• Mondo Fuori

  • LIBERA-100 passi e oltre verso…

    21 Marzo a Padova XXIV giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA-un diritto per tutti!

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • 15 Marzo Climate Strike. Gli studenti del mondo manifestano per clima e ambiente

    Fridays for Future- giovani alla riscossa- Appello disperato agli "adulti" Agite subito per questa nostra Terra! “Our house is on fire, I am here to say our house is on fire."

  • 8 Marzo-Diritti delle Donne. Una lotta continua…

    Il racconto dell'ancella di M.Atwood-Giochi di potere sul corpo delle donne

    Per il ritiro del DDL Pillon e la riaffermazione della libertà di scelta degli "Italiani", uomini e donne liberi. Margaret Atwood-Il Racconto dell'Ancella: " In un’America reduce da una catastrofe ecologica, che ha falciato gran parte della popolazione e messo in forse la stessa sopravvivenza della specie, un gruppo di fanatici religiosi ha fondato uno stato totalitario, Galaad, riducendo in completa schiavitù le donne. I rapporti umani, sociali, culturali sono stati aboliti: unico supremo fine è la procreazione. Attraverso il diario segreto della giovane “ancella” Difred, si delinea l’inquietante profilo di un mondo futuro ma non troppo, già presente in embrione nella società degli anni Ottanta...apri il link all'immagine per continuare

  • Amo l’Europa. Voglio prenderla dal verso giusto e allora VOTO.

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

  • Migranti, Rifugiati, Profughi: Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra

    Giornata Mondiale del Rifugiato 2018-Diamo senso a queste ricorrenze! Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Dove operano le mafie: sguardo sul Nordest

    G.Falcone: L'importante non è stabilire se uno ha paura o meno, è saper convivere con la propria paura e non farsi condizionare dalla stessa.

  • Io sto con Emercency

    sempre più guerre, sempre più vittime, Per fortuna che c'è Emercency.

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria per continuare a ricordare, andando avanti

    “Despite everything, life is full of beauty and meaning.” ― Etti Hillesum, Lettres De Westerbork

  • 10 Dicembre 1948 Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

    Restare umani è un diritto-dovere. Dopo 70 anni, a che punto siamo?

  • 3 Ottobre a Lampedusa-Memoria e Rifugiati… Refugee Blues (1939), by W.H.Auden

    Poniamo che in questa città vi siano dieci milioni di anime, V’è chi abita in palazzi, v’è chi abita in tuguri: Ma per noi non c’è posto, mia cara, ma per noi non c’è posto...

  • 2 Giugno 2018-Festa della Repubblica Italiana

  • Siria: continuiamo ad essere dentro una guerra insaziabile

    Chi bombarda cosa? Partono impietosi i razzi di USA, Russia, Francia, Regno UInito... immediatamente tutti gli altri si stanno accodando alla magnifica follia dei bellissimi missili Trumpiani! Ma quando , come e con chi ne verremo fuori? ONU batti un colpo di pace, please!

  • 13 Maggio 2018- Festa della Mamma

    festa della mamma 2018-storia di un' assoluzione
  • UN GIORNO, TUTTO QUESTO-Salone Internazionale del Libro di Torino 2018

    Un giorno tutto questo...Torino 10-14 Maggio 2018

  • 1° Maggio, su coraggio! Io ti amo…

    Alto e basso.Guttuso e Tozzi. Tempo di contaminazioni...

  • 25 Aprile 2018- Festa della Liberazione dal nazifascismo

    La Storia che mi piace...Fiori di Aprile nel giardino d'Italia liberato

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

    Grazie Libro, perchè mi coccoli, mi accompagni, mi lusinghi, mi diverti, mi rattristi, mi aiuti, mi conforti, mi stimoli, mi persuadi, mi accusi, mi difendi, mi fai piangere, mi fai arrabbiare, mi fai incontrare il mondo, mi fai vivere!

  • Sabato 24 e Domenica 25 Marzo tornano le Giornate FAI di Primavera!

  • 8 Marzo 2018-Donne insieme con determinazione e speranza

  • 20 Novembre2017- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • 5 Ottobre-Giornata Mondiale degli Insegnanti. Auguri, oggi e sempre eroi indispensabili!

    5 Ottobre 2016: con gli insegnanti per una società migliore

  • Retratos Y Amor Propio: storie di creatività fotosociale

    Ritratti di vite e corpi nello sguardo della Fotografa-Architetta Stefania Scamardi

  • Liberi Lettori di Libri: Maria Luisa

    Spazio dedicato a chi vuole condividere le proprie letture con Affascinailtuocuore e con voi tutti. nuova recensione di Maria Luisa! Clicca sul triangolo per saperne di più.

  • Libriamoci a scuola- leggiamo ad alta voce!

    24-29 Ottobre 2016- appuntamenti di lettura ad alta voce nelle classi.

  • A proposito di compiti e casa…Pedagogia Democratica-L’EVIDENZIATORE DI Maurizio Parodi

    I Compiti fanno male! Pubblicato da NARCISSUS, è disponibile su AMAZON, GPLAY, ITUNES

  • Progetto ‘Il Quotidiano in Classe’

    Per la promozione della lettura dei quotidiani e la lettura in generale nelle scuole superiori Italiane

  • Tag

  • Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • Blog Stats

    • 95.314 hits
  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • vi aspetto qui

  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com

Furti, rapine e reazioni illegali-La legge del Far West nell’Italia del 2015.

Riflessione del giorno: palestra, gruppo di donne  che fanno ginnastica e parlano  del più e del meno. Ovviamente il discorso  cade  sull’attualità: spari, furti in appartamento, trasmissioni popolari.

Una delle donne sussurra, quasi tra sé e sé:

“io  obbligherei ogni famiglia a dotarsi di un’arma…”  

Cosa? Ho sentito bene? Sì,  tanto bene da rimanere basita e muta.

Da tempo ormai vedo e sento gente impaurita che si sente minacciata  dai profughi, dai ladri, dal vicino di casa che non raccoglie la cacca del cane… Ma la cosa tragica è che queste persone sono  casalinghe,  nonne, mamme, lavoratrici, dal volto pacifico e pulito, che vanno in Chiesa e che fanno volontariato con tanto amore  e dedizione. follie istituzionaliE allora, cosa sta succedendo? Chi butta benzina su fiamme  sempre più dilaganti e devastanti?

A quando il linciaggio in piazza? Magari sul sagrato di una chiesa, davanti al tribunale, al  comune con Sindaco che presenzia? Ma è  legale e tollerabile che il  presidente della regione più avanzata d’Italia e il sindaco di una città grande e di antica  tradizione civile e culturale come Padova, facciano la becera proposta di  pagare, a spese di tutti  i cittadini, il patrocinio legale a chi  reagisce ad un furto in casa, ammazzando il ladro?

Chi rappresenta tutta quella parte di popolazione  che non   ha votato  questi gentiluomini? Non dovrebbero governare tenendo presente il bene di tutti, la legalità e quindi l’osservanza delle norme esistenti?

In questi casi, il Presidente della Repubblica e il Presidente del Consiglio, i Ministri preposti o la Magistratura non dovrebbero riaffermare con determinazione che viviamo in uno stato di diritto e non nell’antico Far West o in alcune  periferie americane dove i pistoleros la fanno da padrone?

Vedo con sconcerto aprire nuovi  negozi  bizzarri, tra la giocattoleria per adulti e la rivendita di armi e attrezzature da guerra; sento  parlare di fucili e armi varie tenute in casa,  non si sa mai; leggo cartelli sui cancelli di case di tranquilli cittadini  minacciare i malintenzionati  con immagini di  mitra, pistole e cani feroci.

E sento lo sconforto e la rabbia montare dentro di me. E scrivo.

 

Torna SNOQ (se-non-ora-quando?)nelle piazze d’Italia

Dal blog dele organizzatrici: “Cosa succede l’11 dicembre? Le donne di SNOQ tornano in piazza. A Roma in piazza del Popolo e in tante altre città italiane.
Perché? Perché vogliamo segnare questa stagione politica con la nostra forza, contare sulla scena pubblica, far capire che senza le donne non c’è crescita, che l’uscita dalla crisi passa attraverso il lavoro e il welfare per le donne, e che per questo serve una democrazia paritaria e una nuova rappresentazione della donna nei media.
Questo è il volantino della giornata dell’11 dicembre. Aiutateci a diffondere la notizia!
Su questo sito troverete tutte le informazioni sulla giornata dell’11 a Roma e nelle altre città, man mano che saranno comunicate dalle organizzatrici.”

A Venezia succede questo… visita il sito

Due pesi e due misure…chi sa governare la complessità del web?

Lucido Editoriale di Juan Carlos de Martin su La Stampa di oggi 14 Agosto:

Spegnere il web? Così l’Occidente fa un assist ai raiss.

Ottimo spunto di discussione…
Stupisce l’atteggiamento nei confronti del web  di leader occidentali di paesi che sono cresciuti a pane e libertà di opinione. Paesi che hanno fatto del rispetto dei diritti del cittadino la loro bandiera nei secoli. Ora, travolti dalla propria incapacità di gestire situazioni complesse, cosa fanno? oscurano i Blackberry per fermare la protesta nei metrò di San Francisco attraverso i propri enti pubblici o chiamano lo sceriffo americano, (Mr Cameron, please!) di turno  a risolvere i problemi interni e a dare suggerimenti su come attivare le strategie di tolleranza zero o minacciano la censura del web!

La censura! Motivi di sicurezza, in Inghilterra. Spregio dei diritti umani in Egitto quando la propone Mubarak. Lodi sperticate quando la rete si organizza per buttar giu leader ormai decotti, biasimo profondo, gogna, tolleranza zero quando un gruppo di vandali si connette per saccheggiare le strade di Londra.  Allora come intervenire?

La rete è uno strumento, i governi devono imparare a gestirla, ottimizzandone le risorse. La censura o la chiusura non sono certo il metodo giusto per affrontare e cercare di risolvere problemi complessi  che vanno ben oltre l’uso della violenza, da chiunque  essa  venga praticata.

L’editoriale di De Martin parla di tutto questo in modo molto  efficace e significativo. Leggilo qui

2011 Qui Siviglia.Tra gli Indignados. 2015 Atto secondo: La conferma

Scamardi_Calle amor de Dios e il cielo è sempre piu blu...22 Marzo 2015 Elezioni  in Andalusia.

Podemos, il partito nato dal movimento degli Indignados Spagnoli, conquista il 15% dei seggi  al Parlamento Regionale e diventa importante nel governo della Regione, ri-conquistato dal PSOE (Partito Socialista).

Passo dopo passo,  la ribellione spontanea dei giovani Spagnoli, fondata su valori  consistenti e sulla protesta civile contro le nefandezze delle banche e della Finanza causa della più sconvolgente crisi degli ultimi decenni, ha trovato il suo canale istituzionale per incidere sulla politica  e contribuire a ricondurla su binari di efficienza e onestà.

Auguri PODEMOS! auguri Andalusia! Si può fare, insieme a tutti i giovani, anche quelli che non vi hanno votato in questa tornata. Magari alla prossima se…

Il cielo di Siviglia può diventare sempre più blù  e aprire orizzonti nuovi ai giovani in cerca di lavoro e di realizzazione e agli adulti delusi dalla politica e affamati dalla cattiva finanza.


2011- Qui Siviglia, tra gli “Indignados” delle Setas  di Piazza dell’Incarnazione

S. Scamardi e R.Salido

Come ci racconta il “comunicatore sociale” Ramón Salido di Jerez de la Frontera, l’ iniziativa di un hacker brillante che ha recentemente creato una web dal nome http://www.democraciarealya.es , “ha superato tutte le sue aspettative iniziali.” Infatti, il giorno 15 di maggio del 2011 molta gente ha cominciato a riunirsi in differenti cittá della Spagna per manifestare il proprio scontento e indignazione.

Immediatamente e spontaneamente, senza l’appoggio di partiti politici e nel pieno della campagna elettorale per le elezioni regionali e amministrative, i cittadini si sono accampati nelle principali piazze di città Spagnole e Europee, in luoghi simbolici come la piazza del Sole a Madrid e le “Setas” (Metropol Parasol) di Piazza dell’Incarnazione a Siviglia. I loro slogan, freschi, onesti e veri, mostrano tutta la frustrazione e la rabbia di cittadini di ogni etá che, stanchi di essere utilizzati come marionette, hanno voglia di cambiare il corso delle cose.

Le manifestazioni si sono svolte nel clima piú pacifico, con la voglia di fare le cose bene, senza alcohol e  senza estremismi, mostrando il volto vero e propositivo dei manifestanti, giovani e meno giovani, uniti solo dal sogno comune di migliorare le loro condizioni di vita e di lavoro.

 Non li ha fermati il divieto di esprimersi nel giorno del silenzio pre-elettorale, non li ha fermati il risultato delle elezioni e il balzo in avanti incredibile del partito popolare di Rajoy. Il movimento ha acquistato forza e vigore con il passar dei giorni e ha conquistato il sostegno ideale e materiale della cittadinanza.
Momenti emozionanti per tutti, soprattutto per i piú anziani, genitori e nonni, che hanno appoggiato e continuano ad appoggiare con emozione crescente questa spontanea lotta per i diritti e per il futuro dei propri giovani.

Ramón ci riporta le parole del  professore di Architettura, Antonio Saseta. “I luoghi degli accampamenti di questo maggio di elezioni, sono l’unico posto dove si puó imparare qualcosa. Non sappiamo che succederá perchè tutta questa energia la trasformeremo in un discorso ancora da inventare.”

“Cito a Antonio Saseta, arquitecto y profesor lúcido como el sol: “En las acampadas es el único sitio donde se puede aprender estos días. No sabemos lo que va a pasar porque toda esta energía la transformaremos en un discurso todavía por inventar”.

 Podemos afirmar, sin riesgo de equivocarnos, que los españoles, animados por nuestros amigos árabes, estamos viviendo un momento histórico. Ojalá el esfuerzo que estamos haciendo todos en la calle y en la red sirva para que nos sobren las sonrisas y podamos repartirlas como si fuéramos reyes magos.”

Gli spagnoli e tutti noi che viviamo in questa terra di sole, siamo dentro un momento storico, ispirati in fondo dai nostri amici arabi. La Spagna si sveglia oggi sotto il nuovo e non troppo amato panorama politico della destra, ma anche forte di un movimento sano, rinnovato che non vuole tornare indietro, ma proiettarsi in avanti con forza e lealtá.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: