a testare su se stessa i rimedi che propone ai suoi pazienti), apparentemente forte come una roccia, ma profondamente molto vulnerabile. Intorno a lei e grazie a lei prendono vita e luce tutti gli altri personaggi: il problematico marito ripudiato Marvin Macy, divenuto dopo il divorzio un irriducibile criminale; il cugino gobbo Lymon, apparso quasi dal nulla (o forse no?), di cui Amelia si innamora a prima vista in modo totalizzante e, in fondo un po’ bizzarro; una corte di personaggi di contorno che potremmo collocare in qualunque altra città americana del Sud, ma che fanno parte della coreografia del Sad Cafè.L’aspetto che fa di questa storia un capolavoro narrativo… read more

 

 


Agosto con Gianni Rodari e il suo Libro degli Errori

 

il libro degli errori

E sì ragazzi, è proprio vero quello che la saggezza popolare ci racconta da secoli: più si invecchia, più si torna bambini. O forse, più ci si abbandona al fanciullino che vive in noi e che, travolti dagli affanni quotidiani, ricacciamo spesso in un angolino invisibile.
La mia estate continua a vivere sprazzi di luce e fantasia tra le pagine di Rodari… read more


Per salutare Luglio.  La signorina Tecla di Andrea Vitali o della ricerca del colpo di fulmine narrativo 

 

la signorina Tecla -VitaliQuando, dopo una lunga sorsata rinfrescante di parole ormai agli sgoccioli, non hai voglia di uscire per fare “rifornimento” in libreria, né di scegliere e comprare online, ma trovi sparsi per casa questo o quel libro che occhieggiano speranzosi di arrivare tra le tue mani, cosa fai?

Arraffi il primo a portata di mano. Ha una copertina interessante, “seppiosa”, molto “vecchi tempi”. Lo guardi, lo tasti, lo annusi e ti torna in mente che…read more 

 


In vacanza 3. C.Bonini, G. De Cataldo- Suburra e i suoi traffici maledetti.

 

Suburra De Cataldo -Bonini 

Torno al Kindle in quest’estate di letture condivise con Vladimiro. Ho finito i miei adorati libri di carta e in viaggio non ne ho portati altri. Allora, con somma felicità del mio compagno di lettura “ripiego” su Suburra di Bonini-De Cataldo. A lui è piaciuto molto, e ne vorrebbe parlare con me.

Che dire? Questa volta ho trovato la lettura su Kindle molto piacevole. Credo sia stato il ritmo sincopato del romanzo a…read more

 

 

 


In vacanza 2. Ethel L.White-La signora scompare. Durante un sorprendente  viaggio in treno…

 

la signora scompareLa signorina Froy, frizzante zitella Inglese, scompare sul treno, durante il  viaggio di ritorno dai Balcani verso casa, in Inghilterra. Cosa le è successo? È davvero mai esistita o è solo una fantasia della viziata e un po’ isterica Iris Carr, ereditiera in cerca di identità ed emozioni in giro per l’Europa?

Iris, tenacemente e contro  tutti coloro che vorrebbero  farla passare per visionaria, si mette alla ricerca della signorina Froy, con la quale aveva iniziato un discorso amichevole durante il viaggio.  La sua compagnia …read more

 

 


In vacanza 1. Buio di De Giovanni- Un nuovo incontro con i Bastardi  di Pizzofalcone. 

 

 

buio-MDGLuglio 2016. Può apparire fuori luogo continuare a parlare di poliziotti buoni o problematici o comunque servitori dello Stato, quando si è ancora sintonizzati su quanto sta accadendo negli USA, dove una vera guerra razziale sta riesplodendo con virulenza. Anche a causa di comportamenti, non sempre limpidi, delle armatissime forze dell’ordine statunitensi nei confronti dei giovani afroamericani.

Ma il genere letterario tira, specie d’estate, e De Giovanni è abile nel tessere la trama di un bel noir, dove agli ingredienti soliti, (questa volta, il rapimento di un bambino, coppie scoppiate, mezzecartucce, soldi e usura e come sfondo, la solita meravigliosa Napoli) si aggiunge qualche edulcorato riferimento al razzismo.

La colonna sonora ideale di questo romanzo mi porta a  Certe notti di Ligabue…read more

 


In vacanza. La giostra degli scambi – Un altro giro di giostra per Camilleri e Montalbano

la giostra degli scambi AC

Ogni romanzo di Camilleri ti da quello che ti aspetti. Nessuna sorpresa, nessun brivido di novità, solo rassicuranti storie noir…con Montalbano che invecchia, ma non perde la sua capacità di intuire la verità, anche tra scambi e giri di giostra di ogni tipo.


Recensione di Giugno- La Storia di Elsa Morante incrocia la Storia della nostra Europa

 

la storia-ET (2)Difficile oggi, 24 Giugno 2016, primo giorno di Brexit, tornare a parlare di La Storia di Elsa Morante, un libro che attraversa anni  folli e crudeli  del Novecento, svelandone i risvolti più crudeli e dolorosi sulla vita della gente piccola, piccola, cosiddetta comune, ovvero del “popolo sovrano”. Quello che va a votare travolto da conati di vomito verso regole che non ha condiviso, o che non conosce proprio. Un conato di vomito che invece di essere placato e curato viene ulteriormente stimolato, con sollecitazioni continue come quelle di un bulimico che vuole liberare il proprio stomaco dalla putrida pappetta in cui si è ridotto il magnifico cibo dei cuochi famosi. Difficile, ma oggi ancora più opportuno e importante.

Nel suo capolavoro La Storia, degli anni che vanno dal 1941al 1947, Elsa Morante ci fa incontrare, insieme alle bombe, alla distruzione e alle manovre folli dei popoli in guerra, la vita di una fragile famiglia borghese, i Ramundo/Mancuso/Almagià, esposta a tutti i venti e sbattuta qua e là dagli eventi…read more

 

 

 

 


Ecco la mia  recensione di The Buried Giant di  Kazuo Ishiguro. Storia di un viaggio mitico all’interno di un amore totale.

the buried giant-cop

Cos’è il Gigante Sepolto? Una montagna alta e ardua da scalare? Una dolce collina declinante verso la brughiera? Un segreto inconfessabile? Un mostro orribile da abbattere? Una paura atavica da tenere sotto controllo? Un dolce rifugio in cui abbandonarsi ai ricordi? Un amore dalle radici profonde e solide?
Se decidiamo di accompagnare Beatrice e Axl, protagonisti della storia, nel loro cammino accidentato alla ricerca dei ricordi perduti, lo scopriremo...read more


Parliamo di The Crossing  di Samar Yazbeck . Dal sogno della Primavera Araba all’orrore della  sporca guerra in Siria. E il mondo sta a guardare…

the crossing_cop

 

“Can you believe that a government and a state could bomb its own people. I’ll never understand this for as long as I live!
“ One thing you need to know” he added ”is that each region now has its own administration, and every village looks after itself. Everything has been turned upside down, as if every little community has become a state in itself.
“This is the devastation that follows tyranny” I suggested. P.71

 

La nostra testimone racconta in modo accorato, ma lucido e realistico, i suoi tre “passaggi” clandestini in Siria, dal 2011 al 2013, prima ancora che la guerra infame divenisse  ancor più tragica e distruttiva. Le sue parole fanno materializzare davanti agli  occhi i fiumi di persone, “Hordes of people departing as if it was the Day of Judgement” , che scappano dalle bombe, dalla miseria, dalla confusione fisica, mentale e politica. Tanta confusione. Troppa e non casuale, forse…read more


 

Vi racconto i giochi di prestigio di Agatha Christie in They do it with Mirrors

 

They do it with mirrosrs_ChristieNiente è come appare in “the Great Hall at Stonygates”, o meglio, se si cambia prospettiva lo scenario muta ed emerge una verità diversa. È il caso della vicenda di cui è osservatrice acuta Miss Marple.

Sollecitata dalla sua vecchia amica Ruth, Jane Marple fa  visita a Cara o Carrie Louise o Kathleen (ciascuno la chiama a modo suo. Bizzarrie), sorella di Ruth e cara amica d’infanzia della stessa Miss Marple. Ruth teme che qualcosa non stia andando per il verso giusto nella grande “casa di accoglienza” dove Carrie Louise vive insieme ad alcuni suoi familiari e amici.

In effetti, qualcosa di tragico arriva a sconvolgere…read more 


 

 Exchange di Paul Magrs “A book is a precious life in written form”, says Vera, a book-addict London teenager

 

exchange

Exchange is a book unlike any other I have read before; it gives another perspective on reading in general, making it seem as if a book is a precious life, in written form.

The story was on my mind day and night – I was so anxious for all the characters! …read more


 

G. Tornatore-La Corrispondenza. Strumenti e luoghi del cuore a ritmo di Skype. Riflessioni

La Corrispondenza Loc Due ore di trionfo estetico e narrativo. Amy, stuntgirl e studentessa di astrofisica e Ed, illustre vecchio professore della stessa materia, si innamorano. Fin qui la trama è ben nota: scatta l’ incantesimo tra l’autorevole e affascinante docente e l’allieva stregata dal suo carisma. Ma nel film, a questa trama scarna e quasi banale, si aggrappano con determinazione magica molteplici elementi cinematograficamente “efficaci”…read more 

 


 

Recensione  di Gennaio 2- G.Simenon Tre Camere a Manhattan. Incontri d’amore e solitudine a New York

 

3camere a Manhattan-SimenonVolete un Simenon diverso, un Simenon “romanziere della passione”? Fate un salto a Manhattan. Tre camere molto particolari vi aspettano! Lì incontrerete anche:

Pioggia e pioggia e pioggia
Notti buie e lampioni lattiginosi,
lunghe passeggiate Washington Square -Fifth Avenue
Ritorno al Greenwich Village
Piccoli bar fumosi
Freddi locali alla Hopper

La canzone del cuore… read more

 

 


  

Per Ettore Scola

 

Una canzone stupenda, colonna sonora del programma quotidiano Il Tempo e la Storia (RAI 3), accompagna e arricchisce le immagini suggestive e indimenticabili di Una Giornata Particolare, di Ettore Scola (1977), con Sophia Loren e Marcello Mastroianni.

Buon sogno, nel bel mezzo di questa grigia realtà e grazie Ettore!

 

 

 

 


 Recensione  di Gennaio 1- Una vita violenta  di Pier Paolo Pasolini tra i “pischelli” di borgata

 

Una vita violenta_Pasolini

  La descrizione dei “pischelli” romani fa stringere il cuore e, nello stesso tempo però, ti lascia intravvedere uno sprazzo di cielo, di pulizia, anche in mezzo al fango, alla sporcizia privata e pubblica. Tommaso Puzzilli è emblematico di questa umanità in cerca di spazi di sopravvivenza, abitati da tragedia, farsa e sentimento. La fame nera è eterna, sangue per un panino. E arriva pure l’inondazione che affonda “La piccola Shangai” nella  melma.  Tommaso vive, ruba, balla, canta Claudio Villa, “puncica” col coltello lo stomaco dei compagni-rivali; si prostituisce dentro i pidocchietti romani affogati nel fumo e nel puzzo di piscio.
Ma corteggia anche. Per Irene, commissiona una serenata pagata col sangue di una “zoccola” da lui derubata e massacrata di botte. E la storia si tinge di rosa e di dolcezza strana, in mezzo a questa gente, a questi posti. Carletto con la sua “ghitarra” comincia a cantare:

  “Aveva una voce dolce e forte, che s’alzava su in alto per il cortile, lungo le pareti gialle e zozze, oltre le file delle finestre illuminate delle scale, sui tetti, in giro di cortile in cortile, in tutto quel silenzio. Pareva come fosse successo qualcosa, una disgrazia o una festa, tutt’a un botto: non era solo una serenata, ma un non so che, che metteva addosso un p0’ d’inquietudine, tanto era improvvisa, appassionata, sperduta là, fuori rotta, tra i cortili…
Intorno c’era tutta un’assemblea, come nei filmi quando i ladroni si radunano di notte. Le serenate tanto frequenti non erano, ma ognuno ci si accodava bravo bravo uguale, come si facessero tutte le sere: solo che si sentiva un tinticarello allo stomaco, e tutta una contentezza, come a Natale o a Pasqua…”p.196 read more 

   

  


 

  back to 2015


 

 

 Le più belle

 Per chiudere il 2015 e cominciare a vivere con speranza e determinazione il 2016

 

SScamardi 2015-Lettore e Flamenca-dinamismo

S.Scamardi 2015-Lettore e Flamenca a Siviglia-Dinamismo

 

 

 

 


 

Recensioni di Dicembre 2-Finché morte non ci separi di  Liza Marklund. Gialli di Svezia

 

Marklund_finchèmortenonvisepariC’è una sensibilità particolare nella scrittura al femminile,  in cui mi riconosco. Indubbiamente. Finchè morte non ci separi, di Liz Marklund, non sfugge a questa “regola della lettrice empatica”. La protagonista di questa classica storia di investigazione è Annika Bengtzon, giornalista incasinata del giornale “Stampa della Sera “. Altro personaggio di peso è Nina, poliziotta altrettanto incasinata e misteriosa. Nina è di pattuglia con il suo collega quando viene allertata da una chiamata. Qualcosa è successo in una strada di Stoccolma, Bondegatan. Un omicidio che farà ballare Stoccolma…read more

 

 


Recensioni di Dicembre 1 – L’Amica Geniale  e le sfide di  Elena Ferrante. Si parte dall’inizio…

 

amica geniale 1-Ferrante

“Lila sapeva parlare attraverso la scrittura…lei si esprimeva con frasi sì curate, sì senza un errore pur non avendo continuato a studiare, ma-in più- non lasciava traccia di innaturalezza, non si sentiva l’artificio della parola scritta. Leggevo e intanto vedevo, sentivo lei. La voce incastonata nella scrittura mi travolse, mi rapì ancor più di quando discutevamo a tu per tu: era del tutto depurata dalle scorie di quando si parla, dalla confusione dell’orale; aveva l’ordine vivo che mi immaginavo dovesse toccare al discorso se si era stati così fortunati da nascere dalla testa di Zeus e non dai Greco, dai Cerullo…”p 222.

 

Storia di un’amicizia/amore che rende le due protagoniste complementari e indissolubilmente necessarie l’una all’altra: la narratrice Elena, brava e diligente,  e la volitiva Lila, che insegue i suoi sogni e i suoi progetti fino alla loro apparente realizzazione. Chi delle due è l’autentica amica geniale?…read more

 

 


 

Recensione di Novembre-Le Novelle fatte a macchina di  Gianni Rodari e tanta voglia di fantasia.

Se in un giorno di Novembre, insolitamente assolato e caldo, sentite un languore quasi primaverile invadervi, abbandonatevi al mondo fantastico di Gianni Rodari.
Nel bel mezzo di una fantasia civile, lunare, ironica e amica, vi ritroverete, storia dopo storia, con il sorriso sulla bocca, i muscoli facciali che danzano felici e una gran voglia di restare bambini, tra giocattoli improbabili e personaggi strampalati che a volte incontriamo dentro e fuori di noi…read more


 

Recensioni di Ottobre-Tra I Bastardi di Pizzofalcone con De Giovanni,  Mc Bain e Mickey Spillane.

pizzofalcone-De GiovanniDe Santis Cecilia, (“Cognome e nome. È diventata questo, povera Cicia…”), ricca signora di mezza età, donna integerrima, moglie del notissimo notaio Arturo Festa, esponente di una facoltosa e prestigiosa famiglia napoletana, viene trovata nella sua bella casa con il cranio fracassato da una palla di vetro, di quelle piene di neve finta che cade su realtà improbabili. Kitsch ma a modo loro “affascinanti” e molto apprezzate dai collezionisti, e non solo. Donna Cecilia ne era totalmente catturata e ossessionata.

Indagano su questa morte misteriosa i poliziotti del commissariato di Pizzofalcone. Una squadra raccogliticcia, fatta di poliziotti con trascorsi dubbi, quasi in punizione in questo ufficio di frontiera civile, anche se nel pieno centro di Napoli, rimasto sguarnito a causa dell’arresto di quattro poliziotti bastardi…read more


Recensioni di Ottobre-Daisy Miller, “a fearful, frightful American flirt!” Al Colosseo tra miasmi e magie con le creature di Henry James

 

Daisy-Miller_James.jpg… Daisy Miller, the American flirt che scende dal  mio vecchio scaffale  con passo elegante, sfrontato e innocente allo stesso tempo,  fluttuante nel suo bell’ abito di leggera mussolina fiorata. Mi sono innamorata di Daisy dal primo incontro. Mi sono rimasti di lei  la freschezza del suo comportamento e la  meschinità che caratterizza la società in cui è costretta a muoversi. Libera di testa e di cuore, Daisy vuole fare le sue scelte a costo di pagare costi altissimi. E’ ancora poco consapevole di questa sua natura e volontà e sembra agire più per istinto e per capriccio che per convinzione…read more


Warning di Jenny Joseph. Far pratica da giovani di piccole follie e di libertà …

 

donne in rosso e violaQuesta mattina Whatsapp   mi consegna un messaggio bellissimo: foto di donne in allegri abiti multicolore  accompagnate dal testo di  Warning, la   poesia più famosa e suggestiva di Jenny Joseph.  Bella lezione di vita! Bell’avvertimento davvero! Care giovani amiche, e amici perché no, cominciate a far pratica da…subito!read more

 


 

Recensioni di Settembre 4 – Dora Bruder. Storia di un’ ossessione parigina.

dora.pngTempo fa, ho chiesto aiuto ai miei amici lettori per decidere da dove iniziare a scoprire il Nobel della Letteratura 2014, Patrick  Modiano. Qualche suggerimento è arrivato. Si parte senz’altro da  Dora Bruder, considerato da molti il suo primo grande libro.  

“Si cerca una ragazza di 15 anni, Dora Bruder, m 1,55, volto ovale, occhi castano-grigi, cappotto sportivo grigio, pullover bordeaux, gonna e cappello blu marina, scarpe sportive color marrone. Inviare eventuali informazioni ai coniugi Bruder, Boulevard Ornano 41, Parigi.”…read more

 


Recensioni di Settembre 3- L’Abbazia dei Cento Peccati. Alla ricerca di un tesoro che troppi  vogliono possedere! 

1SimoniAgosto 1346. Il valoroso Maynard de Rocheblanche, ferito gravemente in battaglia, entra avventurosamente in possesso di una pergamena con un enigma oscuro che fa riferimento ad una reliquia preziosa: il Lapis Exilii. La necessità di sciogliere questo enigma lo porta attraverso l’ Europa, a contatto con   persone diverse, molto pericolose alcune, ricche di pregi e promesse altre…read more 


Recensioni di Settembre 2- Malastagione. Il cinghiale dal piede in bocca apre le danze…con  Guccini e  Macchiavelli. 

Malastagione 1E sì, piedi mozzati in luoghi molto strani, due cadaveri, botte in testa e sparizioni richiedono un’indagine accurata. L’ispettore della forestale Marco Gherardini, detto Poiana (come suo padre e suo nonno) si trova coinvolto in una storiaccia di quelle “complicate e difficili da raccontare”, in cui ti imbatti in ragazze un po’ fuori di testa, immobiliaristi senza scrupoli, carabinieri antipatici, personaggi della montagna rudi ma generosi, un pizzico di bravi lavoratori extracomunitari, persino laureati. Marocchini, tunisini, tanto sempre Marocco sono! Una storia in cui incontri la…read more 


Recensioni di Settembre 1- Un viaggio tragico e bellissimo dentro la  Storia, l’Amore, la Poesia di Un Uomo di Oriana Fallaci.

 

Un-Uomo-Fallaci_thumb.pngL’incontro tra Alekos Panagulis  e  Oriana Fallaci  rappresenta una svolta determinante nella vita di entrambi. L’amore li travolge, la complicità li unisce, la paura li abita, insieme a momenti di gioia e passione intense, senza limiti. Nell’intervista ad Alekos subito dopo la sua liberazione (per grazia del Presidente, non richiesta ma concessa per calcolo politico e propagandistico) Oriana gli chiede:

“Alekos, cosa significa essere un uomo?” E lui risponde:

“Significa avere coraggio, avere dignità. Significa credere nell’umanità. Significa amare senza permettere a un amore di diventare un’ancora. Significa lottare. E vincere. Guarda, più o meno quel che dice Kipling in quella poesia intitolata Se. E per te cos’è un uomo?”

“Direi che un uomo è ciò che sei tu, Alekos”… read more


Frammenti di una nuova Europa. Wanderung di   H. Hesse

safe_image“… Il viandante è, sotto molti aspetti, un uomo primitivo, così come il nomade è più primitivo del contadino. Tuttavia il superamento della sedentarietà ed il disprezzo per i confini fanno di gente del mio tipo degli alfieri del futuro. Se esistessero molti uomini nei quali fosse così radicato come lo è in me il disprezzo per i confini nazionali, allora non ci sarebbero più guerre né blocchi.

Niente è più odioso dei confini, niente è più stupido. Essi sono come cannoni, come generali: sino a quando ragione, senso di umanità e pace dominano, non se ne ha sentore e di loro si ride, – ma non appena guerra e follia divampano essi divengono importanti e sacri. Quanta angustia e tormento hanno procurato a noi viandanti negli anni di guerra! Che il diavolo se li porti! ” H.Hesse, Wanderung, 1920. (Casa Colonica. p.35)


Recensioni di Agosto 5- Nella Tempesta dei folli totalitarismi novecenteschi con Lilli Gruber.

 Tempesta_Gruber (2)Il cuore del romanzo pulsa intorno alle vite parallele di due giovani appassionati: Karl, l’asmatico falsario berlinese, figlio di comunisti e la tirolese Hella, ingenuamente travolta dalla passione politica per il mitico Mondo Nuovo  del Führer   e da quella per  l’amato Wastl, che andrà a morire tra le nevi gelide di Russia, per la stessa passione politica mal riposta (o amor di patria che dir si voglia). Hella svolge il delicato lavoro di organizzare “il viaggio” degli optanti verso la “terra promessa”, ma dovrà confrontarsi con molte situazioni impreviste… read more


Recensioni di Agosto 4-True Detective 2, Nevermind e un immenso Leonard Cohen.

true detective2Ho seguito con partecipazione, e un po’ di fastidio che non so spiegare, la seconda stagione di True Detective (USA 2014) di Nic Pizzolato, con Colin Farrell-“Ray” Velcoro.  Mi ritrovo in molte delle recensioni che evidenziano la difficoltà di riprendere i fili della storia ad ogni puntata. Effettivamente i personaggi, vivi e morti, sono tanti e tutti  all’interno di una confusa relazione, tra  presente e passato. L’unica chiave di “comprensione” possibile per me è stata quella classica del segui il potere, il denaro e …l’amore. Domina nella vicenda  un’atmosfera cupa, di violenza esasperata. Ma sopra tutto e tutti, fortunatamente c’è lui: il grande Leonard Cohen!…read more

 


Recensioni di Agosto 3 – La piramide di fango di Andrea Camilleri. Salvo Montalbano scava …

piramide di fangoDal notiziario di Retelibera: “C’è ben poco da spiegare. Tutto il complesso sorge su una zona, non scelta da noi, si badi bene, ma dai Comuni di Vigata e Montelusa, che è soggetta a smottamenti. Naturalmente, prima di iniziare i lavori, la nostra Società si rivolse all’esimio professor Augusto Maraventano il quale, nella sua perizia, dichiarò la zona perfettamente edificabile. Dopo la dichiarazione di non agibilità di una palazzina, il Tribunale ordinò una successiva perizia geologica che, purtroppo, dimostrò l’inspiegabile erroneità delle valutazioni fatte dal professor Maraventano. Di conseguenza, l’Albachiara è stata scagionata da ogni responsabilità. Il crollo di oggi è quindi da attribuirsi solo ed esclusivamente al violento temporale che, evidentemente, a causa delle infiltrazioni, ha provocato un ulteriore smottamento.” read more 


Recensioni di Agosto 2- La Regola dell’ Equilibrio di G.Carofiglio.

la regola dellequilibrio_CarofiglioL’avvocato in bicicletta, Guido Guerrieri, è alle prese con un caso molto, molto delicato: la difesa di un alto magistrato  accusato di corruzione. Trattasi di un caso che mette seriamente in crisi le regole dell’equilibrio privato, professionale e sociale del protagonista. Storia intrigante che ci fa riflettere su questa nostra tormentata società, sulle ali della nostalgia…read more

 


Recensioni di Agosto1- Ipazia. La Vera Storia di Silvia Ronchey. 

  Ipazia RoncheyLa storia di Ipazia, raccontata da Silvia Ronchey, è una storia di conflitti umani che abbiamo imparato a conoscere e riconoscere nel corso dei secoli. È la storia di una feroce lotta per il potere, per il predominio di una fazione sull’altra, per l’affermazione…read more 


Recensioni di Luglio 2-  Follow the Feather…la Piuma di Giorgio Faletti.

Faletti_la piuma Leggerezze di un giorno d’estate.La Piuma di Giorgio Faletti  si legge in un soffio e lascia una sensazione di fragilità e forza allo stesso tempo.È una piccola fiaba in sei mosse  per  gli amanti   del volo libero dell’immaginazione   verso il bello, sulle grandi ali bianche dell’Uomo del Foglio Bianco.

Le sei mosse sono  le sei piccole storie di personaggi che non riescono a farsi toccare il cuore e l’anima dalla piuma salvifica.

Affascinano le illustrazioni di Paolo Fresu che con i loro colori e suggestioni ci aiutano a seguire e sentire  il viaggio della piuma magica.


Recensioni di Luglio 1- Summertime di J.M. Coetzee. Tra le parole di un’intervista-romanzo.

Coetzee_Summertime-001-2_thumb.jpgJulia è una moglie insoddisfatta e tradita. Evidentemente alla ricerca di qualcosa che non ha, si imbatte in John, ma in lui non troverà quello che le manca. Con lui un po’ di sesso clandestino, di assistenza nel momento critico della separazione dal marito, ma niente di più. Non c’è amore, empatia. Non c’è passione. Davvero bizzarra, e a suo modo tragicomica, la scena di sesso tra i due a suon di Schubert, che Julia rifiuta scocciata, Insomma John è “The man who mistook his mistress for a violin!” … read more


Recensioni di Giugno 1- I Fatali Cinque Minuti  di  R.A.J. Walling.

fatali cinque minuti 001Noioso e banale,  nonostante i ripetuti mini climax di una trama a dir poco “estenuante”. I personaggi sono scialbi e superficiali.   Un piccolo sprazzo di luce è rappresentato dall’investigatore Tolefree, che riesce a decifrare  il linguaggio del corpo   e a farne un elemento fondamentale per la scoperta del colpevole. Ma rimane uno sprazzo, quasi casuale.

Questa volta, tornare indietro  nel tempo, alla ricerca di un classico di qualità non  ha garantito una lettura convincente  e appassionante.

 A dire il vero non riesco neanche a spiegarmi cosa mi abbia portato a leggere I fatali cinque minuti  fino all’ultima pagina. Forse mi ha guidato Totò e il suo: “vediamo  dove vuole andare a parare…” O forse  è stato il titolo, con il suo richiamo universale alla drammaticità del tempo che passa, incalzante. 

Come mi  è capitato   in  altri  casi, questo  viaggio nel  mondo di Walling non mi è piaciuto granchè.  Comunque, un libro letto  è pur sempre un viaggio fatto.


Recensioni di Maggio 3-Signori della Corte…di E.Lustgarten.

All the world’s a stage: teatro e funerale insieme in tribunale. lustgarten-001_thumb.jpgKate Haggerty viene uccisa in modo estremamente feroce e crudele. I primi a scoprire il cadavere nella squallida stanzetta in cui Kate vive ed “esercita il suo mestiere” sono Arthur Groome, irrimediabilmente innamorato di lei e la signora Rogers, l’affittacamere. di Soho.  L’indiziato principale è ovviamente l’uomo. La storia è tutta imperniata sul processo, i suoi riti e i suoi protagonisti. L’aspetto che rende questo giallo molto “efficace” è la concretezza quasi cinica dello sviluppo degli eventi. Non c’è nulla di fantasioso, ma solo il disincantato racconto dei fatti. La crudezza della realtà si affaccia in più momenti: attraverso…read more 


Recensioni di Maggio 2-Il Sangue dei Fratelli. Con la macchina del tempo, in un tempo lontano…

clip_image002_thumb.jpgEmma Pomilio ci racconta la storia di Marco Livio Druso e del suo schiavo/fratello Fausto. Tra battaglie super truculente, vendette di casta, nobili vigliacchi, schiavi super corretti e intelligenti, donne forti e determinate, siano esse schiave o libere o  liberate, la storia si sviluppa, tra Grecia, Roma e Italia, in un groviglio di intrecci e scambi di persona, fino a diventare, verso la conclusione, una specie di legal thriller alla romana dove ciò che è e ciò che sembra si sovrappongono, si scambiano e giocano tra di loro, fino alla conclusione auspicata dal lettore e già “intuita” …read more


Recensioni di Maggio 1Il Racconto dei Racconti di Matteo Garrone:  Horror, Fiaba, Amore e  Sublime al Festival di Cannes.

trasformazioniVenerdì 15 Maggio. Pomeriggio piovoso di metà Maggio, a Padova.

Desiderio profondo di sollevarsi dagli affanni quotidiani e terreni: “Andiamo al cinema?”

Il Racconto dei Racconti di Matteo Garrone ci spinge ad andare, dopo qualche mese di “latitanza” dalle sale cinematografiche. Porto Astra ci accoglie in un Pomeriggio Anziani. Ma quanti siamo? Tanti…

Comincia il film e per due ore veniamo catturati dall’ ambientazione, dai costumi, dalla recitazione, insomma, dal fascino fantastico dello story telling…read more


 

Recensione di Aprile-Che magnifica scoperta la Suite Francese di Némirovsky!

PicMonkey-SuiteFrancese-jpg_thumb.jpg…e sprofondato nel silenzio scorre il flusso di pensieri ed emozioni di Lucille:

“La radio muta…che riposo…Impossibile cedere alla tentazione: Non si potevano cercare le stazioni-Parigi, Londra, Berlino, Boston-sul quadrante oscuro. Non più voci nefaste, invisibili, lugubri a parlare di navi affondate, di aerei in fiamme, di città rase al suolo, enumerare i morti, annunciare futuri massacri…Benedetto oblio…Sino alla sera, niente, ore lente, una presenza umana, un vino leggero e profumato, della musica, lunghi silenzi, la felicità”…read more


Recensione di Marzo-Mornings in Jenin di S. Abulhawa. Un  viaggio umano, tra i profughi di Palestina.

mornings in Jenin

 Mentre mi tuffo nell’intensità di Mornings in Jenin, non riesco a non pensare a quante cose di te e della tua esperienza personale possano esserci dentro i sogni, le speranze, i dubbi e i conflitti dei protagonisti della vicenda narrata. Più volte ho dovuto smettere di leggere per “cause di forza maggiore”, ovvero delle lacrime che mi appannavano gli occhi e mi impedivano di distinguere le lettere nelle parole.

E non sto parlando di uno di quei libri, in cui fortunatamente inciampo di rado e che definisco ”polpettoni melodrammatici”. Parlo invece della storia di Amal…read more


Diario Sivigliano 3-Da Washington alla Casa del Pumarejo…E delle Taverne dell’Anima.

SScamardi_Casa del Pumarejo_bene comuneIl racconto della Casa del Pumarejo affascina i tre studenti americani che a Siviglia frequentano corsi di Antropologia, Architettura, Lingue e comunicazione e Filosofia di vita,  sperimentando un interessante contatto con la “marginalità attiva” di un quartiere Sivigliano.

Il palazzo e la storia dei progetti che lo riguardano,   raccontati da Stefania Scamardi,  è ricco di suggestioni. Ufficialmente catalogato all’interno del patrimonio culturale Spagnolo, e dunque protetto dalle rampanti ambizioni di privati che ne vorrebbero fare un albergo di lusso, la Casa del Pumarejo si…read more


Recensioni di Febbraio 2- C’era una volta Non tutto è come sembra, nell’antico Egitto di Agatha Christie.

c-era una volta_Agatha Christie (2)

   “Lo sai che in tutte le tombe c’è sempre una porta falsa?…Ebbene la stessa cosa succede con la gente. Creano delle porte false…per ingannare. Se qualcuno sa di essere debole e inefficiente si costruisce un’imponente maschera di prepotenza, di vanterie d’imperiosa autorità…e dopo un poco finisce col crederci lui stesso. Pensa e induce tutti a pensare che lui è veramente così. Ma dietro le porte false, Renisenb, non c’è niente… Così quando la realtà si afferma e tocca quella gente con la piuma della verità, il loro vero essere si rivela.”

Dietro questa porta c’è invece qualcosa di interessante da scoprire… read more


Recensioni di Febbraio 1- Ho servito il re d’Inghilterra di  B. Hrabal. E così l’incredibile divenne realtà…

ho servito il re di Inghilterra_HrabalL’apprendista cameriere Ian Ditie, inizia il suo servizio all’Hotel Praga. Ha fatto esperienza alla stazione dei treni come venditore di panini, mostrando competenza, professionalità e tanta furbizia.

All’ Hotel Praga d’oro fa conoscenze molto utili tra i commessi viaggiatori. In particolare con il grasso signor Walden, venditore di bilance affettatrici Von Berkel, che  gli insegna il valore e l’utilizzo del denaro…

“I soldi ti apriranno la strada dappertutto”…read more 


Olive Kitteridge, la serie TV dal libro di  E. Strout

OliveKNon ho letto Olive Kitteridge, considerato da alcuni critici e scrittori un capolavoro della letteratura moderna, ma ho voluto  guardare la miniserie HBO 2014, con protagonista la splendida Frances McDormand.

Olive è una professoressa, molto spinosa e rigida. Intorno a lei vive una piccola comunità  di personaggi  tipici della provincia americana (siamo nel Maine): il marito farmacista, il figlio frustrato, il  collega poeta e alcolista innamorato di lei, l’ entusiasta e fragile assistente in farmacia e tante altre persone con problemi esistenziali e spinte suicide/omicide inquietanti. Olive sembra essere…read more


 

Recensioni di Gennaio 1-Paure Totali di B. Hrabal. Non fatevi spaventare dal titolo!

paure-totali-cop_thumb.pngPaure Totali è uno di quei libri che ti aprono un mondo ricco di esperienza che, a tratti,  riconosci come tua e vuoi perciò viaggiarci dentro con gioia, da un capo all’altro. E pagina dopo pagina aumenta, in maniera esponenziale, l’ansia di ritrovare vecchi e fedeli amici di viaggio e di incontrarne di nuovi, per cercare di capire le relazioni che li mettono in contatto, tra loro e con il lettore…read more


 

back to 2014


Recensione di Dicembre 3-Sonno profondo di B.Yoshimoto. Esperienze di viaggio verso la vita adulta.  

sonno-profondo.jpgNelle tre storie Sonno profondo, Viaggiatori nella notte e Un’ esperienza si accavallano, spesso come in un incubo, viaggi, sonno, contrasti luce-buio, alcol, amore, rapporti di coppia, triangoli, incontri fatali. E ancora, il lavoro part time, la vita, la malattia, le verità taciute a se stessi e agli altri, la morte, il suicidio, la vita oltre la morte. E il freddo, tanto freddo, la neve, tanta neve e silenzi profondi come il sonno…read more


Gino Strada e Emergency, prima e dopo Buskashi.Viaggio dentro la guerra . 

Strada-Buskashi

Dal vecchio scaffale occhieggia Buskashi. Viaggio dentro la guerra, di Gino Strada. Lo afferro e tra le pagine sgualcite trovo quattro foglietti di un taccuino, densi di “quasi geroglifici”. Quando ho finito di leggerlo era il 27 Dicembre 2009. Cinque anni fa.

Il mio sguardo è stato forse “guidato” dalla sorda rabbia provata alla notizia devastante dell’assalto terroristico alla scuola di Peshawar. Bambini, ragazzi e docenti saltati in aria mentre stavano festeggiando allegramente la fine del corso. E ho rivisto subito …read more


Recensione di Dicembre 2-L’artista della sparizione: tradurre, tradursi, interpretare, con  Anita Desai.

la mia copertinaDopo il romanzo Chiara Luce del Giorno, con il quale ho cominciato a conoscere Anita Desai, approdo a tre  novelle che confermano la sua grande sensibilità  e la sua bravura nell’ esplorare le  fragilità e le risorse esistenziali dell’animo umano.

La storia che più stimola la mia mente e il mio cuore è quella di Prema Joshi, la traduttrice… 

“Appena tirai fuori il piccolo tascabile-le pagine cominciavano a staccarsi, notai-e presi un foglio di carta e mi misi a tradurre la prima riga, fu come se mi fosse stata data una chiave magica che apriva il resto. Iniziò a piovere. Si stava facendo buio. Ma no, mi resi conto immediatamente di quanto suonasse piatto, senza brio. Dov’erano la musica, il ritmo vivace dell’originale?

Prese a cadere la pioggia. Il villaggio era immerso nel buio. Sì, si. Facile vedere che queste parole funzionavano e le altre no. Mi affrettai a proseguire…read more


Diario Sivigliano 2-Laboratori didattici e esperienze di vita negli orti urbani.  

   

cropped-hrm-banner1-HRMSiviglia, 4 Dicembre 2014. In questa gloriosa giornata di sole e di fresco pungente, in cui Siviglia si presenta come il regno della luce, ci accoglie all’interno dell’ Orto del Re Moro Luciano Furcas, esperto  in progetti di permacultura e “anima saggia” del recupero ambientale di questo spazio verde, da tempo oggetto di desiderio di costruttori di alberghi e appartamenti nel cuore di Siviglia.

Occhi vivaci e sorriso placido si incastonano in una barba bianca che termina con una sottile treccina che conferisce al tutto una rassicurante naturalezza. In questo regno verde crescono rigogliose piante di ogni genere, ciascuna con una sua proprietà utile all’uomo e all’ambiente. Ha inizio l’immersione nella magia del posto…read more


Recensione di Dicembre 1-Hard-Boiled Wonderland and The End of the World di Haruki Murakami.

clip_image002_thumb.pngLa costruzione della storia è molto sofisticata ed efficace. Si sviluppa in due percorsi paralleli che il lettore scopre a “capitoli alternati” nel registro linguistico (dal formale al colloquiale allo slang), nel contenuto  e  nel punto di  vista. Il setting è  individuato in grandi categorie spazio-temporali-esistenziali: il dentro e il fuori; l’interno e l’esterno; il sotto e il sopra, che stringi stringi…read more


 Vivere gli spazi pubblici: Il Balcone Atlantico di  Stefania Scamardi.

  

01_el balcon atlanticoThe Atlantic Balcony, Larache. Morocco. A magic promenade which preserves the memories of all residents and immigrants. Usually, groups of women meet, in a sort of collective ritual, exchanging their knowledge and emotions, which make them feel stronger.(Concorso City Vibes 2014: Premio della critica)


Diario Sivigliano 1-Wenders, Salgado, Il Sale della Terra e le piccole, grandi gioie del Cinema e della Fotografia.

lasaldelatierra

“Questo film mi piacerebbe vederlo con Stefania “.

Pensavo tra me e me guardando la locandina. Era qualche tempo fa, a Padova. Oggi, 30 Novembre 2014, il sogno si avvera. Sono a Siviglia con lei e  stiamo andando  a goderci  insieme le meraviglie di Sebastião Salgado ne Il Sale della Terra di Wim Wenders.

Placido e paziente il pescatore aspetta. Placido e brillante il Guadalquivir scorre verso la sera. Noi lentamente passeggiamo al suo fianco, verso il cinema. 

Sebastião Salgado, un uomo, un economista, un figlio curioso della modernità e un osservatore spietato del ‘900,  si offre…read more


Il Giovane Favoloso: qualche semplice riflessione sul film di Martone.  

     

GiacomoIl Giovane Favoloso di Mario Martone è davvero stupefacente. Ti fa vivere 137 minuti di tensione e di immedesimazione nei tormenti e nelle estasi del giovane poeta, così potenti che senti forte, alla fine, il bisogno di uscire a respirare  aria di ordinaria mediocrità, per sopravvivere alla vertigine e tornare alla normalità della vita di ogni giorno…read more


Recensioni di Ottobre-2  I Giorni dell’Eternità di Ken Follett. Una lettura Kindle lunga 49 ore…

clip_image002.jpgIn questo ultimo capitolo della trilogia sembrano meno potenti quella suspense e quel mistero che il passato “remoto” raccontato negli altri due era riuscito a  creare.

Manca quella speranza segreta che il mondo futuro possa cambiare in meglio, anche se a dire il vero, il lettore sa  bene come è andata a finire. Lo ha scoperto attraverso il filtro…read more 


Recensioni di Ottobre-1:  Male d’Amore di Angeles Mastretta.

Male-damore_Mastretta.jpgMale d’amore  (o, meglio ancora l’originale  Mal De Amores, dal momento che diversi amori albergano nel cuore di Emilia)  è  un libro da consigliare a chi  volesse scoprire un pezzo di Messico al tempo stesso antico e contemporaneo e volesse tornare alle magie di un mondo in conflitto tra tradizione e innovazione, ma soprattutto a chi crede alle magie dell’amore, in tutte le sue forme e volesse conoscerne gli effetti sui protagonisti della storia…read more


Piccole cronache di Ottobre a Londra 3-Black History Month.

 Rosa Parks BusOttobre è il Black History Month  che  Londra  festeggia con numerose attività scolastiche e sociali. 

Quest’anno, nella  scuola di Annabella,  a Woolwich, hanno celebrato la ricorrenza  parlando di Rosa Parks, di Martin Luther King e di tutto il Movimento per i diritti civili in USA…read more


Piccole cronache di Ottobre a Londra 2-La piazza .

Tesco-Woolwich.jpgVi ricordate i riots di Londra del 2011? La rabbia che esplose tra le comunità di giovani nella Greater London , e non solo, che portò a saccheggi, incendi e feriti?

Oggi molte cose sono cambiate a Woolwich (Greenwich Borough). Certo la crisi si fa sentire ancora, ma…read more


Piccole cronache d’ Ottobre a Londra 1-Sì, viaggiare…

London City AirportNon posso conoscere  le ragioni che spingono le persone a viaggiare. So, tuttavia, che in molti lo fanno, a tutte le età, con convinzione.

Ottobre 2014, volo British Airways per Venezia dal City Airport di Londra. Tanti giovani adulti, soprattutto professionisti in viaggio di lavoro.

Tanti Yold, come li chiama mia nipote Vera, mettendo insieme le due parole Young and Old. A dire il vero…read more


Recensione di Settembre-2: Nemico, Amico, AmanteLo sguardo di Alice Munro su uomini e donne.         

 nemicoamicoamante_Munro_thumb.pngVi è mai capitato di fare una passeggiata in montagna e trovarvi presso un ruscello o vicino ad una fontanella, dove raccolta un po’ d’acqua con le mani a “coppa” la mandate giù avidamente e con soddisfazione?

E immediatamente sentite il vostro corpo vivificato da quella linfa ricca e vitale, di cui conserverete un ricordo indelebile?

Ebbene, questa è l’esperienza sensoriale, intellettuale e umana che i racconti di Alice Munro, Premio Nobel per la Letteratura, ti fanno vivere.

Che magia la costruzione dei vari personaggi! Il linguaggio è  spesso… read more 


Che bel risveglio stamattina!  Una giornata particolare- Salvatore Accardo In chiave di violino

Il freddo è quasi  novembrino, ma il piacere è  allo stato puro, tra una tazza di caffè bollente e le note poderose e dolci del violino di Salvatore Accardo, del pianoforte di  Arturo Benedetti Michelangeli e dei violini  giovani  e incerti dell’ Orchestra Giovanile del Venezuela.

E tante altre meraviglie musicali saltano  nel mio caffè da quella piccola, lucida  e spesso odiata, scatola nera, attraverso i suoni e le immagini della  trasmissione di RAI 3  Una giornata particolare Salvatore Accardo In chiave di violino

Salvatore AccardoSignore e signori politici, signore e signori  dirigenti RAI

Molta più musica, molti più maestri, molta più umanità e bellezza, please!

La giornata sarà per me davvero particolare, mi aspettano cose molto piacevoli. L’incontro con Accardo, in questo Sabato di metà Settembre, ne è solo lo splendido inizio!


Recensione di Settembre-1:  Tra le onde “sismiche” del destino,  nella Ballata di un amore incompiuto di  Dalembert, a L’ Aquila.

 ballata_Dalembert3 Settembre 2014. Casualità che solo l’intreccio tra Letteratura e Vita sa determinare: crolla un balconcino in uno degli appartamenti antisismici della New Town di L’Aquila,   fortemente voluti dal governo Berlusconi nell’immediato post-terremoto  del 2009.   La ditta appaltante, che dovrebbe rispondere dei danni causati, non esiste più: fallita! Ed ora? Che storia…

Meglio spostarsi dall’amarezza dell’attualità alle emozioni del libro di  Louis-Philippe Dalembert…read more

 


Voci e suoni di Sicilia nella recensione di fine Agosto: Una voce di notte di A. Camilleri

Camilleri_una voce di notteLeggere un romanzo di Camilleri con Montalbano come protagonista è sempre un piacere, anche se conosci già la storia e se hai già visto un paio di volte lo sceneggiato in TV.

E non fa eccezione  Una voce di notte, pubblicato nella collana di La Repubblica  Il Giro del Mondo in 18 Noir .

Tra ammazzatine più o meno cruente, mafiosi spudorati, politici corrotti, giovani donne preda di maschi deboli e violenti, Montalbano…read more 


Recensione d’Agosto: L’amore è tutto, parole d’ amore sull’ amore, di Michela Marzano. 

Marzano-Amore-tutto_thumb.pngL’Amore è tutto non è un “ennesimo” libro sull’amore, non è un altro ricettario da agony column, ma uno spaccato di vita e di esperienza, nel quale non è poi così difficile riconoscersi.

Se al posto di Jacques scrivete Marco o John o Pedro, e al posto di Michela, scrivete Valentina o Jane o  Carmen; se lo sfondo non è la romantica e piovosa Parigi, ma, diciamo, Padova o Londra o Siviglia, non cambiano le sfaccettature e la molteplicità dei significati della parola AMORE.

“Non si può parlare d’amore se non si parte da sé, dalle proprie esperienze, dal proprio vissuto. Anche se alla fine i sentimenti hanno bisogno di riservatezza…read more


Non dirmi che hai paura di G. Catozzella. L’infinita tragedia dei migranti Somali durante il Viaggio verso la libertà, nella recensione d’Agosto 

clip_image002La storia di Samia inizia a Mogadiscio. È poco più di una bambina e già dimostra la sua grande passione per la corsa. Una passione che la porterà ad affrontare un mare di difficoltà e di sacrifici per realizzare il suo sogno: rappresentare il suo paese, la Somalia, alle Olimpiadi di Pechino 2008 prima e a quelle di Londra 2012 poi. Samia vive serenamente con la sua famiglia e gli amici più stretti, ma sulla loro felicità incombe Al Shabab con la sua violenza brutale che attacca menti, cuori e corpi.

Samia non si scoraggia e con il  grande amico/allenatore Alì inizia il suo percorso atletico di notte, nello stadio dove si abbandona all’osservazione del cielo stellato, sdraiata sulla schiena a contatto con la natura. Nel buio per non essere vista, continua a coltivare la sua passione, il suo fisico e i suoi sogni. 

“Uscivo di casa verso le undici e in una mezz’oretta, facendo di corsa e tutta coperta dal burqa le stradine più appartate, ero allo stadio. Mi infilavo dentro uno dei buchi nella recinzione, attraversavo lo spiazzo della biglietteria, scavalcavo una bassa cancellata che portava al corridoio centrale, e da lì entravo.

Era bellissimo.

Il profumo dell’erba inondava ogni cosa, i miei sensi erano completamente avvolti da quell’odore dolce e sottile, frizzante.

Avere lo stadio vuoto, tutto per me e illuminato solo dalla luce della luna, era bello come conquistare la stoffa trapuntata del cielo…” p.93-94 read more

 


Recensioni di Luglio. La lotta vana di Alexis, di Marguerite Yourcenar.

“Come ogni racconto scritto in prima persona, Alexis è il ritratto di una voce.” M.Y.

 

Alexis_Yourcenar_affascinailtuocuore_thumb.jpg

La voce, fatta anche di molti e profondi silenzi, di un giovane uomo che, in una sofferta ma liberatoria lettera a sua moglie Monique, descrive la sua “lotta vana”, mettendo in fila tutte le  inquietudini, le  incertezze, i  tormenti vissuti, fino ad arrivare all’unica certezza, maturata nel tempo: non mentire più a se stesso, al suo corpo, alla sua anima e alla donna a cui vuole un gran bene e che non vuole continuare ad ingannare.

La voce è quella di un giovane uomo che riesce dunque ad ammettere la sua omosessualità, dopo una lunga, impari  lotta con le sue pulsioni e l’immagine “sociale” entro cui esse devono essere ricondotte…read more


 Recensioni di Luglio- La splendida Storia di una Ladra di Libri di Markus Zusak.     

the bookthiefLa storia di Liesel Meminger, data in adozione agli Hubermann da una madre disperata, è la storia di un viaggio di formazione (non a caso parte da un treno che perseguiterà la ragazza nei suoi incubi ricorrenti) tra le strade e le genti di Monaco negli anni cruciali che accompagnano l’Europa verso un destino sciagurato di discriminazione, guerra e morte.

Sono anni cruciali anche per Liesel che vede morire il fratellino, soffre l’abbandono della madre e si trova costretta ad accettare una nuova mamma e un nuovo papà. Gli inizi sono drammatici, ma dopo…read more


Recensioni di Giugno: Prima o poi l’amore arriva, piccolo intermezzo poetico con  Stefano Benni

  Benni-prima-o-poi-lamore-arriva.pngAncora un bel regalo dal Vecchio Scaffale delle mie figlie.

Piccolo, sorprendente intermezzo poetico con Stefano Benni. Con lui torno alle atmosfere infuocate degli…read more


Recensioni di Giugno: L’ Isola dell’Angelo Caduto di  C. Lucarelli.

isolangelocaduto_lucarelli_thumb.jpgIl primo intenso appello sensoriale  del libro  è rivolto  all’ “Orecchio del Lettore”.

La storia,  infatti, sembra scritta per essere letta ad alta voce, con toni modulati di mistero,   magari dall’autore stesso,  in una delle sue trasmissioni notturne in TV.

L’orchestra dei venti isolani ne è  l’esempio più efficace, anche se  risulta già “sentita” la descrizione dettagliata di tutti i venti/strumenti che “suonano” sull’isola. Il Commissario-EccellenzaVostra, che indaga su  alcuni suicidi  anomali e misteriosi…read more


Recensioni di Giugno-Dichiarazioni d’Amore. La mia Londra di   Agnello Hornby.

la-mia-LOndra_Agnello-Hornby_thumb.pngA metà strada tra l’autobiografia e la guida turistica (anche se l’autrice rifiuta questa categorizzazione, considerando il suo libro “una dichiarazione d’amore a una grande  città e ai suoi abitanti” ) La mia Londra  apre generosamente  le porte su spazi  privati  e pubblici di un’adolescente palermitana che diventa un’adulta cosmopolita e innamorata della Legge e di Londra…read more


Gomorra, la serie TV.

Non volevamo raccontare la camorra al mondo, ma al contrario raccontare il mondo attraverso la camorra. 

Gomorra la serie

Non è una storia “masticata” e poi risputata in faccia ai telespettatori.  Non è la storia della lotta tra il bene e il male, con vincitori e vinti. È la realtà del male  raccontata da chi la vive…read more


Recensioni di Giugno-Delitto ai Grandi Magazzini con una Miss Marple americana.

fitzsimmons-delitto ai grandi magazziniMiss Marple, la Signora in Giallo e tutte le arzille vecchiette-investigatrici che ci tengono compagnia in TV e nei libri, sono rintracciabili  in Ethel Thomas, la protagonista di questo giallo.

 Ma, a dire il vero, a parte una certa ironia di cui  la signora è  indubbiamente  dotata, non la trovo particolarmente coinvolgente.

La trama del romanzo è “dispersiva”, i personaggi deboli e New York spersonalizzata. Certo ci sono i grandi magazzini che sono una sua peculiarità, c’è Macy’s, l’eterno spauracchio dei concorrenti, ma anche lì, poco mordente descrittivo.

Bello il titolo originale The Whispering Window, la finestra che sussurra…read more


Verso l’estate  con Another Time di Wystan Hugh Auden, poeticamente.

another time_ebay Ogni tanto fa bene immergersi nella poesia. Non smette mai di sorprenderti. Pensi alla poesia come a qualcosa di alto, o meglio di visto dall’alto, lontano dalla terra, e ri-scopri, invece la vita, nei suoi molteplici aspetti. Vivi l’appassionata denuncia sociale, l’amore intenso per un’altra persona, i legami forti con i tuoi simili, il rispetto per i grandi, la pietà per gli umili e gli infelici.

In Another time (Un altro tempo) di W.H. Auden, trovo parole compagne di vita e specchio dell’attualità. Poesia universale. Mi piace…read more 


Recensioni di Maggio-  Tra libro e film, Laura Vertigine,  affascinante noir di un’autrice da scoprire, Vera Caspary.   

“Considero il romanzo giallo solo un condensato di “urlo e furore”, vale a dire, nel migliore dei casi, la risposta a un selvaggio bisogno di aggressività e spirito di vendetta insito nella pavida orda dei lettori…Eppure narrerò questa storia per le stesse r agioni che hanno costretto il detective a proseguire nelle indagini: per una profonda partecipazione emotiva alla morte di Laura Hunt. Ma non sarà un romanzo giallo: sarà una storia d’amore.”

Laura2

È molto bella, infatti, la descrizione del graduale processo  di innamoramento dell’investigatore McPherson che conduce  questa indagine cercando di scoprire…read more


Recensioni di Maggio: Una Buona Tazza di Tè di C. Bush, tra compiti da correggere, docenti stanchi, presidi odiosi e delitti provvidenziali…

 

una-buona-tazza-di-te_Bush.jpg

 “Da uomo di mondo quale sei, George, ti chiedo: i docenti, uomini o donne che siano, hanno un animo che trabocca di fascino, passione e intrigo? Sono squarciati dalle stesse emozioni che lacerano gente come te, Menzies e-ammettiamolo-persino il sottoscritto?”

Ci voleva il teatro, e soprattutto il solito Shakespeare, per accendere la lampadina di Ludovic Travers. In una calda serata di Luglio, l’investigatore decide di andare a vedere “Sogno di una notte di mezza estate” al Regent’s Park, per placare lo stress che il caso del pastore morto gli sta procurando…read more 


Recensioni di Maggio-Il Caso con Nove Soluzioni di J.J.Connington

Connington_il-caso-con-nove-soluzioni_thumb.jpgAl centro di questa storia c’è un’affascinante signora francese, Yvonne. Intorno a lei ruotano un giovane ed esperto ballerino-chimico superficiale, un marito tutto scienza e laboratorio, un serio chimico, segretarie e collaboratrici di laboratorio, domestiche e dottori.

La storia inizia però con il protagonista più “intrigante”, la nebbia che tutto nasconde, tutto avvolge e protegge…

 “In una nebbiosa serata d’inverno il dottor Ringwood è costretto a mettersi in macchina per andare a visitare una donna che si è sentita male. Quando arriva faticosamente a destinazione, una casa con giardino alla periferia della città, nessuno risponde al suono del campanello anche se all’interno le luci sono accese. Dato che la porta è aperta, decide di entrare e nel salottino trova, accasciato su un divano, un giovane in un lago di sangue…read more


 Jane’s Walk sulle terrazze di Siviglia. Gli scatti  magici di Stefania Scamardi, tra luci  ed ombre…

S.Scamardi-Siviglia celeste -Jane'walk 2014

 


 

Recensioni di Aprile- Il Catino di Zinco di  Mazzantini.

il-catino-di-zinco_Mazzantini.pngLa storia del Catino di Zinco è quella di una nipote che vive il bisogno di riappropriarsi del proprio “albero genealogico”, sovrapponendosi o distanziandosi dalle anime dei propri antenati, fino ad accompagnarle nell’ultimo viaggio, come nel caso di nonna Antenora.

La nonna evocata in questo romanzo vive diverse vite:  con la sua complicata famiglia d’origine; con il marito “poromo” toscano bancario al Monte dei Paschi, che diventa “santomo” dopo la sua morte…read more


Il Partigiano Johnny di Beppe Fenoglio: per il 25 Aprile 2014, la poesia della vita in una recensione.

il-partigiano-johnny-0031[1]…A  tutto si aggiunga la musica.

La musicalità della creazione, sorda a volte, quando scende l’inverno e la tanto desiderata neve che alta, morbida, pura e incontaminata, nasconde tutto: le tracce, i sentieri. gli odori. Il profumo del pericolo della morte.

 Cresce il conflitto interiore che, tuttavia, l’abbraccio caldo, lungo e confuso con la lupa e la vecchia della Langa, attutisce per qualche istante magico. Poi, di nuovo con lui a sentire l’alito caldo, ma mortale dell’inseguitore sul collo, mentre il freddo delle lunghe giornate di primo inverno, gelido, fa avvertire sulle guance come un taglio di lama e tu desideri solo entrare in una casa e sederti vicino alla stufa e accarezzarti i piedi.

Poi non ci sono più pagine da girare, Johnny termina il suo viaggio…read more


Recensioni di Aprile- Guccini, il Dizionario delle Cose Perdute e l’operazione nostalgia.

dizionario-guccini-ornella-001.jpgCi sono nella vita eventi e cose  inevitabili. Incontri con il destino a cui non puoi sottrarti, specialmente se hai superato i 60. Con il suo Dizionario delle Cose Perdute, Francesco Guccini si rende complice di un incontro fatale che ci fa rivivere i riti, i giochi, gli oggetti, i luoghi e le relazioni che hanno abitato la nostra infanzia e adolescenza.

Lo sguardo è chiaramente maschile, anche se devo confessare che con le bambine del mio “club” facevamo alcuni dei giochi da maschiaccio che Francesco racconta: una specie di nascondino detto Bomba, con un barattolo di pomodoro vuoto, messo al centro di una piazzetta e calciato con vigore da uno dei giocatori. Quello designato a raccoglierlo e a cercare chi si nascondeva…read more


Recensioni d’Aprile- Con Camilleri,  Inseguendo un’ ombra imprendibile. 

inseguendo-unombraCamilleri2014-001_thumb.jpgQuale ombra stiamo inseguendo? L’ombra di  Guglielmo Raimondo Moncada, uomo di grande cultura e di forti istintualità e corporeità, uomo di  incontenibili passioni per gli uomini  e per i libri. Il suo  unico vero  amore, Lancillotto, testimone di questa sua natura,  ha un  nome che evoca davvero storie  infuocate di passione…read more


Recensioni d’Aprile- Se una notte d’inverno un viaggiatore di Italo Calvino

Calvino_seunanottedinvernounviaggiatore.png

Ho letto questo libro come un’unica storia in 10 capitoli/racconti legati l’uno all’altro da una  “unità tematica” che fa da struttura portante. Ogni storia ti avvolge in un’atmosfera  fantastica, quasi  da Luna Park, che ti fa desiderare di andare avanti verso il gioco successivo… read more


The Glamour of Italian Fashion 1945-2014  al Victoria &Albert Museum

glamour-of-italian-fashion05_SimonettaCome sottrarsi al fascino dei capolavori disegnati, e costruiti con sapiente creatività, da immensi stilisti Italiani come Ferrè, Valentino, Sarli?

“The Glamour of Italian Fashion 1945-2014” è  la  mostra  inaugurata ieri a Londra, presso il Victoria&Albert Museum, che ci permetterà di rituffarci nella grande bellezza italiana della moda. Abbiano tempo fino al 14 Luglio  per decidere di   fare un salto nel  sognoread more


Recensione di Marzo-Il Terzo Miglio tra  Potere, Sesso e Mistero all’Università di Oxford.

 

il-terzo-miglio_Dexter_thumb.jpgSei entrata  alla Feltrinelli, ti ha colpito  un accattivante Nero Sellerio, Il Terzo Miglio , di Colin Dexter, che leggo su suggerimento di  amici lettori. Alcuni elementi mi hanno colpito più di altri…read more


Pazienza, commissario Maigret, pazienza!

la pazienza di Maigret1

La pazienza di Maigret

di G.Simenon

La normalità è la qualità più evidente nei romanzi di Simenon, la normalità del male, del cibo, della quotidianità, delle persone che affollano  la vita del commissario.

La normalità brutale della Storia, che coinvolge il tagliatore di diamanti Jef Claes/Viktor Krulak,  nell’ avventuroso incontro con la bambina, “in un giorno da Apocalisse” del 1940…read more

 


Libri di Marzo 2014…

la pazienza di MaigretLa testa e il cuore hanno bisogno di una pausa. Pausa dal piacere? Pausa di piacere?

Leggere è bellissimo, ma ci sono momenti in cui   un certo senso di disorientamento  nutre il distacco, l’indolenza, la non voglia. Forse è l’arrivo della primavera.

Oggi  il sole è caldo e brillante e il raggio  violento del sole mattutino  che filtra da una delle finestre della camera da letto, proprio da  quella davanti a me, mi ha ferito gli occhi, abbagliandomi.

E tuttavia, non riesco a  non leggere proprio.  Dove mi  posso rifugiare? Occhieggia dal comodino il solito Maigret con la sua proverbiale “pazienza controllata”. Mi aggrappo a lui in attesa  di nuove spinte irrefrenabili di lettura.

I conservatori  non riescono a  staccarsi  dal loro mondo passato e nei momenti no, vi trovano il conforto di cui  hanno bisogno. Poi, vanno avanti.


 

Chiudiamo Febbraio con la recensione  di Moscerine di Anna Marchesini

moscerine_Anna MarchesiniLa signorina Jovis, Lisetta, L’odore del caffè, La torta nuziale, Poi si vedrà, Le evidenze, Il salotto, In punto di morte, Cirino e Marilda non si può fare, sono i nove racconti di Moscerine  che  confermano le notevoli  qualità dell’autrice,  Anna Marchesini, grande donna di teatro e persona di profonda  umanità e grande cultura.  Sono tutti racconti brevi, rigorosamente   character-oriented…read more


Arriva la recensione di The Corrections di  Jonathan Franzen

 

image.pngE’ una lettura decisamente impegnativa, per lettori “maturi” in tutti i sensi. D’altra parte, un lettore anagraficamente maturo rischia di ritrovare troppo di sé stesso nella storia, di sentirsi e vedersi di fronte a uno specchio impietoso. E allora?

Allora, gli amanti della letteratura americana e dell’ esplorazione delle ordinarie profondità umane, rimangono i primi destinatari di questo mio suggerimento di lettura…read more


“Bienvenidos a Jnane Aztout” mostra itinerante in viaggio  tra le colonne d’Ercole e il Mediterraneo…

ridotto_hercules a3La mostra itinerante “Bienvenidos a Jnane Aztout” allestita da Stefania Scamardi è il prodotto conclusivo, o se volete, il porto di approdo di un lungo progetto-viaggio, iniziato alla Facoltà di Architettura dell’Università di Siviglia, approdato  in Marocco, a Jnane Aztout  e rientrato, con la mostra conclusiva, nella stupenda città Andalusa. Ricco di implicazioni artistiche, ambientali e sociali il progetto è diventato un modello di riferimento di …read more


A proposito di Davis. Un film bellissimo tra Musica e Ricerca della Felicità.

Davis

…Questo film ti disseta, ti sfama, ti diverte e ti commuove, durante il lungo  viaggio attraverso l’America anni  60, attraverso le onde burrascose del mare interno di Davis-musicista-in-cerca-di-consacrazione-e-successo, che trova sulla sua strada  Ulisse-gatto-indipendente e l’ umanità artistica dello showbiz, laggiù al Greenwich Village di NY e…read more


Compagni di Viaggio Indimenticabili

StefaniaScamardi-LOLAENCONTRALUZ_2006

 Stefania Scamardi, Lola en controluz, Primer Premio Europeo: Onevision 2006: La vida es Hoy    Concorso Fotografico Bristol Squibb Meyers.


 Febbraio 2014: Il Treno della Libertà parte da Madrid in direzione “Diritti”

1609855_577593292329953_350581808_n_thumb.jpgSosteniamo le donne Spagnole nella loro marcia per la libertà di scelta:

Porque yo decido, soy libre y vivo en  democracia exijo del gobierno, de cualquier gobierno, que promulguen leyes que favorezcan la autonomía moral, preserven la libertad de conciencia y garanticen la pluralidad y diversidad de intereses. Porque yo decido, soy libre y vivo en democracia exijo  que se mantenga la actual Ley de salud sexual y reproductiva y de interrupción voluntaria del embarazo por favorecer la autonomía moral, preservar la libertad de conciencia y garantizar la pluralidad de intereses de todas las mujeres.”read more

 


E dopo le vacanze, ricomincia il nostro viaggio…

Un collage suggestivo che Stefania Scamardi ha fatto dei ritratti di Annabella

Un collage suggestivo che Stefania Scamardi ha fatto dei ritratti di Annabella

 

La  pausa festiva ci voleva proprio! Lunga e profonda, per assaporare la normalità della vita concreta, con i suoi eventi ordinari, ma speciali.

Sorrisi e risate di bimbi felici e cinguettanti, cibo familiare, giochi in famiglia, ricordi comuni belli e brutti, fughe nostalgiche verso il passato e la tradizione, progetti per il futuro.

E anche l’influenza! Ma ora è tempo di  rimettersi in viaggio!


Ancora Londra  con la recensione di North West di Zadie Smith

NW_SmithDa Feltrinelli non hanno la versione Inglese di questo libro e allora ho pensato di fare l’acquisto online. Ho una gran voglia di leggerlo. Ordino e aspetto. Dopo due giorni la consegna. Oh no, è in e Italiano! Ho sbagliato l’ordine? Disguidi?

Comincio a leggerlo e mi assale il ritmo: rock, jazz, reggae, ritmo sincopato…read more


back to 2013


Neuromitologia, Educazione, Tecnologie e mostri da combattere

TICL’articolo di Alessandro D’Avenia (La Stampa 18 /12/13), Il mito dei nativi digitali,  mette a fuoco aspetti molto intriganti (e molto dibattuti) del rapporto persona-educazione-tecnologie. Parte dall’analisi del dualismo digital natives /digital immigrants…read more

 


 Scopri il Gatto tra gli azulejos della Grande Casa del Pumarejo di Siviglia

Grande-casa-del-Pumarejo_SScamardi_thumb.jpg


Recensione di Novembre- The Burgess Boys di  E.Strout

burgess_stroutIl cuore della storia è il rovesciamento di prospettive, di vite e di punti di vista. La parola chiave è “cambiamento”. Tutti sono costretti a cambiare sotto la spinta di eventi esterni drammatici, passando attraverso l’infelicità sostanziale dell’uomo di successo, la frustrazione del fratello “debole”, le paranoie e il senso di superiorità della donna ricca ed elegante, Il tradimento del marito perfetto, la sindrome del nido vuoto, le frustrazioni della moglie abbandonata, il piacere maledetto dell’alcol, “The quiet majesty of long marriages…”, come ironicamente dice Franzen in Freedom.read more


Cartoline dalla Sicilia a ritroso, in una Sicilia in lotta.

Ferite_Arq_Scamardi_thumb.jpgIn attesa di vedere il film di  Pierfrancesco Diliberto, detto Pif, La mafia uccide solo d’estate (dal 28 Novembre nelle sale), diamo uno sguardo alle cartoline della fotografa Stefania Scamardi, da una Sicilia molto particolare e seguiamo con lei  l’interessante viaggio che l’ha portata a vincere il concorso “Cartoline Dalla Sicilia”, organizzato da Morfosis GiArch Catania in collaborazione con KWGroup Catania: read more


22 November-New England Somalis, JFK and Jackie “the pink-suited wife”

JFKeJackie“In the dark he  [Abdikarim] lay on his bed and pondered the DVD  he had taken from the library when he first came to Shirley Falls. Moments in American  History, but the only moment Abdakarim watched, repeatedly for weeks, was the assassination of the president, because of the pink-suited wife climbing over the back of the car to try to reach the piece of her husband she saw flying away.

Abdikarim did not believe what was said of this famous widow that she cared only about money and clothes. It was recorded, and he saw. She had felt in her lifetime what he had felt in his. Though she had died (living to be as old as Abdikarim was now), he thought of her as his secret friend.” E. Strout, The Burgess Boys, p.205


 

A Doris Lessing:  “Si infranse il fido specchio, e la tela volò …”

images

dai  Racconti Africani:

Il vecchio capo Mishlanga

“Erano anni belli quelli, in cui vagabondava nella tenuta di suo padre che, come tutte le tenute dei bianchi, era ancora in gran parte invasa dal bush, solo qua e là interrotto da piccoli appezzamenti coltivati. Fra l’uno e l’altro, soltanto alberi, l’erba alta e rada, cespugli spinosi e cactus e forre, e ancora erba e rocce e spine. A volte la bimba sostava su un masso espulso dal caldo suolo africano un numero incalcolabile di secoli prima e che il sole e il vento dopo aver attraversato lo spazio e superato infinite miglia di foreste, avevano bizzarramente  inciso e corroso; ma i suoi occhi, ciechi al paesaggio che lo circondava, intravedevano in lontananza un fiume argenteo, fra rive coperte di salici, e un bianco, scintillante maniero-e la bimba cantava: “Si infranse il fido specchio, e la tela volò fuor dal verone, e fuggì via trascinata dal vento.”read more


E a Novembre 2013 arriva anche la fiction  BarLume!

barlumefilmMalvaldi e i suoi delitti: dal libro alla fiction. Ieri, giornata di San Martino e ultimi  sprazzi di Indian Summer (oggi super sole!),  in onda il primo episodio con la banda “intergenerazionale”, che si nutre di “barlumi”. No comment per ora…read more


Recensione per gioco: McEwan e il fascino  dell’Apocalisse in Blues della fine del mondo.

 

blues_McEwan-cop_thumb.jpgBlues della fine del mondo è un regalo che mi arriva dalla rete, come premio per la  mia partecipazione a un gioco letterario  organizzato qualche tempo fa dal blogger Seunanottedinvernounlettore. Si tratta di una lecture tenuta all’Università di Stanford nel 2007 da Ian McEwan, uno dei miei scrittori preferiti. Comincio a leggere e immediatamente mi rivedo a Boston. Era il 1983 ed io ero negli USA come …read more


Inquietudini d’ Ottobre con Saramago. Ecco la recensione del suo Saggio sulla Lucidità.

lucidità_SaramagoÈ già successo. Succederà ancora?

Chi volesse “confortarsi o arrabbiarsi” per la ripetitività e prevedibilità della Storia e della Politica, deve leggersi questa intensa storia civile. Non propone un lieto fine consolatorio, anche se a tratti alimenta la speranza che si verifichi, ma ci aiuta a guardare e a interpretare con maggior lucidità tutto ciò che ci sta accadendo intorno e che presenta molti tratti in comune con gli eventi narrati in questo no-place, no-time, no-names but anywhere.read more


Diritto del Lettore N.3: “non finire un libro”

poirot7_1_thumb.jpgEbbene sì, ho lasciato un libro a metà!  L ‘ho appena fatto con Poirot investiga. E sapete perché? Dopo cinque  racconti ho avuto forte la sensazione di essere dentro i telefilm della serie Carnival. (DIVA Universal).

E sapete un’altra cosa? Trovo molto più coinvolgenti i telefilm che i racconti! Eresia, ma anche verità. Adoro l’ambientazione di queste storie: i costumi, i colori. le architetture e il piccoletto belga impersonato da David Suchet. Nel sito della..read more


Con Maigret, tempo d’Autunno,  di scuola e di maestri.

“Parigi era illuminata da un sole limpido e radioso che metteva allegria e faceva brillare i comignoli rosa dei tetti…”

clip_image004_thumb.jpg

Maigret a scuola

Il piacevole pensiero di un bel piatto di ostriche, innaffiate da abbondante vino bianco e aromatizzate al flavour Atlantico, portano Maigret ad accettare la richiesta di aiuto del maestro Gastin, che vive a  “una quindicina di chilometri a nord-ovest di La Rochelle”.  Al mare!…read more


 

Ciao Settembre! Ti saluto con  L’Alchimista di Paolo Coehlo.

Coelho_Alchimistacop 001“Soltanto una cosa rende impossibile un sogno: la paura di fallire “

I libri di Coelho mi provocano emozioni molto forti. Temevo dunque che alla fine della nuova storia mi sarei sentita “scossa”. E questo è in fondo il motivo che mi ha impedito a lungo di leggere L’Alchimista. Non volevo lasciarmi travolgere. Ora, finalmente, mi lascio catturare…read more


Sacro GRA di Rosi:  Vanno in scena Roma e le sue luci.

Marco Polo: “tutto l’immaginabile può essere sognato ma anche il sogno più inatteso è un rebus che nasconde un desiderio, oppure il suo rovescio, una paura. Le città come i sogni sono costruite di desideri e di paure, anche se il filo del loro discorso è segreto, le loro regole assurde, le prospettive ingannevoli, e ogni cosa ne nasconde un’altra” (Calvino, Le città invisibili, 1972).

Rosi e Leone di Venezia 2013

Con Sacro GRA di Gianfranco Rosi, vincitore del Leone d’Oro al Festival di Venezia 2013, completo la mia personale estate in viaggio con …read more

 


Libri di Settembre. La Grande Amica di  Catherine Dunne tra amore, avventura e amicizia.

Dunne-lagrandeamica_Heart-of-Gold_thumb.jpg

Heart of Gold, il titolo originale di questo breve e intenso romanzo di Catherine Dunne, introduce di fatto la protagonista, Miriam adolescente di Dublino, alla scoperta dei sapori della vita.

Famiglia complicata la sua, tre fratelli da accudire, una madre, sempre in ansia e sopraffatta dalla gestione familiare, che la vuole accanto per essere aiutata. Un padre che vuole invece “offrire” qualche spazio di crescita a sua figlia, spingendola ad uscire di casa e ad accettare un lavoro estivo presso un albergo di Athlone.

Proprio durante l’estate di lavoro Miriam incontra la vita vera: si infiamma per il suo primo sconvolgente amore…read more


Libri di Settembre: TRENO 8017-Tra Storia e Mistero con Alessandro Perissinotto.

perissinotto_iltrenoA caldo e nella pienezza delle emozioni accumulatesi durante la lettura, comincio a scrivere di questo romanzo. La pagina dei ringraziamenti mi aiuta a rispondere alla domanda che mi ero posta nel corso degli eventi narrati. Verità o finzione? Di fatto Treno 8017  è una storia che si appoggia, delicatamente, su un incidente realmente accaduto e su una documentazione autentica.

“Torino, giugno 1946. Nell’Italia liberata è tempo di postume vendette….”read more


Un salto in Pineta con Malvaldi e, voilà, Il gioco delle tre carte è servito!

Malvaldi_ilgiocodelletrecarte 001

Il “barrista” detective Massimo mi piace. È moderno e credibile nelle sue scelte. Laureato in matematica,  si realizza in un lavoro “aperto”, che lo porta a contatto con la gente e lo mette alla prova  di fronte alle sue personali “rigidità” algebriche.

Credibile nella sua aderenza ai tempi, come nella frenesia di avere…read more


Martin Luther King-28 Agosto 1963: I Have a Dream

MLK_Ihave a dreamOggi l’America e il mondo  attendono con il fiato sospeso il discorso di Barack Obama, primo presidente nero d’America, che dal Lincoln Memorial , celebra Martin Luther King e  il suo  discorso immortale  sul diritto di tutti, senza distinzione di razza e colore,  alla libertà, all’eguaglianza, al lavoro e al rispetto reciproco, alla giustizia  e alla ricerca della felicità.

Nel 1963, centinaia di migliaia di persone, bianchi e neri…read more 


Io sono il mio connettoma…

ConnecctomeL’articolo Flessibile, allegro, ottimista: il connettoma,  di Piero Bianucci (La Stampa, 23 Agosto 2013), ha calamitato la mia attenzione. La parola può non sembrare  accattivante, ma ha, invece, una sua musicalità che la rende rotonda, morbida e amichevole. Il mondo di significati che…read more


Lettera al Viaggiatore Jovanotti. Il Grande Boh!

il grande boh_2Caro Lorenzo,

 ti scrivo dopo aver letto Il Grande Boh!, che ho vissuto come un dono di energia e vitalità.

 L’unico modo possibile per recensire il tuo diario di viaggio, dopo le altezze di Fernanda Pivano, è…read more


Ferragosto 2013 in viaggio nei Luoghi  del cuore.

 Stromboli vista dai bambiniLa Stampa (Giovedì, 15 Agosto 2013), mi riporta nei luoghi del cuore. Tra gli itinerari di viaggio suggeriti da Roberto Duiz,   due le località che fanno parte della mia vita e dei miei ricordi più intensi: Stromboli e Alba Fucens.

 1986, la famiglia decide di trascorrere le ferie estive a Stromboli…read more


Salutiamo Luglio dal Crocevia delle Tre Vedove con il commissario Maigret.

croceviadelletre vedove_simenon

Dopo ore di caldo infernale e di pioggia monsonica, oggi, in questa  gloriosa giornata di fine Luglio, mi immergo nel Crocevia delle Tre Vedove di Georges Simenon.

Gradevole, veloce e ricco di personaggi che ormai ci sembra quasi…read more


Geometrie variabili di  Non so niente di te  di Paola Mastrocola.

NON SO NIENTE DI TE_MASTROCOLAHo deciso di leggere questo libro senza sapere nulla del suo contenuto. Di Mastrocola avevo letto Una barca nel bosco, preso in prestito dalla piccola biblioteca di mia figlia. Di quella storia ricordo non tanto lo spaesamento sociale del protagonista, figlio di meridionali immigrati nell’ algida Torino, ma il paradosso di quella foresta puntigliosa costruita, foglia dopo foglia, all’interno della sua casa, metafora della costruzione di un’ identità “vegetale”, che fornisce ossigeno alla sua vita e a quella degli altri.

Di Mastrocola apprezzo  proprio il paradosso come elemento narrativo catalizzatore di eventi. Lo utilizza per…read more


Arriva anche  la recensione di La Vergine azzurra di Tracy Chevalier.

la vergine azzurraComincio a leggere e immediato è il richiamo a Possession di Antonia Byatt Ritrovo quel viaggiare con sapienza e levità dal passato al presente, in una storia tenuta insieme da un unico filo, attorcigliato, ma continuo e ricorrente; quella London Library che, come la biblioteca di Lisle-sur-Tarn nel romanzo di Chevalier, diventa luogo privilegiato di costruzione della trama. Certo quella frequentata da Ella Turner/Tournier è una piccola biblioteca della provincia francese, ma la sua funzione e dignità sono equiparabili alla grande London Library con le sue alte personalità letterarie e i suoi piccoli, grandi conflitti…read more


Lettura domenicale veloce e fuori stagione…La doppia vita dei numeri  di Erri De Luca.

delucaladoppiavitadeinumeriIn questo agile “copione”, De Luca mette in scena una strana tombolata, in una notte di Capodanno napoletano, tra fratello e sorella, i fantasmi di mamma e papà, botti e Italia. Il dialogo tra Lui e Lei è molto realistico e lunare, nello stesso tempo.

La doppia vita dei numeri proviene dalle feste della mia piccola famiglia d’origine, quando quei pochi c’erano tutti. La sera di capodanno si allestiva la tombola e accadeva il prodigio di estrarre dal canestro dei numeri una folla di storie in una lingua mista.”read more


Recensione di Giugno-Bollani, Parliamo di Musica e…ascoltami.

Bollani PdM

La scrittura di Bollani è il  ritmo stesso  del suo autore, la sua fisicità, le sue trasgressioni, il suo essere con convinzione reader/listener oriented.  Scrive, parla e suona per essere ascoltato e fa dell’ascolto una professione di fede. Non è un caso che…read more


Recensione  di Giugno: R. Saviano ZeroZeroZero. Un progetto di Geografia Antropica…

zerozerozeroIl lungo e intenso viaggio  che Saviano  racconta in ZeroZeroZero  è la storia della condizione umana, dove il potere, il danaro, la violenza, il sesso e la politica  si mostrano in tutta la loro virulenza, stimolati e  portati in superficie dalla bianca coca. Tutte le mafie del mondo danzano all’interno del business dei businesses. E noi, che ci crediamo puliti e distanti anni luce dal questo mondo, sprofondiamo, pagina dopo pagina, in un antro bianco popolato di mostri.

Il primo capitolo è bello, di quella bellezza inquietante che hanno le storie sconvolgenti  e reali,  che stenti  a credere tali:

“La coca la sta usando chi è seduto accanto a te ora in treno…read more 


Architettura e Fotografia: progetti e  Sguardi  Incrociati tra Italia, Spagna e Marocco.

Scamardi MaroccoIn collaborazione con  Istituzioni Marocchine, Università e  ONG Andaluse, 

l’architetto Stefania Scamardi continua l’esplorazione del Marocco, tra le strade e le piazze di Larache, tra progetti  di recupero ambientale e fotografia,

all’ interno di una realtà umana ricca di tradizioni,  bellezza e interessanti suggestioni su cui riflettere…read more


Recensioni di  Maggio tra amore, conflitti e melodramma.  The Rain Before It falls di Jonathan Coe.

coe-the-rain-before-it-falls

Rosamond, narratrice principale oltre che personaggio affascinante e ben costruito, si congeda da  questo mondo in modo molto personale. Prima di andarsene decide di lasciare un testamento insolito: un audio messaggio in cui ricostruisce, attraverso venti fotografie, pietre miliari e  turning points  catalizzatori dello  sviluppo della storia, la sua vita e quella di tutte le persone, soprattutto donne, che hanno abitato l’esistenza tragica di Imogen, la destinataria della “ricostruzione”…read more


I regali poetici della rete…

chiffon_coverRicordate il mio post sul libro di Carlo Fruttero Mutandine di Chiffon?

In uno dei ricordi, evocati dal  libro, ho parlato del mio professore di Arte, Mario Quaraglia e della sua influenza sulla mia formazione.

Indovinate cosa mi è arrivato dalla ragnatela delicata e forte della rete? read more


Recensione di Aprile-   The Accidental Woman  di Jonathan Coe.

Coe_the accidental womanMaria è la giovane e bella protagonista di una storia strana. Una storia di solitudine, nata all’interno della famiglia di origine, cercata e temuta, sin dai tempi della scuola, del college di Oxford, della vita lavorativa e familiare.

Maria attraversa accidentalmente tutte le fasi della vita di una donna moderna. Vive anche un drammatico…read more

 

 


G. Simenon alle prese con   La furia di Maigret.

 la furia di maigret“La signora Maigret, che sgranava i piselli nell’ombra calda, dove l’azzurro del suo grembiule e il verde dei baccelli creavano chiazze sontuose, la signora Maigret, che non stava mai con le mani in mano, fosse pure alle due del pomeriggio della giornata più calda di un agosto già torrido, la signora Maigret, che sorvegliava il marito come si fa con un neonato, sbottò: ‘Scommetto che stai già per alzarti’ ”

E lui si alza, infatti, si alza per ricevere in zoccoli, cappellaccio e tenuta da contadino in vacanza, la nera e smilza signora Bernadette Amorelle, che…read more


Stefania Scamardi-Sguardi incrociati tra modernità e tradizione sulla Semana Santa di Siviglia.

Stefania Scamardi_ mantillas en la calleSiviglia2013

Questo è il mio biglietto di auguri per Pasqua,  nostra grande festa di rinascita primaverile (speriamo che il tempo migliori!)

La Semana  Santa  a Siviglia  è un evento da vivere…read more 


De Toqueville- Democracy in America. Associazioni, movimenti, partiti: relazioni pericolose?

Alexis“…In Europa le associazioni si considerano, in qualche modo, come il consiglio legislativo ed esecutivo della nazione, che non può alzare la voce da se stessa; e con questa idea agiscono e comandano[…]i membri di queste associazioni rispondono a una parola d’ordine come i soldati in campagna, essi professano il dogma dell’obbedienza passiva o, piuttosto, unendosi, essi fanno d’un colpo il sacrificio intero del loro giudizio e del loro libero arbitrio: perciò regna spesso nel seno di queste associazioni una tirannide più insopportabile di quella esercitata nella società dal governo contro cui essi lottano.

Questo diminuisce molto la loro forza morale. Esse perdono così il carattere sacro inerente sempre alla lotta degli oppressi contro gli oppressori. Infatti come può pretendere di essere libero un uomo che consente a obbedire servilmente qualcuno dei suoi simili, che gli abbandona la sua volontà e gli sottomette il suo pensiero?

Anche gli Americani[…]marciano insieme verso un unico scopo; ma non tutti sono tenuti a marciare sulla stessa via. Essi non sacrificano la propria volontà e la propria ragione: ma applicano la volontà e la ragione per far riuscire un’iniziativa comune.” A.d.T. read more


Robert Kennedy e Ascanio Celestini tra PIL, BES e Deficit

Ormai da qualche anno, un vivace dibattito corre sui Media e tra addetti al lavoro e non, su vantaggi e svantaggi del PIL (Prodotto Interno Lordo), in un’economia moderna.  L’iniziativa  del Cnel e dell’Istat  ripercorre il cammino di nascita e affermazione di questo discusso totem economico…read more


Indovinello di Marzo: della Politica e dei Partiti. Di quale paese ?

 indovinello

“Vi sono dunque epoche in cui i cambiamenti che si operano nella costituzione politica e nello stato sociale dei popoli sono tanto lenti e insensibili che gli uomini credono di esser giunti allo stadio finale e lo spirito umano, credendosi fermamente assiso su basi sicure, non spinge il suo sguardo oltre un certo orizzonte. È il tempo degli intrighi e dei piccoli partiti.

Io chiamo grandi partiti politici quelli che badano più ai principi che alle conseguenze, alle generalità più che ai casi particolari, alle idee più che agli uomini. Questi partiti hanno in genere lineamenti nobili, passioni più generose, convinzioni più salde e procedimenti più franchi e arditi degli altri. L’interesse particolare, che ha pur sempre la sua parte nelle passioni politiche, è in essi più abitualmente nascosto sotto il velo dell’interesse pubblico e talvolta riesce anche a celarsi alla vista di quelli stessi che agiscono sotto la sua spinta.

I piccoli partiti, al contrario, sono in generale senza fede politica, non essendo sostenuti da grandi obiettivi, hanno un carattere egoistico che si manifesta in ogni loro azione: si entusiasmano a freddo, sono violenti nel linguaggio, timidi e incerti nell’azione; impiegano mezzi puerili come gli scopi che si propongono. Per questa ragione, quando un tempo di calma succede a una rivoluzione violenta, sembra che i grandi uomini scompaiano a un tratto e che le anime si rinchiudano in se stesse.”

I grandi partiti rovesciano la società, i piccoli l’agitano; gli uni la ravvivano, gli altri la depravano; i primi talvolta la salvano scuotendola , mentre i secondi la turbano sempre senza profitto.”


Recensioni di Marzo: Le notti bianche di  Dostoevskij.

notti stellateL’ incipit fa sognare  e ci introduce nel setting suggestivo e incantato di Pietroburgo, sfondo ideale per gli incontri notturni  dei due protagonisti:

Era una notte incantevole, una notte quale può forse capitare soltanto quando siamo giovani, mio amabile lettore. Il cielo era così stellato, così luminoso che, guardandolo, si era costretti a chiedere a se stessi, involontariamente: è mai credibile che possano vivere sotto un simile cielo persone irate e capricciose? Anche questa è una domanda da giovane, amabile lettore, da uomo molto giovane: ma che iddio ce ne mandi di simili più spesso, per rallegrarci l’animo!…read more


Recensione  di  Febbraio: La città e i cani di Mario Vargas Llosa.

Vargas Llosa_car La storia si svolge in Perù, a Lima e, sostanzialmente, all’interno del collegio militare “Leoncio Prado“, dove lo stesso Llosa ha studiato. La statua dell’eroe, che campeggia maestosa al centro del cortile, fa da richiamo muto a comportamenti vincolanti. Alberto Fernandez il poeta, che sembra riflettere molte delle caratteristiche del futuro grande scrittore, viene mandato in collegio da un padre donnaiolo e maschilista che vuole fare di lui un vero uomo!…read more

 


Anche a Febbraio, una passeggiata notturna con Maigret e La jeune morte, a Parigi.

Maigret e la giovane morta 001

Di Louise, La jeune morte, siamo riusciti a cogliere, passo dopo passo, l’anima disperata. Di lei abbiamo visualizzato le spalle strette, quasi incassate in un collo lungo,  rattrappito dalla timidezza, dalla solitudine e dalla tristezza. Come pezzi di un mosaico, le sue fragilità si sono sistemate nella testa di Maigret, una accanto all’altra, dentro l’altra, giù nel profondo di un’ infanzia infelice, accanto a una mamma inconsistente e pericolosa…read more


Paolo Giordano: Fascino e  Solitudine dei Numeri Primi

Giordano_lasolitudinedeinumeriprimi

“Giordano stupisce per la maturità della scrittura e per la straordinaria capacità di descrivere le emozioni, le incertezze, i dubbi e le paure dei suoi personaggi”. Le Monde

È  tutto assolutamente condivisibile, anche lo stupore per la maturità stilistica dell’esordiente Giordano. Ma  in letteratura i miracoli accadono e spesso, per fortuna…read more


Leggi romanzi se vuoi fare l’ingegnere”

Harvard Library

Un ingegnere colto porta nel suo lavoro un valore aggiunto  se, oltre ad essere specializzato nelle discipline specifiche della sua professione,  ha letto  o legge molto  romanzi…E allora succede che negli USA, Princeton chiede esami   umanistici anche a chi fa studi tecnici e Harvard “globalizza” l’insegnamento della letteratura read more


Al cinema La Migliore Offerta o Della Bellezza

la migliore offertaVirgil Oldman è un battitore d’asta, avanti negli anni, pieno di tic e di insoddisfazione, nonostante abbia un lavoro prestigioso  che gli permette di vivere tra lusso e bellezza. Un fatidico giorno  lo contatta Claire, giovane e misteriosa  ereditiera che gli commissiona la valutazione dei beni di famglia per la successiva vendita.  Virgil  accetta l’incarico solo dopo una serie di telefonate assillanti della donna. Comicia così una storia tormentata…read more


Verso l’ora zero…con i misteri di Agatha Christie

Image

Verso l’ora zero è un titolo bellissimo. Richiama alla mente momenti fatali come il countdown dei lanci spaziali o come lo scoccare dell’ora zero di Faustus, sul punto di sprofondare, inesorabilmente, nella buca infernale del palcoscenico shakespeariano…read more


Come sopravvivere alla campagna elettorale…

de toqueville

In tempi di campagna elettorale, trovo una via di fuga  in questo  viaggio nella storia della Democrazia Americana. Mi immergo, accompagnata da De Toqueville,  nell’atmosfera quasi pionieristica della ricerca politica moderna e riesco, in questo modo, a concentrarmi meglio sull’oggi con il  necessario distacco, per capire come, chi e cosa voterò nelle prossime elezioni.

Non è dunque  una “fuga”, ma un guardare dall’esterno senza lasciarmi travolgere dai miasmi e dagli urti delle dispute pre-elettorali. La domanda che continuo a pormi in periodi elettorali, ma non solo,  è la seguente:read more


 2010-2011-2012 in Archivio


Scrittori nel cuore

autori nel cuore

Tocca il cuore e scopri  tutte le recensioni che non hai trovato  in questa pagina e nei widget.

Licenza Creative Commons

Quest’opera è distribuita con Licenza

Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 208 follower