• Mondo Fuori

    In questa colonna i widget sul mondo che circonda affascinailtuocuore

  • 3 Ottobre 2013- Migranti, Rifugiati, Profughi: Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra

    15 gennaio-Giornata Mondiale del Rifugiato 2017-Diamo senso a queste ricorrenze! Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Memoria e Rifugiati… Refugee Blues (1939), by W.H.Auden

    Poniamo che in questa città vi siano dieci milioni di anime, V’è chi abita in palazzi, v’è chi abita in tuguri: Ma per noi non c’è posto, mia cara, ma per noi non c’è posto...‎‎

  • Siria: 6 anni di Indegnità. E la comunità Internazionale cosa fa?

    “Can you believe that a government and a state could bomb its own people. I’ll never understand this for as long as I live!" Yazbeck-The-Crossing. My journey to the shattered heart of Syria p.71

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

    L'Ambasciatore torna in Egitto. Pratica chiusa? Mai. Coraggio mamma Paola e papà Claudio, continuiamo ad esservi accanto.

  • Festa della Repubblica Italiana

    Teresa Mattei, Insegnante. La più giovane eletta all'Assemblea Costituente, ai giovani di oggi: "siete migliori di noi e lo dimostrerete coi fatti..."

  • Contromafie per non dimenticare

    « La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni. » Giovanni Falcone

  • Stragi di Maggio: sempre più vite spente, da Manchester Arena al Mar Mediterraneo. Bambini, Giovani, Adulti

    Stragi -Non dimenticheremo!Non dimenticate!

  • Io sto con Emercency

    sempre più guerre, sempre più vittime, Per fortuna che c'è Emercency.

  • Oltre il confine-Salone Internazionale del Libro di Torino 2017

    18-22 Maggio 2017. È Oltre il confine il tema del 30° Salone Internazionale del Libro di Torino.

  • 14 Maggio 2017- Festa della Mamma

  • 1° Maggio, su coraggio! Io ti amo…

    Alto e basso.Guttuso e Tozzi. Tempo di contaminazioni...

  • Amo l’Europa. Prendiamola dal verso giusto…

    9 Maggio festa dell'Europa-Dopo 60 Anni dal trattato di Roma è tempo di cambiare qualcosa. Ma che resti il sogno e la realtà di un'Europa unita.

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

    Grazie Libro, perchè mi coccoli, mi accompagni, mi lusinghi, mi diverti, mi rattristi, mi aiuti, mi conforti, mi stimoli, mi persuadi, mi accusi, mi difendi, mi fai piangere, mi fai arrabbiare, mi fai incontrare il mondo, mi fai vivere!

  • 22 Aprile-Giornata Internazionale della Terra 2017

    La Terra è "Un Pianeta Blù Senza Confini" (La Stampa)

  • 25 Aprile 2016- Festa della Liberazione dal nazifascismo

    La Storia che mi piace...Fiori di Aprile nel giardino d'Italia liberato

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • Sabato 25 e Domenica 26 Marzo tornano le Giornate FAI di Primavera!

    Scopri i luoghi da visitare...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 8 Marzo 2017- Donne in Marcia

    Sciopero Globale contro la violenza sulle donne

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria-Fatti e idee in Il Tempo e la Storia- RAI3

    "È uno dei capitoli più dolorosi della storia del Ventennio fascista: le leggi razziali del 1938, l’antisemitismo che diventa discriminazione, esclusione dalla vita pubblica. Fino alle deportazioni."

  • 5 Ottobre-Giornata Mondiale degli Insegnanti. Auguri, oggi e sempre eroi indispensabili!

    5 Ottobre 2016: con gli insegnanti per una società migliore

  • Retratos Y Amor Propio: storie di creatività fotosociale

    Ritratti di vite e corpi nello sguardo della Fotografa-Architetta Stefania Scamardi

  • Libriamoci a scuola- leggiamo ad alta voce!

    24-29 Ottobre 2016- appuntamenti di lettura ad alta voce nelle classi.

  • A proposito di compiti e casa…Pedagogia Democratica-L’EVIDENZIATORE DI Maurizio Parodi

    I Compiti fanno male! Pubblicato da NARCISSUS, è disponibile su AMAZON, GPLAY, ITUNES

  • Progetto ‘Il Quotidiano in Classe’

    Per la promozione della lettura dei quotidiani e la lettura in generale nelle scuole superiori Italiane

  • 20 Novembre2015- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • Tag

  • Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • Blog Stats

    • 75,938 hits
  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • vi aspetto qui

  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com

Tom Hooper- Il Discorso del Re… che sconfisse la balbuzie.

The King's Speech

Il re che sconfisse la balbuzie

Il Discorso del Re (The King’s Speech) è un film del 2010 diretto da Tom Hooper, magistralmente Interpretato da Colin Firth e Geoffrey Rush, con una Helena Bonham Carter formidabile supporto. Alla sua uscita a Toronto e poi  a Londra in prima europea l’accoglienza  è stata a trionfale. Durante le vacanze di Natale, Stefania ce ne ha parlato con toni entusiastici, lo ha visto a  Siviglia. Ci ha invitato a seguire bene la programmazione dei film a Padova per non rischiare di perderlo. Mi ha incuriosito  questa sua insistenza. Finalmente arriva il 28 Gennaio. Andiamo a vederlo, quasi un impegno preso  con lei. 

La storia  mi interessa, parla di Giorgio VI, dei rapporti  familiari non sempre sereni  in casa Windsor, del tormentato periodo  tra le due guerre, del gran rifiuto di Edoardo VIII per seguire l’amore della sua vita, la pluri divorziata americana Wallis Simpson,  lo scoppio della seconda guerra mondiale.  E la forzata nomina a re del timoroso Duca di York…Ma tutto questo  è poco più che contorno.il terrore negli occhi del re

Il focus è lì nella testa, nel cuore e nella lingua del futuro Re Giorgio VI. Nel terrore che si legge nei suoi occhi quando deve parlare davanti ad una folla in attesa non delle sue parole secondo lui, ma  del momento in cui comincerà a balbettare e non riuscirà ad essere all’altezza del suo rango e del suo ruolo. In attesa del momento in cui vivrà un’altra sconfitta cocente, ulteriore conferma della sua incapacità.

Ma arriva il logopedista Lionel   e prende forma  un rapporto destinato a diventare amicizia profonda. Tra scontri, distacchi, reazioni incontrollate, divertimento e perseveranza, il re arrivaimages  a recuperarsi e a trovare in se stesso la fiducia e la forza che per anni  qualcosa di  terribile avevano  soffocato e  imprigionato in una gabbia senza uscita. Il ruolo paziente della moglie (Helena Bonham Carter ) che affida suo marito  nelle mani di uno  considerato  poco più che un ciarlatano e non già quel fine psicologo che poi si rivela, aggiunge alla storia un ulteriore elemento di  “regale”umanità. Il re terrà il suo discorso alla nazione ormai in guerra, e riuscirà a trasmettere ai suoi sudditi  tutta la forza e la determinazione di cui un paese  paese ha bisogno nei momenti  difficili.Il discorso

Bellissimo il confronto tra le  famiglie dei due protagonisti, due case lontane anni luce per casta, per genere di vita e per ricchezza, ma ravvivate entrambe da un calore familiare rassicurante. Anche nella vita del duca di York, futuro Giorgio VI, si respira aria di focolare domestico, proprio come nella casa linda e accogliente di  Lionel. Immagini di vita e di gioco quotidiani, dai   cavallucci a dondolo di Elizabeth e Margaret, alla favola   prima di andare a letto, raccontata tra difficoltà enormi(ma come deludere le bambine…) e il tenero e serio inchino davanti al papà, ormai re:

“non possiamo più abbracciarlo è il re ora!”

E il re non resiste al desiderio di stringerle tra le braccia come ha sempre fatto.

Bella la fotografia. L’uso sapiente del grandangolo riflette gli stati d’animo e conferisce una dimensione fisica al problema del re. Efficace la deformazione grottesca  dei dignitari di corte schierati a giudicare la performance regale. Bella la scena all’interno di Westminster:  pompa e presunzione da un lato,   dall’altro linguaggio  e comportamenti non convenzionali di Lionel  per quel luogo così  simbolico.  E Bertie  che  vuole  accanto a se  solo  il suo amico.

Un film da vedere in Inglese. Mentre seguivo i dialoghi in Italiano  cercavo di richiamare alla mente la cadenza del King’s English delle British Upper Classes e mi pareva di  cogliere  meglio tutte le sfumature ironiche e paradossali delle conversazioni.

Rimane di questo film l’umanità di un uomo di potere, il suo conflitto interiore, ma anche il coraggio e la forza che lo spingono ad assumersi  tutte le sue responsabilità. L’ introspezione psicologica dei personaggi  lascia allo spettatore la sensazione di aver fatto un bellissimo viaggio nella natura umana, in compagnia  di un re vissuto realmente, padre dell’attuale regina di Inghilterra, simbolo di un paese che suscita nell’immaginario  collettivo  sensazioni di grandeur, ma anche di varia umanità e di scelte sofferte.  Grandi attori sia Firth che Rush, entrambi a loro agio nelle vesti di persone apparentemente “deboli”, ma che poi si rivelano due leoni tutto cuore, passione e determinazione intelligente.imagesCAU637AI

Al di la delle considerazioni tecniche sulla fotografia, che peraltro proprio Stefania mi ha fatto notare, ora capisco perchè a lei sia piaciuto tanto  e perchè abbia voluto che noi lo vedessimo. Con lei avevamo  tanto discusso  anche A single Man  (Recensione di Affascinailtuocuore) e apprezzato la  bravura di Colin Firth, la fotografia elegante e la regia raffinata di Tom Ford  Si ora ricordo…

Annunci

3 Risposte

  1. Che bella recensione.
    aggiungo un dettaglio a tutto ed é che quando ho mostrato il mio entusiasmo ancora non lo avevo visto.
    Pensavo a mia madre, filologa inglese, amante del linguaggio come Mondo.

    Siamo andati a vederlo con Rubén che per primo si é domandato se avessimo fatto bene a vederlo in spagnolo.
    La fotografía ha riempito il vuoto che lasciava la traduzione e il doppiaggio, pero il vuoto rimane.

    A big Kiss, from Spain.
    Grazie Mamma per queste finestre di cultura.

    Mi piace

  2. […] Read Affascinailtuocuore‘s review(Italian) here […]

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: