• Mondo Fuori

    In questa colonna i widget sul mondo che circonda affascinailtuocuore

  • Contromafie per non dimenticare

    « La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni. » Giovanni Falcone

  • Stragi di Maggio: sempre più vite spente, da Manchester Arena al Mar Mediterraneo. Bambini, Giovani, Adulti

    Stragi -Non dimenticheremo!Non dimenticate!

  • Verità per Giulio Regeni-“La tua verità? No, la Verità, e vieni con me a cercarla. La tua, tientela.” A.Machado y Ruiz (Poeta Spagnolo 1875-1939)

    L'Ambasciatore torna in Egitto. Pratica chiusa? Mai. Coraggio mamma Paola e papà Claudio, continuiamo ad esservi accanto.

  • 3 Ottobre 2013- Migranti, Rifugiati, Profughi: Viaggi e Diritti, in tempo di pace e di guerra

    15 gennaio-Giornata Mondiale del Rifugiato 2017-Diamo senso a queste ricorrenze! Viaggi nell'abisso. Samia: “Il Viaggio è una cosa che tutti noi abbiamo in testa fin da quando siamo nati. Ognuno ha amici e parenti che l’hanno fatto, oppure che a loro volta conoscono qualcuno che l’ha fatto. È una creatura mitologica che può portare alla salvezza o alla morte con la stessa facilità. Nessuno sa quanto può durare. Se si è fortunati due mesi. Se si è sfortunati anche un anno o due…”p.122 -Non dirmi che hai paura-G.Catozzella

  • Memoria e Rifugiati… Refugee Blues (1939), by W.H.Auden

    Poniamo che in questa città vi siano dieci milioni di anime, V’è chi abita in palazzi, v’è chi abita in tuguri: Ma per noi non c’è posto, mia cara, ma per noi non c’è posto...‎‎

  • 20 Novembre2017- Giornata Internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

  • Siria: 6 anni di Indegnità. E la comunità Internazionale cosa fa?

    “Can you believe that a government and a state could bomb its own people. I’ll never understand this for as long as I live!" Yazbeck-The-Crossing. My journey to the shattered heart of Syria p.71

  • Festa della Repubblica Italiana

    Teresa Mattei, Insegnante. La più giovane eletta all'Assemblea Costituente, ai giovani di oggi: "siete migliori di noi e lo dimostrerete coi fatti..."

  • Io sto con Emercency

    sempre più guerre, sempre più vittime, Per fortuna che c'è Emercency.

  • Oltre il confine-Salone Internazionale del Libro di Torino 2017

    18-22 Maggio 2017. È Oltre il confine il tema del 30° Salone Internazionale del Libro di Torino.

  • 14 Maggio 2017- Festa della Mamma

  • 1° Maggio, su coraggio! Io ti amo…

    Alto e basso.Guttuso e Tozzi. Tempo di contaminazioni...

  • Amo l’Europa. Prendiamola dal verso giusto…

    9 Maggio festa dell'Europa-Dopo 60 Anni dal trattato di Roma è tempo di cambiare qualcosa. Ma che resti il sogno e la realtà di un'Europa unita.

  • 23 Aprile-Giornata Mondiale del Libro

    Grazie Libro, perchè mi coccoli, mi accompagni, mi lusinghi, mi diverti, mi rattristi, mi aiuti, mi conforti, mi stimoli, mi persuadi, mi accusi, mi difendi, mi fai piangere, mi fai arrabbiare, mi fai incontrare il mondo, mi fai vivere!

  • 22 Aprile-Giornata Internazionale della Terra 2017

    La Terra è "Un Pianeta Blù Senza Confini" (La Stampa)

  • 25 Aprile 2016- Festa della Liberazione dal nazifascismo

    La Storia che mi piace...Fiori di Aprile nel giardino d'Italia liberato

  • Con Amnesty International contro la pena di morte

  • 22 Marzo Giornata Internazionale dell’ACQUA

    con Bertoli e Ligabue, nel vento che soffia e l'acqua che scorre...

  • Sabato 25 e Domenica 26 Marzo tornano le Giornate FAI di Primavera!

    Scopri i luoghi da visitare...

  • 21 Marzo-World Poetry Day. Arriva Primavera, in versi…

    Il verso è tutto. G.D'Annunzio, Il Piacere, II,1

  • 8 Marzo 2017- Donne in Marcia

    Sciopero Globale contro la violenza sulle donne

  • 27 Gennaio-Giornata della Memoria-Fatti e idee in Il Tempo e la Storia- RAI3

    "È uno dei capitoli più dolorosi della storia del Ventennio fascista: le leggi razziali del 1938, l’antisemitismo che diventa discriminazione, esclusione dalla vita pubblica. Fino alle deportazioni."

  • 5 Ottobre-Giornata Mondiale degli Insegnanti. Auguri, oggi e sempre eroi indispensabili!

    5 Ottobre 2016: con gli insegnanti per una società migliore

  • Retratos Y Amor Propio: storie di creatività fotosociale

    Ritratti di vite e corpi nello sguardo della Fotografa-Architetta Stefania Scamardi

  • Libriamoci a scuola- leggiamo ad alta voce!

    24-29 Ottobre 2016- appuntamenti di lettura ad alta voce nelle classi.

  • A proposito di compiti e casa…Pedagogia Democratica-L’EVIDENZIATORE DI Maurizio Parodi

    I Compiti fanno male! Pubblicato da NARCISSUS, è disponibile su AMAZON, GPLAY, ITUNES

  • Progetto ‘Il Quotidiano in Classe’

    Per la promozione della lettura dei quotidiani e la lettura in generale nelle scuole superiori Italiane

  • Tag

  • Follow Affascinailtuocuore on WordPress.com
  • Blog Stats

    • 77,045 hits
  • Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

  • vi aspetto qui

  • copyright foto

    La maggior parte delle foto inserite negli articoli provengono dalla Rete e sono pertanto da considerarsi di dominio pubblico. Tuttavia, gli autori o i soggetti coinvolti, possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: affascinailtuocuore@gmail.com

M. Monicelli-Parenti Serpenti. Quando un film graffia, e mette a nudo le nostre debolezze

clip_image001Parenti Serpenti

M. Monicelli 1991

Una storia nella storia

Un’esperienza indimenticabile, seppur nei suoi contorni più amari. Amari, sì, non agrodolci, non ironici e neanche grotteschi, ma intensamente amari. Forse il tempo trascorso da quel giorno ha sbiadito la cornice dei miei ricordi, ma non l’evento.

Mia madre in uno dei suoi soggiorni a casa da me, non frequenti, ma regolari, viene letteralmente travolta dalla proposta di Stefano. Nato e cresciuto a pane e cinema, appassionato dei grandi registi dell’epoca d’oro della commedia all’ Italiana, Stefano organizza il piccolo evento familiare, inconsapevole, non aveva visto il film, prima…:

stasera vi faccio vedere come lavora un grande! E allora via a “Parenti serpenti”

L’ambiente caldo, confortevole e intimo della taverna di casa; il camino illuminato dalle fiamme scoppiettanti che accentuano il bel rosso bordeaux del divano nuovo, fatto fare su misura per quell’angolino accogliente; non comodissimo di suo, il divano diventa sempre meno comodo durante il film…

La storia ci cala di peso in una di quelle situazioni tipiche delle feste di Natale, anche della mia, in fondo. Tre figlie, tre mondi ormai separati dal nucleo originale e anche tra loro molto distanti. Ognuna con la propria famiglia e le proprie storie. Il figlio maschio, Alfredo, è un’altra storia.

Mamma e papà, due semplici vecchietti abruzzesi, nella loro casetta essenziale, in un bel paesino d’ Abruzzo, coperto di neve, come da copione, gioiscono della presenza di tutti quei figli grandi, bravi, più o meno di successo, sicuramente affezionati…

La mamma-nonna si da un gran da fare in cucina. Il cibo tradizionale,che riconosco in tutte le varianti proposte, ricco e fantasioso, cerca di sopperire all’inconsistenza che nutre l’animo e la testa di questi figli.

La cornice, l’ambientazione, i riti tradizionali (cena, messa di mezzanotte, tombola, regali…) risvegliano una sensazione antica. Desiderio di festa e terrore dell’arrivo. Tensioni, liti:

Si va dai parenti di mamma dove si gioca e ci si diverte o da quelli di papà, boriosi e tristi? A casa nostra no? Mai un Natale solo nostro? Ma tant’è.

mario_monicelli_cameraLa storia si dipana in modo magistrale: si passa dall’idea di compattezza, di famiglia tutto sommato felice, con dei “valori” condivisi, attenti alla salute e al benessere dei “vecchi genitori”, fino ad arrivare all’esplosione del conflitto e poi, piano piano ma inesorabilmente, all’accordo profondo, intimo e ritrovato intorno all’evento fatale. Bum! E il problema mamma-e- papà è risolto.

Cosa scatena il tutto? Quale la chiave di volta della storia? La proposta dei vecchietti di lasciare in eredità la casa e la pensione al figlio o figlia che vorrà occuparsi di loro, fino alla loro morte (naturale). Cara, dolce, famiglia. E poi anche voi cari genitori, ma che razza di proposta fate?

Mia madre è visibilmente scossa. Stefano impietrito. Io solo a disagio, forse perché per me, essere fin troppo razionale, è solo un film. Eppure è vero c’è qualcosa di noi, della nostra famiglia.

La mia grande Madre, in un momento delicato della sua vita e dei suoi rapporti-non rapporti con le figlie, si è sentita sola, nuda di fronte ai suoi timori.

E tuttavia la conclusione paradossale e un po’ da film horror-grottesco sembra non coinvolgerla più di tanto, una fine da film. Ma l’esasperazione del conflitto, alimentato da amore-odio-indifferenza- invidia-inettitudine affettiva mostrata da questi figli, quella si l’ha fatta pensare, l’ha turbata.

Esagerati! E’ un film dopo tutto. Ma alcuni film più di altri, alcuni registi più di altri riescono ad andare oltre il puro realismo di una vicenda per toccare il mondo reale, quello sì, dei sentimenti, dei conflitti interiori, delle contraddizioni di cui siamo fatti.

monicelliDa allora, ogni volta che ne abbiamo avuto l’occasione, abbiamo ricordato quella serata, con mamma, sorridendoci sopra, ma rivivendo anche quel senso di amarezza che la storia ci aveva lasciato dentro. E siamo andati tutti avanti, qualcuno, verso quella direzione di distacco e diffidenza verso gli altri, di incapacità d’amare veramente. Forse. In alcuni momenti la realtà ha superato la fantasia, ma siamo andati avanti. E tutto questo terremoto dell’anima lo ha provocato lui, Monicelli, con un film che qualcuno ha liquidato semplicemente come un “Bozzetto grottesco”, pensate un po’!

 

Annunci

Una Risposta

  1. un film visto dal primo all’ultimo minuto senza pause e mi aveva colpito subito. Amaro e geniale.

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: