• Mondo Fuori

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • 8 Marzo-Diritti delle Donne. Una lotta continua…

    Il racconto dell'ancella di M.Atwood-Giochi di potere sul corpo delle donne

    Per il ritiro del DDL Pillon e la riaffermazione della libertà di scelta degli "Italiani", uomini e donne liberi. Margaret Atwood-Il Racconto dell'Ancella: " In un’America reduce da una catastrofe ecologica, che ha falciato gran parte della popolazione e messo in forse la stessa sopravvivenza della specie, un gruppo di fanatici religiosi ha fondato uno stato totalitario, Galaad, riducendo in completa schiavitù le donne. I rapporti umani, sociali, culturali sono stati aboliti: unico supremo fine è la procreazione. Attraverso il diario segreto della giovane “ancella” Difred, si delinea l’inquietante profilo di un mondo futuro ma non troppo, già presente in embrione nella società degli anni Ottanta...apri il link all'immagine per continuare

  • Amo l’Europa. Voglio prenderla dal verso giusto e allora VOTO.

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • Migranti, Rifugiati, Profughi: Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra

    Giornata Mondiale del Rifugiato 2018-Diamo senso a queste ricorrenze! Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Dove operano le mafie: sguardo sul Nordest

    G.Falcone: L'importante non è stabilire se uno ha paura o meno, è saper convivere con la propria paura e non farsi condizionare dalla stessa.

  • Io sto con Emercency

    sempre più guerre, sempre più vittime, Per fortuna che c'è Emercency.

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

    “Despite everything, life is full of beauty and meaning.” ― Etti Hillesum, Lettres De Westerbork

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 3 Ottobre a Lampedusa-Memoria e Rifugiati… Refugee Blues (1939), by W.H.Auden

    Poniamo che in questa città vi siano dieci milioni di anime, V’è chi abita in palazzi, v’è chi abita in tuguri: Ma per noi non c’è posto, mia cara, ma per noi non c’è posto...

  • 2 Giugno 2018-Festa della Repubblica Italiana

  • Siria: continuiamo ad essere dentro una guerra insaziabile

    Chi bombarda cosa? Partono impietosi i razzi di USA, Russia, Francia, Regno UInito... immediatamente tutti gli altri si stanno accodando alla magnifica follia dei bellissimi missili Trumpiani! Ma quando , come e con chi ne verremo fuori? ONU batti un colpo di pace, please!

  • 13 Maggio 2018- Festa della Mamma

    festa della mamma 2018-storia di un' assoluzione
  • UN GIORNO, TUTTO QUESTO-Salone Internazionale del Libro di Torino 2018

    Un giorno tutto questo...Torino 10-14 Maggio 2018

  • 1° Maggio, su coraggio! Io ti amo…

    Alto e basso.Guttuso e Tozzi. Tempo di contaminazioni...

  • 25 Aprile 2018- Festa della Liberazione dal nazifascismo

    La Storia che mi piace...Fiori di Aprile nel giardino d'Italia liberato

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

    Grazie Libro, perchè mi coccoli, mi accompagni, mi lusinghi, mi diverti, mi rattristi, mi aiuti, mi conforti, mi stimoli, mi persuadi, mi accusi, mi difendi, mi fai piangere, mi fai arrabbiare, mi fai incontrare il mondo, mi fai vivere!

  • Sabato 24 e Domenica 25 Marzo tornano le Giornate FAI di Primavera!

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 8 Marzo 2018-Donne insieme con determinazione e speranza

  • 20 Novembre2017- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • 5 Ottobre-Giornata Mondiale degli Insegnanti. Auguri, oggi e sempre eroi indispensabili!

    5 Ottobre 2016: con gli insegnanti per una società migliore

  • Retratos Y Amor Propio: storie di creatività fotosociale

    Ritratti di vite e corpi nello sguardo della Fotografa-Architetta Stefania Scamardi

  • Liberi Lettori di Libri: Maria Luisa

    Spazio dedicato a chi vuole condividere le proprie letture con Affascinailtuocuore e con voi tutti. nuova recensione di Maria Luisa! Clicca sul triangolo per saperne di più.

  • Libriamoci a scuola- leggiamo ad alta voce!

    24-29 Ottobre 2016- appuntamenti di lettura ad alta voce nelle classi.

  • A proposito di compiti e casa…Pedagogia Democratica-L’EVIDENZIATORE DI Maurizio Parodi

    I Compiti fanno male! Pubblicato da NARCISSUS, è disponibile su AMAZON, GPLAY, ITUNES

  • Progetto ‘Il Quotidiano in Classe’

    Per la promozione della lettura dei quotidiani e la lettura in generale nelle scuole superiori Italiane

  • Tag

  • Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • Blog Stats

    • 95.101 hits
  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • vi aspetto qui

  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com

Consapevolezza, Cuori e Cori per LIBERA a Padova.

 

 

libera Padova 2019.png

 

9 Marzo 2019. Serata importante Alla Fornace Carotta di Padova va in scena un evento molto interessante, testimonianza di presenza civile e attenzione al mondo che ci circonda, sia esso il piccolo territorio, sia esso il grande paese. I 100 passi e oltre, verso il 21 Marzo. Orizzonti di giustizia sociale. Passaggio a Nordest. Sono una serie di eventi organizzati da Libera con associazioni e istituzioni del Veneto per sensibilizzare i Veneti, in questo caso, intorno al tema “lotta alla mafia e alle mafie.” Il programma vedrà il suo culmine a Padova con una manifestazione di grande impatto.

L’evento è un intenso racconto in musica e testimonianze, che ha fatto riflettere il pubblico divertendolo ed emozionandolo attraverso:

Letture-testimonianza che ci riportano direttamente all’esperienza di vita di chi la mafia l’ha sofferta sulla propria pelle, come Rita Atria (Liberi di scegliere; Anemmuci; Rita Atria;

Voci, armonie ed emozioni da due fantastici cori: Il Bell’Humore e Ecce Coro, dalla chiara voce della soprano Francesca Piazza e dal tocco della pianista Giorgia Duranti.

Repertorio, conduzione, età e voci diverse, ma unite dalla stessa passione musicale e civile, che sono riusciti a trasmettere in pieno alle moltissime persone presenti. A suggellare questa unità di intenti, hanno chiuso il recital cantando insieme. Un momento di magia.

Il bell'Humore Carotta-Libera marzo 19.jpg

Coinvolgenti e per alcuni versi inaspettate le scelte musicali. Sempre e comunque affascinanti le incursioni in montagna. Divertenti le rivisitazioni di Arigliano, Fo, Iannacci. Struggente dolce la melodia giapponese. E Teachers…ce n’è anche per voi con un The Wall dissacrante, anche in coro!

Arrivederci alla grande manifestazione di Libera il 21 Marzo a Padova!

 

 

23 Maggio 1992 Strage di Capaci-19 Luglio 1992 Strage di Via D’Amelio. Nessuna bomba può fermare le idee, la giustizia, il coraggio.

Ricordando con passione civile Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e i loro uomini e donne di scorta, le loro mogli e madri e tutti i caduti per mano della mafia e della criminalità organizzata di ogni natura. Le persone muoiono purtroppo, ma le idee continuano  ad esistere, sempre forti e sempre pronte a diventare  fatti.

FalconeBorsellino2017

“Cartoline dalla Sicilia”: partecipare a un concorso e sentirsi felici.Un viaggio a ritroso, in una Sicilia “altra”

pifIn attesa di vedere il film di  Pierfrancesco Diliberto, detto Pif, La mafia uccide solo d’estate (dal 28 Novembre nelle sale), diamo uno sguardo alle cartoline della fotografa Stefania Scamardi, da una Sicilia molto particolare e seguiamo con lei  l’interessante viaggio che l’ha portata a vincere il concorso “Cartoline Dalla Sicilia” organizzato da Morfosis GiArch Catania in collaborazione con KWGroup Catania:

“Abbiamo vinto un concorso e abbiamo voglia di condividere il processo creativo di partecipazione e il suo significato…read more”

Ferite

Palermo 2008

Uscita Capaci – Isola delle Donne

Un luogo  simbolo di riscatto contro la mafia.

Ferite_Arq_Scamardi_thumb.jpg

La storia di questa esperienza  anche in  English  Español

Scende la sera, resta vivo il ricordo. Paolo Borsellino 25 anni dopo…

Borsellino21annidopoSta per concludersi anche questo giorno triste di ricordo. Il 19 Luglio del 1992 Paolo Borsellino salta in aria con la sua scorta in un’ azione di guerra contro lo Stato Italiano pulito.

Oggi la sua figura rimane illuminata  dalla luce della coerenza e del sacrificio. Il nostro paese, invece, rimane ancora avvolto  dal velo d’ombra  del sospetto, delle complicità, del silenzio colpevole. Un velo  che  non riusciamo a sollevare.

Capaci 23 /5/1992-23/5/2013.Più forti del silenzio, contro l’illegalità

stragi_maggioOggi, 23 maggio 2013, ricordiamo  la strage di Capaci, dove, nel 1992, la “mafia”  fece saltare in aria, con un piccolo  clic sul pulsante di un telecomando, il giudice Giovanni  Falcone, sua moglie e  la loro scorta. Con loro, sono sono saltati in aria un pezzo  di Sicilia e  tante speranze e sogni  di  cittadini Italiani onesti.

E dopo Giovanni, Paolo Borsellino il 9 luglio, nella strage di Via D’Amelio.

Ancora un anniversario doloroso che non si ferma però alle sterili celebrazioni tra corone di fiori e discorsi retorici, ma ci  aiuta a ricordare cosa quell’evento abbia significato nella nostra storia recente  e come si possa e si debba reagire davanti  a tali atrocità.

più forti del silenzioLe navi della legalità, Paolo e Giovanni, hanno anch’esse un alto valore simbolico, ma questa volta la metafora è viva e in movimento verso la costruzione di un mondo nuovo. Gli alunni/marinai, insieme ai appresentanti delle istituzioni, rappresentano la speranza e la realtà, allo stesso tempo, di questo nostro paese, che continua a lottare e a conquistarsi un pezzetto di cielo pulito per volta.

Approdano a Palermo queste vele, spinte dal vento della libertà e della legalità. 

19 Luglio-Paolo Borsellino, l’agenda rossa e i soliti misteri dolorosi d’Italia

Solo un pensiero e nulla più. Un pensiero consapevole, addolorato di chi, ogni anno a Maggio e a Luglio, rivive i due momenti più tragici e tristi della nostra storia recente: l’atto di guerra, di brutalità inconsulta, di sfregio delle nostre istituzioni, di violazione di ogni diritto di cittadinanza, che ha colpito Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e con loro, tutte le donne e gli uomini che stavano loro accanto, premurosi e fedeli compagni di vita e di lavoro.

Anche questo, a Luglio 2012 è “Food for Thought” Riflettiamo!

A proposito di riflessioni, incollo di seguito l’ Editoriale dei lettori di  oggi, 20 Luglio ,  da   La Stampa.it

“Questa volta non sono andata. Quest’anno niente via D’Amelio. Punto. Non è una reazione indignata, la mia. Non è una presa di posizione contro una classe politica che, fatta qualche rara eccezione, avrebbe solo di che vergognarsi. Credo ci sia altro, che sia di più. E’ questo e molto altro. Sento che anche quest’anno i palermitani sono minoranza.

Avevo 20 anni e quell’estate via D’Amelio era in fumo. Le due tragedie, Falcone prima e Borsellino dopo, ci avevano riportato ad una Palermo che era quella degli Anni 70. Una realtà che non potevamo conoscere ma che ci era stata descritta da chi l’aveva vista. Il Far West in Sicilia, ecco cos’era Palermo in quegli anni. Non sono stanca di essere presa in giro da chi ancora gioca con la nostra intelligenza, appellandosi alla «ragion di stato».

Andare, perché? A 20 anni dalle bombe siamo ancora a elemosinare giustizia. Una parola desueta, usata sempre troppo poco e comunque molto spesso a sproposito. Qualcosa che è oltre l’amarezza, che però non è ancora rassegnazione. Non sono rassegnata, no. Sento che il mio diritto di conoscere, di leggere la verità su una sentenza è stato calpestato.

Noi non dimentichiamo. Non è possibile farlo, per motivi molto semplici e, a me pare, al tempo stesso nobili. Motivi dettati dall’etica, dalla necessità di giustizia, dall’onestà intellettuale. Immagino, dalle cose lette e dai racconti sentiti nel corso di questi 20 anni, che cosa sia accaduto.

La verità, lo so, avrà la meglio sulla «ragion di stato». E’ un indecenza, questo inganno ventennale, perpetrata da chi ha il solo ed esclusivo compito della verità e della giustizia. Sono certa che leggeremo tutto, che avremo la verità. So che non sono morti invano. Bisognerà solo che venga smantellato questo velo di omertà per rendere chiaro che in Italia lo Stato è tornato ad essere credibile e autorevole.

* 40 anni, Palermo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: