• Mondo Fuori

    In questa colonna i widget sul mondo che circonda Affascinailtuocuore

  • Stragi di Maggio: non dimenticheremo.

    G.Falcone: L'importante non è stabilire se uno ha paura o meno, è saper convivere con la propria paura e non farsi condizionare dalla stessa.

  • Libera contro la mafia “Cento passi verso il 21 marzo”

  • 13 Maggio 2018- Festa della Mamma

    festa della mamma 2018-storia di un' assoluzione
  • UN GIORNO, TUTTO QUESTO-Salone Internazionale del Libro di Torino 2018

    Un giorno tutto questo...Torino 10-14 Maggio 2018

  • Amo l’Europa. Voglio prenderla dal verso giusto…

    9 Maggio festa dell'Europa-Dopo 60 Anni dal trattato di Roma è tempo di cambiare qualcosa. Ma che resti il sogno e la realtà di un'Europa unita.

  • 1° Maggio, su coraggio! Io ti amo…

    Alto e basso.Guttuso e Tozzi. Tempo di contaminazioni...

  • 25 Aprile 2018- Festa della Liberazione dal nazifascismo

    La Storia che mi piace...Fiori di Aprile nel giardino d'Italia liberato

  • Siria: continuiamo ad essere dentro una guerra oscena.

    Chi bombatrda cosa? Stanotte sono partiti i razzi di USA, Francia e Regno UInito... immediatamente tutti gli altri si stanno accodando alla magnifica follia dei bellissimi missili Trumpiani! Ma quando , come e con chi ne verremo fuori? ONU batti un colpo di pace, please!

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • Migranti, Rifugiati, Profughi: Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra

    Giornata Mondiale del Rifugiato 2018-Diamo senso a queste ricorrenze! Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Memoria e Rifugiati… Refugee Blues (1939), by W.H.Auden

    Poniamo che in questa città vi siano dieci milioni di anime, V’è chi abita in palazzi, v’è chi abita in tuguri: Ma per noi non c’è posto, mia cara, ma per noi non c’è posto...‎‎

  • Io sto con Emercency

    sempre più guerre, sempre più vittime, Per fortuna che c'è Emercency.

  • 22 Aprile-Giornata Internazionale della Terra 2017

    La Terra è "Un Pianeta Blù Senza Confini" (La Stampa)

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

    Grazie Libro, perchè mi coccoli, mi accompagni, mi lusinghi, mi diverti, mi rattristi, mi aiuti, mi conforti, mi stimoli, mi persuadi, mi accusi, mi difendi, mi fai piangere, mi fai arrabbiare, mi fai incontrare il mondo, mi fai vivere!

  • Sabato 24 e Domenica 25 Marzo tornano le Giornate FAI di Primavera!

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 8 Marzo 2018-Donne insieme con determinazione e speranza

  • 20 Novembre2017- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • Festa della Repubblica Italiana

    Teresa Mattei, Insegnante. La più giovane eletta all'Assemblea Costituente, ai giovani di oggi: "siete migliori di noi e lo dimostrerete coi fatti..."

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria-Fatti e idee in Il Tempo e la Storia- RAI3

    "È uno dei capitoli più dolorosi della storia del Ventennio fascista: le leggi razziali del 1938, l’antisemitismo che diventa discriminazione, esclusione dalla vita pubblica. Fino alle deportazioni."

  • 5 Ottobre-Giornata Mondiale degli Insegnanti. Auguri, oggi e sempre eroi indispensabili!

    5 Ottobre 2016: con gli insegnanti per una società migliore

  • Retratos Y Amor Propio: storie di creatività fotosociale

    Ritratti di vite e corpi nello sguardo della Fotografa-Architetta Stefania Scamardi

  • Libriamoci a scuola- leggiamo ad alta voce!

    24-29 Ottobre 2016- appuntamenti di lettura ad alta voce nelle classi.

  • A proposito di compiti e casa…Pedagogia Democratica-L’EVIDENZIATORE DI Maurizio Parodi

    I Compiti fanno male! Pubblicato da NARCISSUS, è disponibile su AMAZON, GPLAY, ITUNES

  • Progetto ‘Il Quotidiano in Classe’

    Per la promozione della lettura dei quotidiani e la lettura in generale nelle scuole superiori Italiane

  • Tag

  • Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • Blog Stats

    • 84,378 hits
  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • vi aspetto qui

  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com
  • Annunci

Home

 

Orizzonti d’ Arte al Femminile

Palpiti della Natura-Andalusia di Maggio

Scamardistudio Siviglia

 

 

 

 

 


Incontri d’Arte a Padova: JOAN MIRÓ-Materialità e Metamorfosi.  Quando l’ossessione diventa arte.

collage Mirò-PDMi piace andare per mostre, in compagnia preferibilmente, ma anche da sola. In una calda giornata di Maggio post-lungo-weekend- di-festa, mi aggiro per le sale di Palazzo Zabarella a Padova, dove è in mostra Joan Mirò.  Materialità e Metamorfosi. Mi aspetto tanto colore e poche forme classiche.  Mi investono invece tanti materiali diversi, tra di loro sovrapposti, intrecciati, incollati, bruciati. Sorprendente!

Sala dopo sala, mi accompagna il silenzio:  rispettoso quello dei pochi  visitatori,   vigile e cortese  quello dei custodi  sull’attenti.  Guardo, leggo e  mi lascio  sorprendere e ammaliare dal mondo delle ossessioni  di Mirò…read more

 


Recensione di Aprile 2-  A Fatherland Hitler è vivo  e governa l’Europa! 

fatherland-HarrisQuando Vladimiro mi ha parlato di Fatherland, di   Robert Harris, mi ha subito incuriosito. La ragione? Il contesto: l’Europa del 1964 governata per buona parte da Adolf Hitler. Sì, avete capito bene!

Ho visto da poco la serie TV Babylon Berlin e penso che quell’atmosfera cupa di tragedia deve aver percorso anche il romanzo di Robert Harris, come d’altra parte tutta la letteratura che riguarda la Germania prima-durante-dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Qui il dopo si sposta in avanti, fin nei fantastici anni ’60, alla vigilia della famosa visita di John Kennedy a Berlino, con Hitler saldamente al potere. Tutto deve essere pronto per ricevere il Presidente degli USA, per essere finalmente accreditati tra le nazioni moderne e “democratiche”…read more

 


Recensione di Aprile 1- Richard III Dynasty Death and Discovery: una mostra o  un fenomenale progetto interdisciplinare?

 

  piccola-faccia ricostruita di King RichardQuello che impressiona della mostra sul ritrovamento delle spoglie del Re Bianco,  Richard III Dynasty Death and Discovery, è l’alone di mistero e leggenda che circonda la vita e la morte di questo sovrano, sapientemente riprodotto nell’ allestimento  di chiara  ispirazione  didattica. Infatti i curatori  hanno  voluto farne un progetto “interdisciplinare” di grandissimo interesse.

Entriamo  nel Visitor Centre,  compriamo  il biglietto, diamo uno sguardo veloce al Gift Shop pensando: “prima di uscire compriamo qualche ricordo, tanto  bisogna comunque ripassare da qui”  

Ed eccoci subito nella  Sala del Trono, con  le due rose (York and Lancaster) in bella vista sul sedile. Sullo sfondo,  come nella più classica struttura del teatro di corte Elisabettiano…read more

 


Recensione di Aprile – Capricci del destino. Quando l’ uomo propone e  il destino dispone.

 

Karen-Blixen-Capricci-Del-Destino-1966-1°

 

Cinque avvincenti racconti della scrittrice Danese Karen Blixen su un destino capriccioso che da sempre  tenta di condizionare la vita degli uomini e delle donne…read more

 

 


 Recensione di Marzo 1-Il bisogno di pensareQuasi un manuale per vivere meglio, lentamente  e con un sorriso.

 

IL BISOGNO DI PENSARE-MANCUSO2017

Spesso mi dico: “come vorrei per un solo attimo smettere di pensare e creare un po’ di silenzio nel turbinio affannoso della mia mente!”

Il Bisogno di PENSARE  di Vito Mancuso illumina di una nuova luce questo “desiderio” facendomi cogliere sfumature diverse del mio essere pensante, in bilico tra due spinte potenti: il bisogno di pensare (Sophia) e il bisogno di negare il pensato (Follia). Cercare un equilibrio  tra le due e mantenerlo è di fatto il fulcro  della vita, e del libro…read more

 

 


Recensione di Marzo- Storia di ragazzi con la valigia e di genitori a distanza. Un sentiero 

 

ciao amore ciao copE l’ultima pagina si chiude. Questa lettura veloce, estemporanea, imprevista, che mi arriva per posta e mi richiede attenzione, non può lasciare indifferente una donna che condivide l’esperienza narrata con tutti i protagonisti di questo diario sociologico collettivo su genitori che raccontano i propri figli espatriati e si raccontano in relazione alle  scelte fatte insieme e non.

Attraverso con loro, guidata per mano da Assunta Sarlo, autrice del libro, i tempi e le strategie di questo nuovo processo migratorio Italiano. Ma quando anche l’ultima pagina viene voltata e il libro viene chiuso, resto lì, ferma a pensare…read more

 

 


Recensione di Febbraio 2- I. Calvino- La giornata dello scrutatore. Tre Manifesti al Cottolengo-Torino.

scrutatore

 Ancora una perla dal Vecchio Scaffale: La Giornata di uno scrutatore di Italo Calvino (1963). Riuscite a pensare ad una lettura più opportuna, ad una settimana dal fatidico voto italiano?

“Amerigo Ormea uscì di casa alle cinque e mezzo del mattino. La giornata si annunciava piovosa. Per raggiungere il seggio elettorale dov’era scrutatore[…]il seggio elettorale era situato all’interno del famoso ...read more

 

 


Recensione di Febbraio 1- “Vivere ardendo e non sentire il male”, con Il Fuoco di Gabriele D’Annunzio 

 

il fuoco BURStelio Èffrena, giovane e brillante letterato, uomo affascinante e passionale trascorre a Venezia e in altre bellissime zone del Veneto un periodo di intensa passione e comunione con la divina Foscarina, attrice di grande fama e bellezza e di raffinatissima cultura.

Si narra del loro amore alimentato dalle bellezze veneziane e dalla comune fiamma della cultura e della creazione artistica. Ma, all’orizzonte appare Donatella Arvale, cantante giovanissima e di segreto fascino, che mette in crisi soprattutto Foscarina…read more

 

 


 

Recensione di Febbraio – La Notte di Lisbona e la vertigine del fuoriuscito, con E.M.Remarque

 

la notte di Lisbona-RemarqueInizio e fine perfetti. Che soddisfazione leggere questo romanzo! Nonostante il contenuto altamente drammatico,  la storia   ti lascia dentro un’emozione così profonda e bella che, paradossalmente, apre ad un futuro possibile.

Siamo a Lisbona, una delle città che molti si portano stretta sul cuore ed io tra questi. La luce del Tago con le sue magie, dall’alba al magnifico tramonto, esalta la sagoma dell’agognato mezzo di trasporto verso la Libertà! L’uomo guarda l’Arca e sogna…read more

 

 


Recensione di Gennaio 2018- La Via del Male di Grazia Deledda. Piacere e dolore d’amore, verso l’espiazione.

 

la via del male DeleddaLa storia di Maria e del servo Pietro si sviluppa all’interno di un grande affresco rurale. I due ragazzi incarnano  la natura in tutte le sue manifestazioni di vita e di morte. La passione che li travolge e che supera ogni barriera sociale segnerà anche la loro vita spirituale e il loro destino matrimoniale.

All’apparenza la storia sembra un feuilleton: Amore, morte, passione, soldi, ingiustizie e destino amaro e ineluttabile sembrano intrecciarsi in una tela robusta, e tuttavia  emergono tra le righe elementi di una modernità inaspettata. Dopo aver appreso la notizia sconvolgente delle responsabilità di Pietro nella morte del primo marito, il beato Francesco, Maria è sconvolta da un conflitto interiore lacerante e bellissmo  dal punto di vista narrativo.  La tensione cresce  a ritmo dell’incalzante questione: “cosa fare ora ?” …read more

 

 


Il Libro dell’Anno  di Affascinailtuocuore 2017

libro anno 2017 header

Il 2017 è letteralmente volato! Succede sempre più spesso. Il tempo sta diventando un centometrista. Non so spiegare come, ma di fatto sono arrivata alla fine del 2017 senza quasi rendermene conto. Come da tradizione ora è tempo di bilanci e di classifiche. Non ho letto moltissimo in questi dodici mesi, ma voglio lo stesso scegliere come Libro dell’Anno di Affascinailtuocuore il romanzo che mi ha suscitato emozioni tali da farmi compagnia a lungo. Fatta una prima scrematura tra i libri letti e recensiti  ora bisogna scegliere tra quelli selezionati. In ordine di lettura…read more

 


 

 Recensione di Dicembre 2- Il Racconto dell’Ancella. Atwood, Difred e il desiderio di libertà.

 

 cop-ancellaTenetevi pronte mie care amiche lettrici (ed anche voi miei cari amici lettori)! Che storia questa dell’Ancella! Bellissima. È la prova lampante che bisogna sempre rileggere un libro in epoche diverse, in età diverse. Quante scoperte si fanno dalle quali ci siamo lasciati solo sfiorare al primo viaggio!

Durante la narrazione vivacemente al presente ti posizioni subito: sei nella testa e nel corpo di Difred e con lei cerchi di trovare le parole e gli occhi giusti per vivere insieme il nuovo mondo da incubo di Galaad…read more

 

 

 

 


Recensione di Dicembre 1-Mi chiamo Lucy Barton,  di Elizabeth Strout. Complimenti Lucy! Ora occupi un posto importante nei ricordi di questo Natale.

 

Piccoli quadri di vita sentimentale pendono dalle pareti ideali di questo romanzo. Sembra una storia semplice, fatta di brevi spaccati narrativi, veloci da leggere, ma alla fine del viaggio ti resta la sensazione di aver vissuto un’esperienza di analisi profonda con una psicoterapeuta speciale: te stessa.

La storia è la seguente: Lucy Barton è nata e cresciuta in una famiglia molto povera e problematica. La sua infanzia è costellata di episodi sgradevoli che la segnano per la vita. Da adulta, madre realizzata di due bambine e moglie serena di un uomo perbene, si ammala ed è costretta ad una lunga degenza in ospedale, dove per un breve periodo va ad assisterla sua madre.

Madre e figlia non hanno mai avuto un rapporto soddisfacente. A dire il vero non hanno mai avuto un rapporto. Si portano dietro tutta la conflittualità di una vita “separata”, fatta di poche parole, di gesti affettuosi inesistenti, di miseria e infelicità. New Yorkread more

 


 

L’Angolo dei Lettori liberi, appassionati e coraggiosi: Maria Luisa

catone011Nella colonna dei widget Mondo Libri, Affascinailtuocuore dedica uno spazio-recensioni agli amici lettori che vogliono condividere le loro emozioni sui libri letti. Lo ha già fatto Maria Luisa, che ha scoperto con meraviglia e passione il fascino della lettura.

Maria Luisa    butta giù sul suo magico quaderno, liberamente e senza schemi le riflessioni che i libri letti le ispirano. Dopo tanti ripensamenti e ritrosie (si ritiene una piccola, semplice lettrice, ma quanta ricchezza alberga invece nel cuore e nella sua testa di lettrice appassionata!) decide di affidare alcune note scritte a mano ad Affascinailtuocuore. Oggi, nell’ Angolo di Maria Luisa trovate le sue riflessioni su Catone l’Antico di Eugenio Corti…read more

 


 

Recensione di Dicembre-Le Menzogne della Notte di Gesualdo Bufalino. raccontate con “parole in costume d’epoca”

Bufalino 001Essere o apparire? Tutto nel libro oscilla tra ciò che sembra e ciò che è realmente. Il mondo descritto da Bufalino indossa una meravigliosa maschera Pirandelliana. Tutto è teatro, con tanto di “Puparo”, reale o apparente che sembri. È proprio questo ammiccare al lettore, spingerlo verso una direzione per poi costringerlo ad un brusco cambio di marcia a coinvolgere e interessare il lettore. E passi pure che il narratore si mostri “inaffidabile” . È il gioco delle parti!…read more

 

 


 

Recensione di Novembre-Alla fine di un lungo viaggio si torna alle origini, Fuori da un evidente Destino.

 

Faletti fuori da un evidente destino

Jim Mackenzie-Tre Uomini (il suo nome Navajo) elicotterista, è bello, forte e molto, molto particolare. Ha gli occhi di due colori diversi, il sinistro nero e il destro di un verde-azzurro tropicale, ha lunghi capelli neri, lucidi e lisci, un corpo atletico e un destino mitico. Il suo ritorno a Flagstaff, città natale, lo catapulta in una serie di eventi, incontri e ricordi che segneranno in modo definitivo il suo percorso di vita. La comunità viene travolta da una serie di omicidi misteriosi e apparentemente senza soluzione razionale. Jim partecipa alle indagini che tessono una tela molto affascinante…read more

 

 


Recensione di Ottobre1-Tempo di Cronache Marziane! Terrestri,  preparatevi al grande balzo su Marte con Ray Bradbury

 

cronache marziane mondadoriLa raccolta si compone di 28 racconti nati come storie autonome e tuttavia connesse da un filo conduttore che conferisce loro una coerenza e un’anima narrativa uniche. Nonostante queste “Cronache” siano molto “USA bound,” esse permettono al lettore di ritrovarsi nel dubbio, nella meraviglia, nella curiosità, nella delusione e nella solitudine cosmica che i viaggiatori dello spazio Americani sperimentano durante la loro vita su Marte.

Il lettore può inoltre riconoscere la brama di potere e la spinta colonialista del mondo moderno, che hanno portato all’invasione e alla distruzione di intere comunità “indigene”. E tuttavia, anche i terrestri  sono costretti ad emigrare. Fuggono dalle macerie della distruzione atomica per cercare rifugio, asilo, opportunità in un’altra realtà…read more

 


 

Recensione di Ottobre- L’Arminuta. Storia di abbandoni e di ritorni.

 

arminuta campielloBella storia questa, anche per quel pizzico di mistero che aleggia intorno alla decisione dei genitori adottivi di restituire la ragazza alla famiglia d’origine. Un mistero legato a ragioni personali “difficilmente confessabili” nella bigotta società di provincia. Lo sguardo di Di Pietrantonio sulla realtà del tempo è come un trattato sociale in cui incontri le classi sociali, le fragilita dei deboli, dei malati e dei bambini, l’insulsaggine del senso comune, la forza del territorio, le ferite profonde che la morte dei propri cari lascia nel corpo e nell’anima.

E non è storia melensa o melodrammatica, ma vita viva resa con un linguaggio altrettanto vibrante…read more

 

 


Recensione di Settembre 1- Le Figlie di Caino e il marchio dell’assassino nell’ intrigante storia di Colin  Dexter

 

le figlie di Caino-DEXTER

È Settembre anche a Oxford, nel secondo romanzo di Colin Dexter che decido di leggere. Dopo Il Terzo Miglio, che non mi ha particolarmente entusiasmato, arriva Le Figlie di Caino. Questa storia di delitti e sentimenti intrecciati in modo umano e verosimile non mi lascia indifferente.

Personaggi credibili e rintracciabili nella realtà Inglese, quella realtà che vive dietro il sipario patinato del mondo Middle Class dei libri di scuola. Tutto accade a Oxford che nell’immaginario di cui sopra è la cartolina perfetta per chi vuole credere ancora nella favola bella.

Il professore in pensione Felix McClure viene brutalmente ucciso nel suo appartamento…read more

 

 


 

Recensione di Settembre – Il mio nome è Nessuno. L’eterna magia dell’Epica nelle parole di Ulisse e di V. M. Manfredi

 

il mio nome è nessuno 1

 

Odisseo, protagonista e narratore in prima persona, ci accompagna nel suo mondo, dall’infanzia alla maturità guerriera e ci presenta tutte le persone che ama e che lo amano. Ci guida attraverso i luoghi del suo cuore e le acque dei suoi mari…read more

 

 

 

 


 

Recensione di Settembre- Il Mistero di Mangiabarche. Un caso complicato per l’Alligatore, a suon di intrighi, Blues e Calvados

 

IL MISTERO DI MANGIABARCHE -CARLOTTO

È vero, dopo la delusione di  Alla fine di un giorno noioso,    avevo deciso che non avrei letto più niente di  Massimo Carlotto. Ma, sfogliando la libreria del mio Kindle ho trovato un suo romanzo acquistato da Vladimiro,  Il mistero di Mangiabarche, con protagonista l’Alligatore, ovvero il marchio di fabbrica di Carlotto giallista. Nell’intervallo tra Estate e Autunno, in attesa di decidere nuove letture, mi sono detta: perché non riprovarci?…read more

 

 


 

Recensione di Agosto 3- Intrigo Italiano. Un guazzabuglio paludoso per il ritorno del commissario De Luca.

 

intrigo Italiano-LucarelliIntermezzo piacevole e veloce. Confermo quanto detto su altri romanzi di Carlo Lucarelli. Il suo più grande pregio è la capacità di raccontare ad alta voce e in modo documentato eventi storici, cronache di costume ed efferati fatti di sangue. Anche tra le righe di Intrigo Italiano, si avverte l’eco della sua voce profonda e del buio che caratterizza lo sfondo della sua affabulazione. In Intrigo Italiano, si intrecciano…read more

 

 


 

Recensione di Agosto 1- Un mese con  Montalbano di Andrea  Camilleri, che goduria!

 

un mese con Montalbano

 

Nei 30 racconti che compongono la raccolta Un mese con Montalbano, viene magistralmente condensato tutto il mondo del famoso commissario. Il dono di questi racconti è infatti la sintesi. Lo spazio narrativo è limitato e dunque trama ed effetto devono necessariamente essere super contenuti. Si potrebbe avere l’impressione iniziale che la narrazione sia solo…read more

 


 

 

Recensione di Agosto – L’Ordine del Tempo di Rovelli: che immenso mistero!

 

ordine del tempo -Rovelli grandissimoQuesto cercavo e questo ho trovato nel libro di Carlo Rovelli, L’ordine del Tempo: la dimensione tutta umana del tempo, la relazione tra persone e cose e lo spazio che occupiamo:

“Siamo processi, accadimenti, compositi e limitati nello spazio e nel tempo[…]Perché il mistero del tempo si interseca con il mistero della nostra identità personale, con il mistero della coscienza. Il mistero del tempo ci inquieta da sempre, muove emozioni profonde. Così profonde da nutrire filosofie e religioni.”…read more

 


 

Recensione di Luglio 3- Dal passato al futuro, passando per il presente, in compagnia di Io Robot di Asimov.

 

io robot“È concepibile che un robot sviluppi il senso dell’umorismo? Cosa accadrebbe se una macchina guidata dalle tre leggi entrasse in politica? E soprattutto, è possibile che un robot dal cervello positronico perfettamente funzionante sia ugualmente capace di uccidere un uomo?”

 In questo bollente Luglio 2017, ho letto un libro a dir poco entusiasmante, Io Robot di Isaac Asimov. Mi è piaciuto come pochi…read more

 


Recensione di Luglio 2 – Vipera di Maurizio De Giovanni.  Pochissimo da dire.

 

viperacop-degiovanniChiedo scusa agli appassionati di  De Giovanni e del commissario Ricciardi, ma io non mi sento di dedicare a questo romanzo più di quattro parole. Ho  faticato ad arrivare  alla fine, e questo è già indicativo per  un libro giallo, ma  non mi piace lasciare i libri a metà e dunque sono  arrivata  fino in fondo. L’ unico soffio gradevole di “primavera” l’ho avvertito  nel…read more

 

 


Recensione di Luglio 1- Incontri e scontri d’amore e pregiudizio in salsa Shakespeariana in  New Boy-Othello retold di Tracy Chevalier

 

Ho incontrato solo di recente Tracy Chevalier nei suoi romanzi ricchi di fughe avventurose nel mondo della letteratura e della storia, in un’affascinante miscela di passato e presente.

Ed è nel suo  New Boy, Othello retold che  torno ad incrociare i tre mondi in una sorta di rivisitazione in chiave moderna di The Tragedy of Othello,  sotto l’egida della nuova Hogarth Shakespeare.

Gli editori hanno affidato a scrittori contemporanei molto famosi il compito di “retell” alcune delle opere più rappresentative dell’immenso Will. Tracy Chevalier ci ha provato con The Tragedy of Othello, ambientando la vicenda in una scuola pubblica Americana…read more

 


Recensione di Giugno- La Strada delle Anime Perse di Carol O’Connell- Una lunga storia d’amore con la mitica Route 66

 

Non voglio dire molto  su questo romanzo. D’altra parte è un giallo, dunque meglio restare sul vago…  O’Connell racconta la storia di un lungo viaggio sulla mitica Route 66 alla ricerca di qualcosa… (A voi scoprire cosa), incrociando bar, motel, agenti FBI, polizie dei vari stati, detective bellissime e complicate, macchine, macchine, macchine e sovrapposizione di indizi. Lettere d’amore disperato, tante lettere…read more

 

 


 Recensione di Maggio 1- Diabolik. “Il” Comic Noir: la paura arriva dagli anni 60!

 

1diabolikAvevo tredici 13 o 14 anni quando per la prima volta ho visto in giro per casa i fumetti di Diabolik. Non ricordo bene chi li avesse portati, forse il fidanzato romano di mia sorella, che dalla capitale portava al paesello tutte le novità.

Quello che ricordo molto bene è il fascino che le storie di Diabolik, il ladro astuto e bello con gli occhi di ghiaccio e le identità intercambiabili, esercitavano su di me. Diabolik, primo eroe negativo nelle mie letture “leggere” non perdeva mai…read more

 

 


Recensione di Maggio – Amare le diversità con Il Dio delle Piccole Cose.

 

Roy-Il dio delle piccole cose

Quello che rende peculiare questo romanzo è l’atmosfera che  avvolge il lettore, è la sensazione di trovarsi dentro un mondo ricco di colori e di profumi speziati, oltre che di eventi magici e quasi extrasensoriali. Un mondo, insomma, pieno di contraddizioni e per questo così umano e fragile.

Questo mondo accoglie storie di uomini e di donne, coinvolti in amori travolgenti, trasgressivi e drammatici, in lotte di classe e di potere; storie di bambini insicuri e talora abusati che,  sulle ali da libellula della loro fantasia, sorvolano la realtà cercando di  tenerla a distanza; storie di parole inventate, storpiate, mangiate, benedette e maledette, storie di filastrocche che ti fanno sentire Rodari accanto; storie di umori appiccicosi gradevoli e sgradevoli proprio come la marmellata e le conserve Paradiso o il disgustoso sperma del viscido uomo del cinema…read more

 


Recensione di Aprile 2- Mujeres di Eduardo Galeano. Storia di Streghe, Pazze  e Disobbedienti

 

galeano mujeresMarzo 2017. Dalla Spagna arriva un libro speciale. Un regalo di compleanno ad una giovane donna, in doppia copia. E allora cosa c’ è di meglio che condividere la lettura con una persona cara? Succede con Mujeres di Eduardo Galeano. Lettura ancor più interessante perché accompagnata dall’immagine di una persona profondamente amata. Alla fine avremo molto di cui parlare insieme.

Centocinquanta donne  che in secoli diversi hanno contribuito a cambiare il mondo vengono ritratte in questi frammenti con maestria pittorica ed efficacia narrativa. Queste icone immortali sono donne che…read more 

 

 

 


Recensione di Aprile 1- Swing Time di Zadie Smith. Vita speciale di due amiche,  a passo di danza tra Londra, New York, Jamaica e West Africa.

 

Si parte a passo di danza, si arriva a passo di danza. E in questi passi c’è tutto un mondo, attraversato da piedi leggeri che ci portano a spasso per Londra, New York, Giamaica e West Africa. La musica è uno dei temi centrali del romanzo, le citazioni sono innumerevoli e  d’altra parte il titolo parla chiaro. La musica dei tamburi del Gambia, quella di Michael Jackson con tutto l’immaginario che si porta dietro, il tip-tap dinamico di Fred Astaire, le note struggenti e graffianti di Gershwin pervadono il corpo e l’anima delle due amiche aspiranti ballerine, e di molti dei personaggi con cui entrano in contatto.

L’amicizia tra la magica Tracey e la protagonista, di cui si ignora il nome quasi a voler sottolineare la sua identità sfumata (che tuttavia si fa strada verso la fine della storia, quasi in un’ epifania) riporta inevitabilmente a L’Amica Geniale  di  Ferrante. Tutto nella vita della narratrice rimanda a Tracey e alle esperienze vissute insieme in un conflitto amoroso che le porterà verso l’età adulta…read more

 

 


 

Recensione di  Marzo – Fontamara di Ignazio Silone. Dalla parte dei cafoni

 

fontamara-silone

Non si finisce mai di scoprire nuove meraviglie in un vecchio libro, letto nel passato e messo lì sul vecchio scaffale a riposare in attesa di un risveglio, di un tocco gentile che lo prenda tra le sue mani e cominci ad accarezzarlo e a ripercorrerlo pagina dopo pagina, parola dopo parola, rallentando le emozioni e i tempi di lettura per non arrivare subito alla fine. 

È successo con Fontamara di Ignazio Silone…read more

 

 

 


 

Recensione di Febbraio 1-La storia verosimile di un amore complicato nel romanzo di Giuliano Gallini,  Il Confine di Giulia

 

il-confine-di-giuliaIl confine di Giulia è la storia di due anime tormentate che a tratti si sovrappongono, fino a diventare una sola. Giulia è una donna moderna, piena di dubbi. Aspetta un bambino da un giovane idealista scomparso nel nulla nazista. Poetessa, intellettuale raffinata e piena di complessi nutriti in un rapporto con il padre di dipendenza psicologica e affettiva, Giulia incontra Silone, rifugiato politico in Svizzera, nello studio di Jung, lo psicoanalista  che a Zurigo spopola insieme ai migliori intellettuali del tempo. Silone-senzacarta è malato e alla ricerca di una sua identità personale, religiosa e politica, di una nuova appartenenza insomma, quasi a rielaborare le conseguenze della frattura con il Partito Comunista Italiano…read more

 


Recensione di Febbraio-The House on Cold Hill. Desperately looking for a comfort zone in a haunted house   

     

cold-hill-001The House on Cold Hill is a modern ghost story, full of interesting references to TV most succesful series (Breaking Bad), Youtube videos shot by teenagers in search of their “pop” identity, IT smart jobs, smart websites, malicious e-mails, all giving a touch of contemporaneity to a story where, on the other end, the terror felt by the protagonists is timeless. In spite of…read more

 

 

 


Recensione di Gennaio 3-  The Sellout di Paul Beatty-Lo schiavismo ai tempi di Trump

 

the-sellout-paul-beatty

The Sellout (Lo Schiavista) di Paul Beatty, è un romanzo “alla rovescia”, nel senso che stravolge con ironia  il punto di vista sulla storia dei neri d’America e sulle nostre convinzioni di “bianchi dominanti”…

Geniale! Un libro geniale davvero, ma anche molto difficile. Ho voluto leggerlo per curiosità e per interesse convinto verso la cultura Americana e i rapporti tra le varie anime che popolano gli USA. Un libro scritto da un nero che parla di schiavismo tra neri (ed è per questo  messo sotto processo) colpisce e stimola. Poi cominci a leggere e ti rendi conto che la faccenda è molto più complessa e articolata. Ritrovi un classico americano trasversale a bianchi e neri, a quanto pare, fatto di  rapporti conflittuali tra padre e figlio, storie di famiglia, di giustizia negata, di integrazione dubbia, di conflitti interraziali e tanto altro ancora…read more

 


Recensione di Gennaio 2-Nudi e Crudi di Bennett/Sinigaglia al Teatro Verdi di Padova. Dal testo al palcoscenico con leggerezza.

 

nudiecrudi_dsc1826_phmarinaalessi-ridGiovedì 12 Gennaio 2017, Teatro Verdi di Padova, Nudi e Crudi (The clothes they stood up in)  di Alan Bennett. Dopo  aver letto con interesse e piacere il testo originale,  ho voluto  viverlo come spettacolo teatrale…Mi è piaciuto molto  Nicola Correnti nei suoi molteplici ruoli, quasi un trasformista surreale e asessuato che rende credibili  tutti i personaggi che interpreta, compreso il narratore…read more

 


Recensione di Gennaio 1-The Young Pope, del Premio Oscar Paolo Sorrentino, alla ricerca della fede, di Dio e della propria identità.

the-young-pope-locDurante le vacanze natalizie, tanto per assaporare fino in fondo il clima di pace e bontà, ho visto The Young Pope, serie televisiva di Paolo Sorrentino. È stato molto interessante guardarla negli stessi giorni in cui andava in onda la trasmissione di RAI 3 Un selfie con il Papa. E sì, la strategia comunicativa del Papa Giovane sembra essere…read more

 

 


 Recensione di Gennaio 2017-Vladimiro NoirLa paranza dei bambini di Roberto Saviano. Quanti riscontri con la realtà!

paranza…L’aspetto che mi ha colpito di più riguarda la famiglia dei protagonisti. Sono figli di piccoli borghesi, non particolarmente disagiati o socialmente emarginati. Sono insegnanti, casalinghe, artigiani eppure i loro figli hanno questo desiderio feroce di fare soldi, di avere tutto subito per goderselo fino in fondo senza freni, senza tenere conto della morte, della legge. E sono poco più che bambini! E vivono senza paura del dopo, aggrediscono l’amore e il sesso come fossero molto più grandi ed esperti…read more


 E qui  finisce l’elenco  delle recensioni del 2017

 


 

Ripercorrendo le mie migliori letture e il libro dell’anno 2016

barbottinaokNon è facile quest’anno scegliere il  libro dell’anno tra quelli letti. Per farlo ho ripercorso il mio cammino di lettrice anarchica di opere che incrociano la mia esperienza di vita e di conoscenza e i miei desideri. Leggendo questa lista senza ordine e priorità,  e le relative recensioni di Affascinailtuocuore, capirete quanto sia stato difficile scegliere.  Ma forse già da quando ho finito di leggere “quel libro” avevo deciso…read more


Recensione di Dicembre- Natale  con Cinque indagini romane per Rocco Schiavone di Antonio Manzini

 

manzini-5-indagini-romaneIntermezzo di lettura piacevole e veloce  Cinque indagini romane per Rocco Schiavone  di  Antonio Manzini. Non c’è dubbio che la fiction televisiva sull’eccentrico Vicequestore Rocco Schiavone in servizio punitivo ad Aosta abbia giocato un ruolo fondamentale nella diffusione di queste storie.

La bravura di Giallini e le polemiche politico-social sulle “inaccettabili” trasgressioni del vicequestore  rappresentano un incentivo potente. La lettura su Kindle contribuisce alla sensazione…read more

 


J.McGraw-Parabola 20. Una poesia per salutare il 2016 

 

parabola

Siamo molto diversi noi due.

Eppure abbiamo percorso  insieme

un breve tratto delle nostre vite.

Intensamente… read more

 


 

Recensioni di Dicembre – La paranza dei bambini di Roberto Saviano. Giovani destini d’arme e di morte.

 

rs_paranza_mat_promoL’inizio è stato incerto. Scene conosciute, riferimenti a Gomorra, contesto riconoscibile. Poi il racconto ha messo le ali in modo avvolgente, coinvolgente e simbolico, come le ali tatuate sulla schiena dei paranzini.

Finita la lettura, rimane l’immagine forte del Mar Rosso, spartiacque doloroso ma promettente per la paranza dei bambini, per il lettore e, perché no, per il sequel della storia, magari in una serie TV, magari in un altro libro, a seguire le orme del magnetico e inquietante Nicolas.

Nicolas Fiorillo è un adolescente affamato, non alla Steve Jobs, ma affamato di soldi, di riscatto sociale, di avventura, di potere sulle persone, sulla società e, perché no, sulle sue paure inconfessate. Come ottenere tutto ciò ora, cioè prima di ora, nel tempo giusto dei bisogni? read more 

 


 

Recensioni di Novembre 3-Gli amari scherzi di Alan Bennett:  Nudi e crudi, in piena crisi di mezza età. I ladri l’hanno combinata proprio bella ai coniugi Ransom di Londra.

 

bennett-nudi-e-crudi-the-clothes-they-stood-up-inUna serata magnifica quella trascorsa dai coniugi Ransom al Royal Opera House (Covent Garden) ad ascoltare l’amato Mozart di Così fan tutte. Maurice, è in estasi. È lui il vero appassionato. La sua musica, la sua routine, i suoi dischi, la sua cuffia, il suo impianto stereo, sono  arredi imprescindibili della sua casa.

Mrs Ransom si adegua, docilmente e con convinzione. Da buona moglie. Dopo l’estasi si  torna a casa, al  nido confortevole e protettivo. Una sorta di dorata prigione in cui tutto il mondo  fuori non può entrare.  Solo Mozart è ammesso nelle sacre mura.

La chiave entra nella toppa, la porta si apre, il corpo e la mente dei Ransom si predispongono al rilassamento totale, quando uno shock spaventoso li sconvolge…read more

 


Recensioni di Novembre 2- The Uncommon Reader di Alan Bennett.   

 

the-uncommon-readerUna lettrice davvero speciale la Regina Elisabetta II! Il suo incontro casuale con Norman, addetto alle cucine di palazzo, e la sua piccola libreria ambulante, le spalanca un mondo affascinante che fino ad allora non aveva avuto alcun desiderio di esplorare. Da quel momento, inizia un viaggio tra i libri  talmente coinvolgente, emotivamente e intellettualmente, che dovranno intervenire forze ”istituzionali” per tentare di porvi fine.  Ma la sovrana lettrice…read more 

 


Recensioni di Novembre 1- Maigret e il ministro: corruzione, cemento avariato  e mani sporche. Tutto il mondo è paese?

 

maigret-in-americaDonald Trump è il 45° presidente degli Stati Uniti d’America. Il Donald del Victory Speech  è già diverso dal Donald dell’offensiva e violenta campagna elettorale. Ma dovevamo aspettarcelo. Mi chiedo sempre: ma perché in campagna elettorale i politici danno il peggio di sé e di ciò che la condizione  umana può immaginare?

Ma torniamo alla letteratura che ci piace. La giornata è quella giusta per spegnere l’interruttore sociale e tuffarsi fino all’ultima riga nell’atmosfera di Maigret alle prese con gli intrighi della politica. Oh- Oh, anche qui, problemi coi politici…read more

 


 

Recensioni di Novembre – Il Giro del Mondo in 80 Giorni– Un grande viaggio nel caleidoscopio Liberty di Jules Verne

 

jules-verne-80daysLa sfida è il filo conduttore di questa storia fantastica. Per un animo forte e determinato nulla è impossibile, neanche Il giro del mondo in 80 giorni. Phileas Fogg, gentiluomo londinese, scommette infatti una somma da favola (20.000 sterline) con gli scettici parrucconi del prestigioso Reform Club di Londra, che riuscirà nell’impresa di  girare il mondo in 80 giorni. Cascasse il mondo, ci riuscirà!…read more


 

Recensioni di Ottobre-La lega degli uomini spaventati di Rex Stout– Se il “mio signore” Nero Wolfe indaga, l’assassino è fritto.

 

stout-nero-wolf-e-la-legaLettore acuto Nero Wolfe!

Intuisce che i romanzi  del principale sospettato possono disvelare il  mistero. La lettura attenta di un vero genio dell’investigazione riesce ad individuare la soluzione del caso, magistralmente nascosta tra le righe dei libri.

La Lega degli uomini spaventati è un gruppo di ex-studenti delle più prestigiose università americane…read  more

 


 Recensioni di Ottobre-Delitti e segreti di una piccola città  americana in Il vicino di casa di Linwood  Barclay

 

barclay-il-vicino-di-casaLettura veloce e leggera. Intermezzo piacevole in attesa di qualcosa di veramente interessante. Non sarà facile. Ancora sento nella testa l’eco di Delitto e Castigo.

La pausa con Barclay ha interrotto per un attimo le onde d’urto di Dostoevskij.  In ogni caso ho letto con piacere la storia del giardiniere-autista del sindaco e di suo figlio Derek che si mette nei pasticci per poter pomiciare in pace con la sua Penny, in casa dell’amico che va in vacanza con i genitori. Pessima idea abortita nel sangue.

Nella storia agiscono tanti altri personaggi: la moglie Helen-dei-segreti e dei tradimenti, lo scrittore/non scrittore, le prostitute adolescenti giocattolo del politico di turno, le campagne elettorali, gli avvocati uccisi, i delinquenti mai redenti…read more

 


Recensione di Settembre 2- Delitto e castigo di F. Dostoevskij. Storia di un viaggio indimenticabile nelle contraddizioni dell’animo umano

 

delitto-e-castigo-ebook 

Se sentite di essere pronti per un viaggio lungo e denso di indimenticabili esperienze emotive e intellettuali, preparate il vostro cavallo alato e dirigetevi verso la nuvola degli ineffabili microcosmi di Delitto e Castigo. Bello di una bellezza che toglie il fiato! Il filo conduttore è la storia oscura di…read more

 

 


 

Recensione di Settembre 1- Scomode verità senza veli in Uomini Nudi di Gimenez-Bartlett

bartlett uomini nudiQuesto romanzo mi ha turbato. Non me l’ aspettavo  da un’autrice come Gimenez-Bartlett, di cui non ho letto molto, se non Serpenti in Paradiso con Pedra Delicado investigatrice e Una stanza tutta per gli altri, dagli echi Woolfiani. Ho scelto Uomini Nudi d’impulso perché è un suo libro e per quel titolo così significativo che ho interpretato subito come un’esplorazione dell’io maschile. Ma, sorpresa tra le sorprese, mi sono ritrovata dentro una storia con uomini nudi che più nudi non si può e che della loro nudità fanno mestiere: sono escort-spogliarellisti!  Ho provato un certo fastidio. Anche la Gimenez-Bartlett cavalca l’onda dell’erotismo “strano”?  Ma chi si spoglia e perché?  Il professor Javier…read more  

 


 

Recensioni dall’Inghilterra- A teen-reviewer’s preference for crime novels: Murder on the Orient Express, by Agatha Christie, “the Queen of Crime”

 

orient express VeraI’ve recently discovered my preference for crime novels. It all began with Peter James’ gripping novel, You are Dead. I then turned to Agatha Christie, and was taken by the mystery of  Murder on the Orient Express.

The story begins with the private Belgian detective, Poirot, boarding a train from Istanbul to London.  Due to the train’s first class being full (which was unusual for the time of year) Poirot occupied a place in second class, until he was offered a compartment in first class by his friend, M.Bouc.

The detective sat and observed the other fascinating and amusing passengers and was soon approached by a worried, old American…read more 

 


Amatrice e L’Aquila, terremoti e coincidenze. Ma la vita chiama… Storia di un golfino di lana d’angora rosa.

Amatrice_-_Corso

L’Aquila,  un giorno di primavera del 1972. Un soffice golfino rosa di lana d’angora, innocente e caldo. Un paio di pantaloni a zampa d’elefante, capelli lunghi ondulati, di un castano scuro dorato e intenso, occhi verdi grandi, pieni di timori e speranza. È la nostra prima vera gita fuori porta. Andiamo ad Amatrice: paesaggio romantico, una buona pasta all’amatriciana, vanto culinario della zona e forse qualche sorpresa. A bordo di una fiammante Mini Minor partiamo.

 Amatrice 1972. Noi due a passeggio per il paese, a tavola nella trattoria familiare per gustare la famosa pasta e poi sull’erba fresca a guardare il cielo, pieni di aspettative, timorosi e felici. Il mio golfino rosa d’angora non è l’abbigliamento più adatto, peraltro ha le maniche corte e nonostante sia di lana, un po’ di fresco, o forse altro, attraversa con un brivido il mio corpo. Non ricordo altro. I dettagli non contano, conta l’intensità di un momento felice vissuto in un posto ricco di magia antica.

Amatrice 24 Agosto 2016, h.3.36…read more  

 


 

 

Recensione di  Agosto-Il delitto del conte Neville. A braccetto con Nothomb e  la tragedia greca, tra un bicchiere di champagne e l’altro

 

neville-nothomb

Il Conte Neville si confronta con eventi  e persone molto particolari: una profezia destabilizzante, una figlia adolescente instabile,   eredità di casta molto ingombranti,  un “dovere” sociale incombente. Ce la farà il nostro eroe a  “passare la nottata”? Lettura veloce di un breve romanzo frizzante…read more

 

 


Recensione di Agosto-The Ballad of the Sad Cafè, o dello strano amore tra Amelia e Lymon

 

the-ballad-of-the-sad-cafe-carson-mccullers-1578-MLA4756524947_082013-F-621x1024Miss Amelia, la protagonista, irrompe sulla scena come una donna indipendente e poliedrica (è tra le tante altre cose, una dottoressa molto apprezzata per la sua ricerca sperimentale che la porta a testare su se stessa i rimedi che propone ai suoi pazienti), apparentemente forte come una roccia, ma profondamente molto vulnerabile. Intorno a lei e grazie a lei prendono vita e luce tutti gli altri personaggi: il problematico marito ripudiato Marvin Macy, divenuto dopo il divorzio un irriducibile criminale; il cugino gobbo Lymon, apparso quasi dal nulla (o forse no?), di cui Amelia si innamora a prima vista in modo totalizzante e, in fondo un po’ bizzarro; una corte di personaggi di contorno che potremmo collocare in qualunque altra città americana del Sud, ma che fanno parte della coreografia del Sad Cafè.L’aspetto che fa di questa storia un capolavoro narrativo… read more

 

 


Agosto con Gianni Rodari e il suo Libro degli Errori

 

il libro degli errori

E sì ragazzi, è proprio vero quello che la saggezza popolare ci racconta da secoli: più si invecchia, più si torna bambini. O forse, più ci si abbandona al fanciullino che vive in noi e che, travolti dagli affanni quotidiani, ricacciamo spesso in un angolino invisibile.
La mia estate continua a vivere sprazzi di luce e fantasia tra le pagine di Rodari… read more

 

 


Per salutare Luglio.  La signorina Tecla di Andrea Vitali o della ricerca del colpo di fulmine narrativo 

 

la signorina Tecla -VitaliQuando, dopo una lunga sorsata rinfrescante di parole ormai agli sgoccioli, non hai voglia di uscire per fare “rifornimento” in libreria, né di scegliere e comprare online, ma trovi sparsi per casa questo o quel libro che occhieggiano speranzosi di arrivare tra le tue mani, cosa fai?

Arraffi il primo a portata di mano. Ha una copertina interessante, “seppiosa”, molto “vecchi tempi”. Lo guardi, lo tasti, lo annusi e ti torna in mente che…read more 

 


 

In vacanza 3. C.Bonini, G. De Cataldo- Suburra e i suoi traffici maledetti.

 

Suburra De Cataldo -Bonini 

Torno al Kindle in quest’estate di letture condivise con Vladimiro. Ho finito i miei adorati libri di carta e in viaggio non ne ho portati altri. Allora, con somma felicità del mio compagno di lettura “ripiego” su Suburra di Bonini-De Cataldo. A lui è piaciuto molto, e ne vorrebbe parlare con me.

Che dire? Questa volta ho trovato la lettura su Kindle molto piacevole. Credo sia stato il ritmo sincopato del romanzo a…read more

 

 

 

 


In vacanza 2. Ethel L.White-La signora scompare. Durante un sorprendente  viaggio in treno…

 

la signora scompareLa signorina Froy, frizzante zitella Inglese, scompare sul treno, durante il  viaggio di ritorno dai Balcani verso casa, in Inghilterra. Cosa le è successo? È davvero mai esistita o è solo una fantasia della viziata e un po’ isterica Iris Carr, ereditiera in cerca di identità ed emozioni in giro per l’Europa?

Iris, tenacemente e contro  tutti coloro che vorrebbero  farla passare per visionaria, si mette alla ricerca della signorina Froy, con la quale aveva iniziato un discorso amichevole durante il viaggio.  La sua compagnia …read more

 

 


In vacanza 1. Buio di De Giovanni- Un nuovo incontro con i Bastardi  di Pizzofalcone. 

 

buio-MDGLuglio 2016. Può apparire fuori luogo continuare a parlare di poliziotti buoni o problematici o comunque servitori dello Stato, quando si è ancora sintonizzati su quanto sta accadendo negli USA, dove una vera guerra razziale sta riesplodendo con virulenza. Anche a causa di comportamenti, non sempre limpidi, delle armatissime forze dell’ordine statunitensi nei confronti dei giovani afroamericani.

Ma il genere letterario tira, specie d’estate, e De Giovanni è abile nel tessere la trama di un bel noir, dove agli ingredienti soliti, (questa volta, il rapimento di un bambino, coppie scoppiate, mezzecartucce, soldi e usura e come sfondo, la solita meravigliosa Napoli) si aggiunge qualche edulcorato riferimento al razzismo.

La colonna sonora ideale di questo romanzo mi porta a  Certe notti di Ligabue…read more

 


In vacanza. La giostra degli scambi – Un altro giro di giostra per Camilleri e Montalbano

la giostra degli scambi AC

Ogni romanzo di Camilleri ti da quello che ti aspetti. Nessuna sorpresa, nessun brivido di novità, solo rassicuranti storie noir…con Montalbano che invecchia, ma non perde la sua capacità di intuire la verità, anche tra scambi e giri di giostra di ogni tipo.


 

Recensione di Giugno- La Storia di Elsa Morante incrocia la Storia della nostra Europa

 

la storia-ET (2)Difficile oggi, 24 Giugno 2016, primo giorno di Brexit, tornare a parlare di La Storia di Elsa Morante, un libro che attraversa anni  folli e crudeli  del Novecento, svelandone i risvolti più crudeli e dolorosi sulla vita della gente piccola, piccola, cosiddetta comune, ovvero del “popolo sovrano”. Quello che va a votare travolto da conati di vomito verso regole che non ha condiviso, o che non conosce proprio. Un conato di vomito che invece di essere placato e curato viene ulteriormente stimolato, con sollecitazioni continue come quelle di un bulimico che vuole liberare il proprio stomaco dalla putrida pappetta in cui si è ridotto il magnifico cibo dei cuochi famosi. Difficile, ma oggi ancora più opportuno e importante.

Nel suo capolavoro La Storia, degli anni che vanno dal 1941al 1947, Elsa Morante ci fa incontrare, insieme alle bombe, alla distruzione e alle manovre folli dei popoli in guerra, la vita di una fragile famiglia borghese, i Ramundo/Mancuso/Almagià, esposta a tutti i venti e sbattuta qua e là dagli eventi…read more

 

 


Ecco la mia  recensione di The Buried Giant di  Kazuo Ishiguro. Storia di un viaggio mitico all’interno di un amore totale.

the buried giant-cop

Cos’è il Gigante Sepolto? Una montagna alta e ardua da scalare? Una dolce collina declinante verso la brughiera? Un segreto inconfessabile? Un mostro orribile da abbattere? Una paura atavica da tenere sotto controllo? Un dolce rifugio in cui abbandonarsi ai ricordi? Un amore dalle radici profonde e solide?
Se decidiamo di accompagnare Beatrice e Axl, protagonisti della storia, nel loro cammino accidentato alla ricerca dei ricordi perduti, lo scopriremo...read more


Parliamo di The Crossing  di Samar Yazbeck . Dal sogno della Primavera Araba all’orrore della  sporca guerra in Siria. E il mondo sta a guardare…

the crossing_cop

 

“Can you believe that a government and a state could bomb its own people. I’ll never understand this for as long as I live!
“ One thing you need to know” he added ”is that each region now has its own administration, and every village looks after itself. Everything has been turned upside down, as if every little community has become a state in itself.
“This is the devastation that follows tyranny” I suggested. P.71

 

La nostra testimone racconta in modo accorato, ma lucido e realistico, i suoi tre “passaggi” clandestini in Siria, dal 2011 al 2013, prima ancora che la guerra infame divenisse  ancor più tragica e distruttiva. Le sue parole fanno materializzare davanti agli  occhi i fiumi di persone, “Hordes of people departing as if it was the Day of Judgement” , che scappano dalle bombe, dalla miseria, dalla confusione fisica, mentale e politica. Tanta confusione. Troppa e non casuale, forse…read more


 

Vi racconto i giochi di prestigio di Agatha Christie in They do it with Mirrors

They do it with mirrosrs_ChristieNiente è come appare in “the Great Hall at Stonygates”, o meglio, se si cambia prospettiva lo scenario muta ed emerge una verità diversa. È il caso della vicenda di cui è osservatrice acuta Miss Marple.

Sollecitata dalla sua vecchia amica Ruth, Jane Marple fa  visita a Cara o Carrie Louise o Kathleen (ciascuno la chiama a modo suo. Bizzarrie), sorella di Ruth e cara amica d’infanzia della stessa Miss Marple. Ruth teme che qualcosa non stia andando per il verso giusto nella grande “casa di accoglienza” dove Carrie Louise vive insieme ad alcuni suoi familiari e amici.

In effetti, qualcosa di tragico arriva a sconvolgere…read more 


 

 Exchange di Paul Magrs “A book is a precious life in written form”, says Vera, a book-addict London teenager

 

exchange

Exchange is a book unlike any other I have read before; it gives another perspective on reading in general, making it seem as if a book is a precious life, in written form.

The story was on my mind day and night – I was so anxious for all the characters! …read more

 

 

 


 

G. Tornatore-La Corrispondenza. Strumenti e luoghi del cuore a ritmo di Skype. Riflessioni

La Corrispondenza Loc Due ore di trionfo estetico e narrativo. Amy, stuntgirl e studentessa di astrofisica e Ed, illustre vecchio professore della stessa materia, si innamorano. Fin qui la trama è ben nota: scatta l’ incantesimo tra l’autorevole e affascinante docente e l’allieva stregata dal suo carisma. Ma nel film, a questa trama scarna e quasi banale, si aggrappano con determinazione magica molteplici elementi cinematograficamente “efficaci”…read more 

 


 

Recensione  di Gennaio 2- G.Simenon Tre Camere a Manhattan. Incontri d’amore e solitudine a New York

 

3camere a Manhattan-SimenonVolete un Simenon diverso, un Simenon “romanziere della passione”? Fate un salto a Manhattan. Tre camere molto particolari vi aspettano! Lì incontrerete anche:

Pioggia e pioggia e pioggia
Notti buie e lampioni lattiginosi,
lunghe passeggiate Washington Square -Fifth Avenue
Ritorno al Greenwich Village
Piccoli bar fumosi
Freddi locali alla Hopper

La canzone del cuore… read more

 

 


  

Per Ettore Scola

 

Una canzone stupenda, colonna sonora del programma quotidiano Il Tempo e la Storia (RAI 3), accompagna e arricchisce le immagini suggestive e indimenticabili di Una Giornata Particolare, di Ettore Scola (1977), con Sophia Loren e Marcello Mastroianni.

Buon sogno, nel bel mezzo di questa grigia realtà e grazie Ettore!

 

 

 

 


 Recensione  di Gennaio 1- Una vita violenta  di Pier Paolo Pasolini tra i “pischelli” di borgata

 

Una vita violenta_Pasolini

  La descrizione dei “pischelli” romani fa stringere il cuore e, nello stesso tempo però, ti lascia intravvedere uno sprazzo di cielo, di pulizia, anche in mezzo al fango, alla sporcizia privata e pubblica. Tommaso Puzzilli è emblematico di questa umanità in cerca di spazi di sopravvivenza, abitati da tragedia, farsa e sentimento. La fame nera è eterna, sangue per un panino. E arriva pure l’inondazione che affonda “La piccola Shangai” nella  melma.  Tommaso vive, ruba, balla, canta Claudio Villa, “puncica” col coltello lo stomaco dei compagni-rivali; si prostituisce dentro i pidocchietti romani affogati nel fumo e nel puzzo di piscio.
Ma corteggia anche. Per Irene, commissiona una serenata pagata col sangue di una “zoccola” da lui derubata e massacrata di botte. E la storia si tinge di rosa e di dolcezza strana, in mezzo a questa gente, a questi posti. Carletto con la sua “ghitarra” comincia a cantare:

  “Aveva una voce dolce e forte, che s’alzava su in alto per il cortile, lungo le pareti gialle e zozze, oltre le file delle finestre illuminate delle scale, sui tetti, in giro di cortile in cortile, in tutto quel silenzio. Pareva come fosse successo qualcosa, una disgrazia o una festa, tutt’a un botto: non era solo una serenata, ma un non so che, che metteva addosso un p0’ d’inquietudine, tanto era improvvisa, appassionata, sperduta là, fuori rotta, tra i cortili…
Intorno c’era tutta un’assemblea, come nei filmi quando i ladroni si radunano di notte. Le serenate tanto frequenti non erano, ma ognuno ci si accodava bravo bravo uguale, come si facessero tutte le sere: solo che si sentiva un tinticarello allo stomaco, e tutta una contentezza, come a Natale o a Pasqua…”p.196 read more 

     E qui  finisce l’elenco delle recensioni  del 2016


 

Tocca il cuore e scopri   le recensioni degli anni precedenti

 

autori nel cuore

 

 

 

 

Quest’opera è distribuita con Licenza

Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported

stefania-scamardi_-mantillas-en-la-callesiviglia2013
Annunci