• Mondo Fuori

    In questa colonna i widget sul mondo che circonda affascinailtuocuore

  • vi aspetto qui

  • Memoria e Rifugiati… Refugee Blues (1939), by W.H.Auden

    Poniamo che in questa città vi siano dieci milioni di anime, V’è chi abita in palazzi, v’è chi abita in tuguri: Ma per noi non c’è posto, mia cara, ma per noi non c’è posto...‎‎

  • Migranti, Rifugiati, Profughi: Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra

    15 gennaio-Giornata Mondiale del Rifugiato 2017-Diamo senso a queste ricorrenze! Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

    Sì, LA verità si sta facendo strada, piano piano, inesorabilmente, tra le tante fake-verità o post-verità...

  • Festa della Repubblica Italiana

    Teresa Mattei, Insegnante. La più giovane eletta all'Assemblea Costituente, ai giovani di oggi: "siete migliori di noi e lo dimostrerete coi fatti..."

  • Contromafie per non dimenticare

    « La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni. » Giovanni Falcone

  • Stragi di Maggio: sempre più vite spente, da Manchester Arena al Mar Mediterraneo. Bambini, Giovani, Adulti

    Stragi -Non dimenticheremo!Non dimenticate!

  • Io sto con Emercency

    sempre più guerre, sempre più vittime, Per fortuna che c'è Emercency.

  • Siria: 6 anni di Indegnità. E la comunità Internazionale cosa fa?

    “Can you believe that a government and a state could bomb its own people. I’ll never understand this for as long as I live!" Yazbeck-The-Crossing. My journey to the shattered heart of Syria p.71

  • Oltre il confine-Salone Internazionale del Libro di Torino 2017

    18-22 Maggio 2017. È Oltre il confine il tema del 30° Salone Internazionale del Libro di Torino.

  • 14 Maggio 2017- Festa della Mamma

  • 1° Maggio, su coraggio! Io ti amo…

    Alto e basso.Guttuso e Tozzi. Tempo di contaminazioni...

  • Amo l’Europa. Prendiamola dal verso giusto…

    9 Maggio festa dell'Europa-Dopo 60 Anni dal trattato di Roma è tempo di cambiare qualcosa. Ma che resti il sogno e la realtà di un'Europa unita.

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

    Grazie Libro, perchè mi coccoli, mi accompagni, mi lusinghi, mi diverti, mi rattristi, mi aiuti, mi conforti, mi stimoli, mi persuadi, mi accusi, mi difendi, mi fai piangere, mi fai arrabbiare, mi fai incontrare il mondo, mi fai vivere!

  • 22 Aprile-Giornata Internazionale della Terra 2017

    La Terra è "Un Pianeta Blù Senza Confini" (La Stampa)

  • 25 Aprile 2016- Festa della Liberazione dal nazifascismo

    La Storia che mi piace...Fiori di Aprile nel giardino d'Italia liberato

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • Sabato 25 e Domenica 26 Marzo tornano le Giornate FAI di Primavera!

    Scopri i luoghi da visitare...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 8 Marzo 2017- Donne in Marcia

    Sciopero Globale contro la violenza sulle donne

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria-Fatti e idee in Il Tempo e la Storia- RAI3

    "È uno dei capitoli più dolorosi della storia del Ventennio fascista: le leggi razziali del 1938, l’antisemitismo che diventa discriminazione, esclusione dalla vita pubblica. Fino alle deportazioni."

  • 5 Ottobre-Giornata Mondiale degli Insegnanti. Auguri, oggi e sempre eroi indispensabili!

    5 Ottobre 2016: con gli insegnanti per una società migliore

  • Retratos Y Amor Propio: storie di creatività fotosociale

    Ritratti di vite e corpi nello sguardo della Fotografa-Architetta Stefania Scamardi

  • Libriamoci a scuola- leggiamo ad alta voce!

    24-29 Ottobre 2016- appuntamenti di lettura ad alta voce nelle classi.

  • A proposito di compiti e casa…Pedagogia Democratica-L’EVIDENZIATORE DI Maurizio Parodi

    I Compiti fanno male! Pubblicato da NARCISSUS, è disponibile su AMAZON, GPLAY, ITUNES

  • Progetto ‘Il Quotidiano in Classe’

    Per la promozione della lettura dei quotidiani e la lettura in generale nelle scuole superiori Italiane

  • 20 Novembre2015- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • Tag

  • Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • Blog Stats

    • 72,383 hits
  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com

E caddi come corpo morto cade-Dante in musica e danza

Il Trio Ereno-Rigatti-Parise di Padova, in uno spettacolo  suggestivo e affascinante:

E caddi come corpo morto cade

Musica e danza in un percorso dantesco


“L’idea di questa rappresentazione è nata per caso,  e molto lontano da qui, durante la mia  permanenza in Africa australe (Namibia, Sudafrica, Botswana).

Alcune coincidenze hanno voluto che sul mio tavolo giacessero alcuni libri e pubblicazioni di antropologia e – contemporanemente – un’edizione  integrale della Divina Commedia di Dante Alighieri, che per diletto mi rinfrescavo alla lettura.

Stavo studiando i medicine men, gli sciamani e i guaritori di alcune popolazioni locali. Mi interessava il loro ruolo psicoterapeutico nelle comunità e nei villaggi, il loro sapere  intorno alla  medicina tradizionale, basata sull’uso di sostanze naturali.

Nei testi sullo sciamanesimo che ho affrontato, venivano riportati i riti di iniziazione di sciamani appartenenti a gruppi etnici  e geografici tra  i più disparati, dall’Alaska al Kalahari, dalla Siberia all’Amazzonia.
Molte  procedure, molti archetipi fantastici, molti luoghi e molte figure (quella  per esempio del maestro iniziatore) erano comuni a culture molto distanti fisicamente tra loro.  E non solo.

Cercando di staccarmi dalle autorevoli precedenti letture (tra le tante quelle teologica, filosofica, storiografica, psicanalitica) della Commedia, ho dovuto notare, aldilà del mio iniziale scetticismo e umana diffidenza, che molti passi della Commedia stessa potevano essere paragonati a altrettanti gradi di apprendimento che un allievo sciamano compie nel suo percorso di iniziazione.

Ho riempito uno dei miei quaderni di appunti, quaderno che è rimasto a dormire  per quasi una decina d’anni, in un cassetto.
Quest’anno il tema della rassegna UNIVERSI DIVERSI 2012 organizzata e promossa dall’Assessorato alla cultura di Padova è “SACRO E PROFANO”.

Ricordare quelle mie notazioni e pensare a una loro resa artistica, musicale e di movimento, è stato un tutt’uno.
Il tentativo è stato quello di tradurre in  musica e danza un percorso dantesco non alternativo alle altre letture, bensì evocante una visione ulteriore. È uno spettacolo, non una conferenza, dove le evocazioni e i paralleli sono molteplici (sia dal punto di vista  musicale che dal punto di vista dell’espressione corporea); non sarà quindi una lettura canonica, nella quale si sono già cimentati nomi illustri del nostro teatro.

A chiarimenti, dubbi e curiosità, rimando con piacere e disponibilità, ad altro luogo; uno spettacolo, a  mio avviso, dovrebbe essere ciò che è, aria contenuta in un vaso.

La prima  persona a cui ho pensato per la realizzazione di questo progetto è stata Maria Vittoria Campiglio, amica danzatrice e coreografa, cofondatrice del’associzione Charà per la danza, punto di riferimento per la danza contemporanea a Padova. È con lei che ho teso i primi fili dell’ordito.

La seconda è stata Paolo Agostini che ha strutturato la  parte riguardante le percussioni; la conseguente trama è stata tessuta con arrangiamenti, suggerimenti  e ricerche, dal resto della tribù, artisti che – entusiasti – hanno messo in gioco, oltre al loro tempo e alle loro energie, i loro precedenti e originari concetti e le loro assunzioni, dimostrando una luminosa disposizione e coinvolgimento artistico ed emotivo, una inaspettata personale apertura interpretativa.

Un doveroso e desiderato appunto prima di salutarvi: questo spettacolo non sarebbe  potuto andare  in scena senza l’indispensabile e entusiasta collaborazione di Valeria Stefanini, presidente del circolo ARCI ZOO-contenitori culturali, che ha messo a nostra disposizione i propri ampi e accoglienti spazi, e che fin dall’inizio ha condiviso la nostra avventura. Nessun contenitore migliore di quello, ricco di stimoli e richiami, per immergerci nel nostro futuro spettacolo, per assaporare il cammino della sua costruzione.

Vi aspettiamo, felici di incontrarvi ancora, Giovedì 24  maggio, quindi.

Saluti forti  e chiari

Guido Rigatti

( scarica  Locandina dell’evento )

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: