• Mondo Fuori

    In questa colonna i widget sul mondo che circonda affascinailtuocuore

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

    L'Ambasciatore torna in Egitto. Pratica chiusa? Mai. Coraggio mamma Paola e papà Claudio, continuiamo ad esservi accanto.

  • Memoria e Rifugiati… Refugee Blues (1939), by W.H.Auden

    Poniamo che in questa città vi siano dieci milioni di anime, V’è chi abita in palazzi, v’è chi abita in tuguri: Ma per noi non c’è posto, mia cara, ma per noi non c’è posto...‎‎

  • Migranti, Rifugiati, Profughi: Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra

    15 gennaio-Giornata Mondiale del Rifugiato 2017-Diamo senso a queste ricorrenze! Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Festa della Repubblica Italiana

    Teresa Mattei, Insegnante. La più giovane eletta all'Assemblea Costituente, ai giovani di oggi: "siete migliori di noi e lo dimostrerete coi fatti..."

  • Contromafie per non dimenticare

    « La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni. » Giovanni Falcone

  • Stragi di Maggio: sempre più vite spente, da Manchester Arena al Mar Mediterraneo. Bambini, Giovani, Adulti

    Stragi -Non dimenticheremo!Non dimenticate!

  • Io sto con Emercency

    sempre più guerre, sempre più vittime, Per fortuna che c'è Emercency.

  • Siria: 6 anni di Indegnità. E la comunità Internazionale cosa fa?

    “Can you believe that a government and a state could bomb its own people. I’ll never understand this for as long as I live!" Yazbeck-The-Crossing. My journey to the shattered heart of Syria p.71

  • Oltre il confine-Salone Internazionale del Libro di Torino 2017

    18-22 Maggio 2017. È Oltre il confine il tema del 30° Salone Internazionale del Libro di Torino.

  • 14 Maggio 2017- Festa della Mamma

  • 1° Maggio, su coraggio! Io ti amo…

    Alto e basso.Guttuso e Tozzi. Tempo di contaminazioni...

  • Amo l’Europa. Prendiamola dal verso giusto…

    9 Maggio festa dell'Europa-Dopo 60 Anni dal trattato di Roma è tempo di cambiare qualcosa. Ma che resti il sogno e la realtà di un'Europa unita.

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

    Grazie Libro, perchè mi coccoli, mi accompagni, mi lusinghi, mi diverti, mi rattristi, mi aiuti, mi conforti, mi stimoli, mi persuadi, mi accusi, mi difendi, mi fai piangere, mi fai arrabbiare, mi fai incontrare il mondo, mi fai vivere!

  • 22 Aprile-Giornata Internazionale della Terra 2017

    La Terra è "Un Pianeta Blù Senza Confini" (La Stampa)

  • 25 Aprile 2016- Festa della Liberazione dal nazifascismo

    La Storia che mi piace...Fiori di Aprile nel giardino d'Italia liberato

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • Sabato 25 e Domenica 26 Marzo tornano le Giornate FAI di Primavera!

    Scopri i luoghi da visitare...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 8 Marzo 2017- Donne in Marcia

    Sciopero Globale contro la violenza sulle donne

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria-Fatti e idee in Il Tempo e la Storia- RAI3

    "È uno dei capitoli più dolorosi della storia del Ventennio fascista: le leggi razziali del 1938, l’antisemitismo che diventa discriminazione, esclusione dalla vita pubblica. Fino alle deportazioni."

  • 5 Ottobre-Giornata Mondiale degli Insegnanti. Auguri, oggi e sempre eroi indispensabili!

    5 Ottobre 2016: con gli insegnanti per una società migliore

  • Retratos Y Amor Propio: storie di creatività fotosociale

    Ritratti di vite e corpi nello sguardo della Fotografa-Architetta Stefania Scamardi

  • Libriamoci a scuola- leggiamo ad alta voce!

    24-29 Ottobre 2016- appuntamenti di lettura ad alta voce nelle classi.

  • A proposito di compiti e casa…Pedagogia Democratica-L’EVIDENZIATORE DI Maurizio Parodi

    I Compiti fanno male! Pubblicato da NARCISSUS, è disponibile su AMAZON, GPLAY, ITUNES

  • Progetto ‘Il Quotidiano in Classe’

    Per la promozione della lettura dei quotidiani e la lettura in generale nelle scuole superiori Italiane

  • 20 Novembre2015- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • Tag

  • Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • Blog Stats

    • 72,939 hits
  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • vi aspetto qui

  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com

A.Mastretta-Lotta d’amore e di potere in Messico. Ma le donne, che donne!

 

Male d'amore_Mastretta

Angeles Mastretta

Male d’amore

Universale Economica Feltrinelli

 

 

 

L’incontro del lettore con Emilia Sauri e la sua famiglia, con Daniel-Grande Amore, con gli amici e con le persone che hanno la fortuna di condividere le sue esperienze e conoscenze, lo catapulta in un’atmosfera narrativa di una ricchezza tale da farlo sentire, in alcuni momenti, ubriaco di parole e di sensazioni.

Ritrovi echi di  vecchie storie magiche, tra  Isabelle Allende e Gabriel Garcia Márquez.  Ti senti avvolto da un  mantello rosso, caldo e morbido, fatto di passioni travolgenti, fiumi di sangue e violenza, vergogne di una politica opportunista e inutile, abiti ricamati e preziosi, ampolle fumanti di erbe e spiriti salvifici.

Mal de amoresMale d’amore  (o, meglio ancora l’originale  Mal De Amores, dal momento che diversi amori albergano nel cuore di Emilia)  è  un libro da consigliare a chi  volesse scoprire un pezzo di Messico al tempo stesso antico e contemporaneo e volesse tornare alle magie di un mondo in conflitto tra tradizione e innovazione, ma soprattutto a chi crede alle magie dell’amore, in tutte le sue forme e volesse conoscerne gli effetti sui protagonisti della storia.

Emilia è il personaggio principale. Donna moderna, intelligente, sensibile e appassionata, volitiva e determinata è attraversata da tutte le contraddizioni, le qualità e le debolezze del genere femminile.

 

Emilia è la Matrioska…di Daniel

matrioska“Quante Emilie? Quella di Zavalza, quella dei suoi figli. Quella della pietra sotto il cuscino, quella dell’albero, del treno, la dottoressa, la farmacista, la viaggiatrice, la sua. Quante Emilie? Mille e nessuna, mille e la sua.”

Anche se il suo cuore batte per tante persone, sostanzialmente due sono i grandi amori nella vita di Emilia: Daniel e la Medicina.

Il primo la ricambia in modo totalizzante, ma l’abbandona spesso (mai  definitivamente) per rincorrere le sue irrinunciabili passioni: la rivoluzione, la politica, la lotta per l’eguaglianza;

La seconda non la lascerà mai e  le consentirà di vivere pienamente la sua professione. Questo bisogno irrinunciabile di curare la gente e di cercare continuamente metodi e strumenti nuovi e più efficaci, la aiuta a  superare i momenti bui  della sua vita sentimentale.

donne mayaAccanto a lei troviamo tante donne.  Donne con un quid in più, come la zia Milagros, femminista convinta e “libera” dentro, fino in fondo. 

Molti sono i personaggi che ruotano intorno ad Emilia e tutti la completano, acquistando, a loro volta, maggior spessore grazie alla vicinanza   con il  mondo dei suoi valori.

 

   L’educazione di Emilia

JEmileTitleosefa e Diego Sauri arrivano a una difficile  mediazione nella scelta del nome da dare alla loro figlioletta. L’ispirazione viene dall’ Émile ou De l’éducation di Rousseau. Nomen omen, rivelatore  del tipo di educazione che le verrà impartita.  In casa Sauri si respira libertà e autonomia, cultura e rispetto e  tanto, tanto amore.

farmacia museo Mazzolini-Giuseppucci La figlia del farmacista Diego coltiva con suo padre la passione per la ricerca sulle erbe e su tutti i rimedi che possono alleviare le sofferenze umane. Tale passione la porterà, attraverso conflitti interiori, guerre, rivoluzioni e studi americani, a prendere la  laurea in Medicina. 

La dottoressa Sauri, che   per diversi anni ha esercitato con perizia e passione la professione medica senza riconoscimenti  se non quelli  di centinaia di persone curate e strappate a sofferenze e morte, ha adempiuto anche a questo rito sociale di certificazione…

 

La farmacia dei Sauri 

clip_image002La descrizione della passione di Diego per scatole, ampolle, profumi e pozioni spinge il lettore, inevitabilmente anche se  con tutte le differenze di intenzione e finalità, verso il Profumo di Patrick Süskind (1985) e la ricca collezione di essenze del farmacista Giuseppe Baldini che insegna le tecniche dell’arte della profumeria all’inquietante Jean-Baptiste Grenouille.(Dustin Hoffmann interpreta il ruolo del  profumiere, nel film di Tom Tykwer, tratto dal romanzo-2006)

 

“A pian terreno, Diego Sauri aprì una farmacia, odorosa di legno e luccicante di porcellana. Erano in cedro gli scaffali, dove riposavano i diversi vasi, come pure il bancone e il tavolo da lavoro nel laboratorio del retrobottega, e non mancava nessun tipo di rimedio medicinale. Non esisteva disturbo per il quale Diego non trovasse la cura tra i suoi flaconi bianchi e le centinaia di scatoline numerate e dai diversi profumi[…]

All’epoca in cui era stato in Europa aveva riunito in piccole casse i principali rimedi curativi di ogni luogo. Aveva imparato le formule per riprodurne molti, e poteva distinguere a che cosa servivano le polveri di ciascuna scatolina, sebbene chiunque le avrebbe confuse tuitte con talco da bagno”.

 Emilia cresce e impara a camminare in questo regno magico, che diventerà anche il suo:

“Il farmacista aveva le braccia aperte e teneva nelle mani due ampolle con tinture di colori diversi. Emilia smarrì lo sguardo in quella color porpora e si diresse verso suo padre. Gridandole brava, Diego mise l’ampolla con l’essenza di giglio fiorentino nelle manine esitanti della piccola che aveva visto avvicinarsi come se si trattasse di un miracolo, e si mise a pronosticare a sua molgie una parte del luminoso futuro della loro figliola…”

 

Eventi storici

 rivoluzione messicanaLe vicende che Mastretta narra abbracciano gli avvenimenti che riguardano le famiglie Sauri e  Cuenca, rappresentanti della buona borghesia di Puebla, e i grandi e tormentati eventi rivoluzionari Messicani,  tra il 1910 e il 1920/30.

 

 

“La rivoluzione messicana fu il movimento armato iniziato nel 1910 per porre fine alla dittatura del Generale Porfirio Díaz e terminato ufficialmente con la promulgazione di una nuova costituzione nel 1917; anche se gli scontri armati proseguiranno fino alla fine degli anni venti. Il movimento ebbe un grande impatto sui circoli di operai, agricoltori e anarchici di tutto il mondo, infatti la Costituzione Politica degli Stati Uniti Messicani del 1917 fu la prima costituzione al mondo a riconoscere le garanzie sociali e i diritti ai lavoratori uniti. Oggi si stima che durante il periodo della rivoluzione siano morte più di 900.000 persone, tra civili e militari.”Wikipedia

 Coinvolgimenti

Il romanzo di Mastretta si legge con coinvolgimento emotivo grazie alla storia d’amore tra Emilia e Daniel, che  rischia, tuttavia, di stancare per la ripetitività del loro lascia e piglia;

si legge  con interesse più razionale e solo apparentemente più distaccato, nelle sezioni che raccontano la grande Storia, con  i suoi passaggi epocali tra dittature feroci e regimi democratici ancora pallidi e indefiniti;

Frida Kalo
si legge con ammirazione per le figure femminili, fatte di sogni realizzati e di bisogni sociali osteggiati, ma anch’essi fortemente voluti e realizzati; di cruda realtà sofferente a causa di ineguaglianze sociali e di genere insopportabili.

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: